Ferro

Contenuto di: - Curatore scientifico: Dr. Roberta Zelaschi
Indice contenuto:
  1. Che cos'è il ferro?
  2. A cosa serve il ferro?
  3. In quali alimenti è contenuto il ferro?
  4. Qual è il fabbisogno quotidiano di ferro?
  5. Quali sono i soggetti a rischio di carenza di ferro?
  6. Quali sono i fattori che interagiscono col ferro?

Che cos'è il ferro?

Ferro

Il ferro è un minerale indispensabile nei processi di respirazione cellulare e nel metabolismo degli acidi nucleici.

A cosa serve il ferro?

Il ferro è necessario per la sintesi di emoglobina, di mioglobina e di collagene; è inoltre indispensabile nei processi di respirazione cellulare e nel metabolismo degli acidi nucleici.

In quali alimenti è contenuto il ferro?

Gli alimenti ricchi di ferro sono:

  • Carni (suino, tacchino, equino)
  • pesci (acciughe, sardine)
  • vongole
  • crusca di frumento, fiocchi di riso
  • legumi (lenticchie, fagioli, ceci)
  • cacao
  • verdure (spinaci, biete, indivia, rucola, pomodori secchi)

Qual è il fabbisogno quotidiano di ferro?

Il fabbisogno quotidiano di ferro per l'uomo ammonta a 10 mg mentre per la donna sale a 18 mg. Normalmente una dieta adeguata compensa l'eliminazione del ferro e il bilancio viene mantenuto in equilibrio.

Quali sono i soggetti a rischio di carenza di ferro?

Gli individui maggiormente a rischio di carenza di ferro sono:

  • neonati prematuri
  • donne in età fertile
  • persone che hanno subito perdite di sangue
  • alcoolisti

Un soggetto sano assorbe circa il 10% del ferro (questa percentuale arriva fino al 20-30% in condizioni di carenza); in particolare, l'intestino può assorbire tra il 2 ed il 10% del ferro fornito dai vegetali (ferro trivalente) e tra il 10-35% di quello contenuto nelle fonti animali (ferro bivalente).

Quali sono i fattori che interagiscono col ferro?

  • presenza di sostanze presenti in alimenti vegetali (es. fitati, ossalati); un eccesso di fibra alimentare può limitare la biodisponibilità del ferro
  • la presenza di altri minerali (es. calcio e zinco), poiché vi è competizione nell’assorbimento di questi minerali.
  • Tè e caffé (tannini), fosfati, alcuni farmaci ( come gli antibiotici e gli antiacidi)
  •  Alcune condizioni patologiche (ipocloridria, sindromi da malassorbimento, diarrea)

Fattori che favoriscono l’assorbimento del ferro:

  • alimenti ricchi in vitamina C e acidi citrico (es. agrumi)
  • zuccheri e aminoacidi