Agente cancerogeno

Contenuto di: - Curatore scientifico: Dr. Alberto Siclari
Indice contenuto:
  1. Che cosa vuol dire cancerogeno?
  2. Quante sostanze cancerogene esistono?
  3. Quali sono gli agenti cancerogeni?
  4. Quali sono le miscele cancerogene?
  5. Quali sono le possibili circostanze di esposizione?
  6. Come si entra in contatto con gli agenti cancerogeni?

Che cosa vuol dire cancerogeno?

Cancro

Si definisce cancerogeno un agente o una sostanza che provoca il cancro. La lista dei termini correlati include l'aggettivo "cancerogeno" e i sostantivi "carcinogenesi" e "cancerogenicità". Una delle più note sostanze cancerogene è la radiazione ionizzante.

Quante sostanze cancerogene esistono?

Sono più di 400 gli agenti, identificati dall’Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro (Iarc), classificabili come cancerogeni, probabilmente cancerogeni o possibilmente cancerogeni per l’uomo.

 Queste sostanze e processi sono divisi in tre categorie: agenti e gruppi di agenti, miscele e circostanze di esposizione.

Quali sono gli agenti cancerogeni?

Gli agenti e i gruppi di agenti cancerogeni sono:

  • Aflatossine, occorenza naturale
  • 4-aminobifenile
  • Arsenico e composti dell'arsenico
  • Amianto
  • Azatioprina
  • Benzene
  • Benzidina
  • Berillio e composti di Berillio
  • N,N-Bis(2-cloroetile)-2-naftilammina (chlornaphazine)
  • Bis(clorometil)etere e clorometil metil etere
  • 1,4-Butanediolo dimetansulfonato (Busulfan; Myleran)
  • Cadmio e composti del Cadmio
  • Clorambucil
  • 1-(2-Cloroetil)-3-(4-metilcicloesil)-1-nitrosurea (metil-CCNU; Semustine)
  • Cromo [VI] e composti
  • Ciclosporina
  • Ciclofosfamide
  • Dietilstilbestrolo
  • Erionite
  • Ossido di etilene
  • Melfalan
  • Metossipsoralene (Methoxsalen) in presenza di radiazione ultravioletta A
  • MOPP e altri chemioterapici associati che utilizzano agenti alchilanti
  • Gas Mostarda (mostarda solforata)
  • 2-Naftilamina
  • Composti del Nichel
  • Estrogeno terapia della donna post menopausa
  • Radon and e i prodotti del suo decadimento  
  • Silice cristallina
  • Radiazioni solari
  • Talco contenente fibre asbestiformi
  • 2,3,7,8 - Tetracloro dibenzo-para-diossina
  • Thiotepa
  • Treosulfan
  • Cloruro di Vinile

Quali sono le miscele cancerogene?

Le miscele cancerogene sono:

  • Bevande alcoliche
  • Miscele analgesiche contenenti fenacetina
  • Betel masticato con tabacco
  • Betel masticato senza tabacco
  • Catrame di carbon fossile
  • Peci di catrame di carbon fossile
  • Olii minerali non o scarsamente raffinati
  • Pesce salato (alla maniera cinese)
  • Olii di scisto
  • Noce di areca
  • Tabacco senza combustione
  • Fumo di tabacco
  • Polveri di legno

Quali sono le possibili circostanze di esposizione?

Le possibili circostanze di esposizione sono:

  • Metalli pesanti
  • Produzione di Alluminio
  • Produzione di Auramina
  • Fabbricazione e riparazione di Scarpe e Stivali
  • Gassificazione del Carbone
  • Produzione di Coke
  • Fabbricazione di Mobili ed Ebanisteria
  • Estrazione sotterranea di Ematite con concomitante esposizione a radon
  • Fonderie di ghisa e di acciaio
  • Produzione di Isopropanolo (processo acido)
  • Produzione di Magenta
  • Pittura (esposizione professionale)
  • Industria della gomma
  • Nebbie di acidi minerali forti contenenti acido solforico (esposizione professionale)

Come si entra in contatto con gli agenti cancerogeni?

Si può entrare in contatto con un agente cancerogeno per via diretta, ma anche per via indiretta (per mera contaminazione ambientali e non lavorativa).