Vaccino per allergie

Contenuto di: - Curatore scientifico: Prof. Giovanni Carlo Fiorucci
Indice contenuto:
  1. In cosa consiste il vaccino per le allergie?
  2. Qual è la funzione del vaccino per le allergie?
  3. Quali sono i tempi di efficacia del vaccino per le allergie?
  4. Chi può fare il vaccino per le allergie?
  5. Quando il vaccino per le allergie è controindicato?

In cosa consiste il vaccino per le allergie?

Fotosearch k12809058

Il vaccino per le allergie (vaccino allergie) consiste nella somministrazione di un estratto specifico di allergene (sostanza in grado di scatenare la reazione allergica) in quantità gradualmente crescenti. Le dosi del vaccino per le allergie (vaccino allergie) vengono somministrate per via sottocutanea, nasale o orale.

Qual è la funzione del vaccino per le allergie?

La graduale somministrazione del vaccino per le allergie fa sì che l'organismo si abitui lentamente agli allergeni, desensibilizzandosi. Il soggetto allergico diventa così immune, producendo degli anticorpi, noti come immonoglobuline G, che combattono l'allergene. Il vaccino per le allergie è utilizzato soprattutto nei casi di rinite allergica, causata dai pollini e dagli acari della polvere.

Quali sono i tempi di efficacia del vaccino per le allergie?

Il vaccino per le allergie è efficace già durante il primo anno di terapia, ma il miglioramento più importante avviene durante il secondo anno.

Durata del vaccino e modalità:

  • la durata è di 3 anni, in rari casi può prolungarsi fino a 5 anni; farlo per più tempo è inutile
  • il vaccino per gli acari si effettua per tutto l'anno: per bocca 5 giorni a settimana, sottocute una volta al mese
  • il vaccino per i pollini si effettua in maniera pre e co-stagionale (quindi in media per 5 mesi)

Chi può fare il vaccino per le allergie?

Chiunque sia sano e non abbia particolari patologie può fare il vaccino per le allergie. L’età minima in cui iniziare la vaccinazione non è definita, anche se solitamente il vaccino per le allergie è indicato al di sopra dei 6 anni di età.

Quando il vaccino per le allergie è controindicato?

Il vaccino per le allergie è controindicato nei casi di:

  • malattie immunologiche gravi
  • malattie epatiche croniche
  • tumori
  • asma grave
  • gravidanza ad eccezione di pazienti già in fase di mantenimento