Angelica Sandrini
Angelica Sandrini
22 articoli pubblicati

Correre fa davvero bene alle ginocchia?

Pubblicato il 10/01/2017
Correre fa davvero bene alle ginocchia? | Pazienti.it

I medici e gli esperti hanno sino ad ora sostenuto che correre non sia esattamente lo sport ideale per le nostre ginocchia, poiché le potrebbe sottoporle a uno sforzo eccessivo e creare danni.

Un recente studio ha in parte smentito tutto ciò.

Correre in realtà fa bene alle tue ginocchia

Una ricerca, svolta dalla Brigham Young University, ha affermato che in realtà correre riduce l’infiammazione alle ginocchia e non l’aumenta, come si credeva comunemente.

Per mostrare che questa vecchia credenza sia solo un mito, il team del dottor Matt Seeley – professore associato di scienze motorie – ha analizzato campioni di fluido prelevato dalle articolazioni delle ginocchia di alcuni individui sani, sia uomini che donne di età compresa tra i 18 e i 35 anni. Sono stati eseguiti due prelievi: uno prima e uno dopo aver eseguito 30 minuti di corsa.

I risultati sono stati davvero molto interessanti. In entrambi i campioni (prima-e-dopo i 30 minuti) di liquido sinoviale sono stati eseguiti test per quantificare la presenza di due proteine, GM-CSF e IL.15, le quali indicano la presenza di un’infiammazione pericolosa.

I ricercatori hanno riscontrato che il livello di entrambe le proteine diminuiva dopo 30 minuti di corsa, suggerendo quindi che fosse in atto una riduzione complessiva dell’infiammazione alle giunture.

Per escludere che tutto ciò sia dovuto in realtà all’influenza di altri fattori, il team ha perfezionato un “test di controllo” e ha prelevato altri campioni, questa volta prima e dopo aver trascorso 30 minuti seduti. Durante questo test, la quantità delle due proteine non è cambiata.

Lo studio, pubblicato sull’European Journal of AppliedPhysiology, è molto breve e spiega che gli esami sono stati effettuati su un gruppo di persone davvero ristretto – sono stati utilizzati i campioni di solo 6 individui. È necessario quindi che vengano eseguiti altri test, coinvolgendo uno spettro più ampio di popolazione e prendendo in considerazioni corse effettuate a tempi diversi.

I ricercatori hanno spiegato che questi benefici per le ginocchia potrebbero verificarsi solo per tempi di corsa non superiori a un’ora e non su lunghe distanze, proprio perché non sono ancora stati eseguiti esami che dimostrino il contrario. Inoltre, non è detto che correre faccia bene a chi presenta problemi alle ginocchia pregressi.

Altri benefici della corsa

Correre non diminuirebbe solo l’infiammazione: secondo gli autori dello studio, può anche salvaguardare le ginocchia contro le malattie degenerative, come l’osteoartrite.

L’osteoartrite è una malattia molto dolorosa, in cui la cartilagine protettiva che si trova tra le ossa si consuma nel tempo. Colpisce circa 27 milioni di persone, con una frequenza più elevata tra le donne e tra le persone che hanno subito danni traumatici mentre facevano sport.

Anche abitudini di vita sedentarie possono essere un fattore di rischio per l’osteoartrite. L’allenamento e gli esercizi di sollevamento pesi sono stati per molto tempo consigliati per aiutare le ginocchia, anche se tutti gli esperti sono sempre stati cauti nel raccomandare esercizi ripetitivi e ad alto impatto, come la corsa su lunga distanza.

Robert Hyldahl, assistente professore in scienze motorie, è fermamente convinto che i risultati dello studio di Seeley siano un’argomentazione più che valida contro la credenza che i corridori siano più soggetti a osteoartrite alle ginocchia rispetto a chi non corre.

Piuttosto, indicano che correre sia condroprotettore – il che significa che potrebbe aiutare a ritardare l’inizio di malattie degenerative alle ginocchia. Hyaldhal ha infatti affermato: “quello che noi sappiamo adesso è che per i giovani e gli individui in salute l’esercizio fisico crea un ambiente antinfiammatorio, che potrebbe portare in termini di salute a benefici a lungo termine”.

Questo studio, secondo Seeley, suggerisce che l’esercizio può effettivamente essere una medicina per il nostro corpo.

Correre sì, ma con cautela!

Sicuramente, è possibile farsi male mentre si corre, soprattutto se si commette l’errore di iniziare subito con un programma serrato o se si intensifica la propria routine di corsa troppo velocemente.

Se finisci con l’avvertire dolore e infiammazione dopo una lunga corsa – sia alle ginocchia che in qualunque altra parte del tuo corpo –, è importante cercare di capire cosa si sta facendo di sbagliato.

In questo modo, sarà possibile correggere subito le abitudini in meglio per risolvere il problema.

 

Resta aggiornato sul mondo della salute

Prova la newsletter di Pazienti oggi stesso!

  No spam!     Annulla quando vuoi

Scritto da:

Angelica Sandrini
Angelica Sandrini

Sono una studentessa di Biotecnologie e, negli anni, ho sviluppato una vera e propria passione per tutto ciò che riguarda la medicina e la scienza in generale. Amo da sempre leggere e scrivere. Grazie a Pazienti.it, posso tenermi aggiornata sulle ultime notizie in questione di salute e dare spazio al mio amore per la scrittura.

Nella categoria Salute:

Leggi i nostri articoli di salute sul blog di Pazienti. Potrai trovare le informazioni che cerchi sulle ultime terapie, sui consigli per star bene e su tutto ciò che riguarda la salute e il benessere.
Vedi tutti i post di Salute →

comments powered by Disqus