Non lasciare che la cistite rovini la tua estate! Ecco come prevenirla

Pubblicato il 25/07/2017
Non lasciare che la cistite rovini la tua estate! Ecco come prevenirla | Pazienti.it

Con l’arrivo dell’estate e la programmazione delle vacanze, c’è un altro problema che preoccupa le donne: la cistite, un’infiammazione della vescica, causata da un’infezione alle vie urinarie che si verifica quando i batteri raggiungono la vescica attraverso l’uretra e iniziano a proliferare.

Non sempre la cistite è causata da batteri. Delle volte, alcuni farmaci e prodotti usati per l’igiene intima possono causare l’infiammazione. La cistite pur essendo un problema comune, può comunque causare imbarazzo soprattutto se si sta per partire per una vacanza e ci si vuole rilassare. Ecco come riconoscere i sintomi della cistite e come curarla.

Riconoscere i sintomi della cistite

E’ possibile individuare un certo numero di sintomi facilmente riconoscibili associati alla cistite. Questi comprendono:

  • Sensazione di bruciore durante la minzione
  • Continuo bisogno di urinare
  • Urine più scure e maleodoranti
  • Dolore durante il rapporto sessuale
  • Dolore all’addome o alla schiena

Come evitare i continui episodi di cistite

Sebbene nella maggior parte dei casi, la cistite tenda a guarire da sola o in seguito ad un trattamento antibiotico, alcune donne possono soffrire di una situazione chiamata “cistite interstiziale”, caratterizzata da un costante dolore alla vescica. Questa forma di cistite risulta più insidiosa perché in genere è resistente ai comuni antibiotici.

Prevenire la cistite è possibile: ecco come fare
Le donne che soffrono di cistite ricorrente possono comunque prendere alcune precauzioni per ridurre i rischi di cistite durante le vacanze:

  • Bere tanta acqua– in genere quando si opta per una vacanza al mare, bisogna considerare le diverse ore passate a prendere il sole. In questi casi, il rischio di disidratarsi è dietro l’angolo. La disidratazione è considerata una possibile causa di infezioni alla vescica, che porta poi alla cistite;
  • Bere alcOol con moderazione– quando si è in vacanza si tende a bere molto più alcol del solito. L’alcol può irritare la vescica e soprattutto favorire l’eliminazione di fluidi vitali, rendendo più difficile il contrasto dell’infezione. Si consiglia quindi di bere un po’ d’acqua tra un cocktail e l’altro;
  • Fare attenzione durante i rapporti sessuali– alcune donne sono particolarmente esposte ai casi di cistite in seguito ad un rapporto sessuale. Questo probabilmente è dovuto al fatto che durante un rapporto sessuale, la vescica della donna può essere raggiunta da un maggior numero di batteri. Si consiglia quindi di assicurarsi che la vescica sia vuota al termine del rapporto.
  • Antibiotici– se soffri di episodi ricorrenti di cistite, potrebbe essere utile portare in vacanza anche alcuni farmaci da prendere in caso la cistite dovesse ripresentarsi.

Cistite in vacanza: bisogna preoccuparsi?

Nel caso in cui dovessi avere episodi di cistite durante le vacanze, è probabile che si tratti di episodi sporadici facilmente trattabili con i comuni antibiotici. Nella maggior parte dei casi, la cistite non provoca complicanze serie. Ma, ad ogni modo, è necessario provvedere al più presto con le dovute cure.

La cistite non è un problema serio e non c’è ragione perché tu debba cambiare i tuoi programmi per le vacanze, a meno che non sia stato il medico a suggerirlo.

Se segui i consigli sopra elencati, dovresti riuscire a ridurre i rischi di cistite e infezioni delle vie urinarie per poter anche alleviarne i sintomi. Non ti resta quindi che goderti le tanto attese vacanze.

Vuoi approfondire l'argomento con uno specialista?

Scrivi al medico Parla con un medico
Roberto Pisani
Scritto da:
52 articoli pubblicati

Commenta questo articolo:

comments powered by Disqus