Quando si fa fatica a deglutire…

Quando si fa fatica a deglutire…

Mal di gola e difficoltà nella deglutizione non sono solo sintomi del raffreddamento. Quando la gola fa male e si fa fatica a deglutire le cause potrebbero essere svariate, spesso gravi, che devono essere curate prontamente. Cerchiamo di capirne di più.

Una deglutizione dolorosa è normale?

La difficoltà di deglutizione è un sintomo molto comune perché spesso associato al mal di gola, che si risolve da sé, nel giro di qualche giorno.

In alcune situazioni, però, il dolore e la difficoltà nel deglutire sono più accentuati e perdurano per un periodo di tempo più lungo. In queste circostanze, una visita al medico è pressoché d’obbligo.

“Faccio fatica a deglutire”: le cause più comuni

La causa più comune della difficoltà nella deglutizione è certamente un’infezione. Quest’ultima, che sia causata da un virus, da un fungo o da un batterio, renderà la deglutizione certamente molto dolorosa. Generalmente, se è questa l’origine, il fastidio alla gola passa da solo o con l’aiuto di alcuni farmaci dopo qualche settimana. Vi sono, però, altri motivi.

Vediamo insieme quali sono alcune delle cause principali che provocano dolore alla gola e difficoltà di deglutizione.

  1. Infezioni virali delle ghiandole salivari – Sono queste le patologie più comuni che provocano il male alla gola. Le ghiandole salivari si gonfiano, rendendo la deglutizione dolorosa, a sua volta.
  2. Infezioni batteriche – Sebbene meno comuni delle infezioni virali, quelle batteriche sono spesso più gravi e possono richiedere l’utilizzo di antibiotici per velocizzare la guarigione. Il mal di gola da streptococco è una delle infezioni batteriche più frequenti in adulti e bambini che provoca l’arrossamento e il rigonfiamento della gola.
  3. Malattie a trasmissione sessuale – Sono infezioni batteriche che non siamo soliti associare con il mal di gola e la difficoltà nella deglutizione. Queste, prima tra tutte la clamidia, infettano la bocca e la gola a seguito di rapporti sessuali orali.
  4. Infezioni fungine – Queste infezioni sono più comuni quando una persona presenta un sistema immunitario debole: una delle più diffuse è causata dalla candida, che porta allo sviluppo di afte dolorose nel cavo orale.
  5. Afte – In tal caso, nessuna paria. Le afte scompaiono da sole dopo qualche settimana.
  6. Acidi gastrici nella gola – Il dolore nella deglutizione colpisce anche le persone che sperimentano reflusso gastrico e bruciore allo stomaco. È importante, però, scovarne l’origine.
  7. Chemioterapia – I farmaci utilizzati nelle cure chemioterapiche possono causare una condizione chiamata mucosite, che indebolisce i tessuti del tratto digerente.

Facciamo attenzione, però. Quando la difficoltà nella deglutizione è accompagnata da certi sintomi, è bene rivolgersi immediatamente ad un medico, se non addirittura recarsi in Pronto soccorso. Tra questi, ricordiamo:

  • Presenza di sangue nelle feci di colore rosso, nero o catrame
  • Sensazione di soffocamento
  • Vomito con presenza di materiale di colore nero/marrone molto scuro

Questi sintomi potrebbero essere dovuti a cause gravi, tra cui:

  • Blocco di un oggetto estraneo o cibo in gola, provocando soffocamento
  • Inizio di un ictus
  • Neoplasie a livello del cavo orale e dell’esofago

Insomma, il mal di gola e la difficoltà nella deglutizione sono un sintomo molto comune tra grandi e piccini. In ogni caso, sebbene siano molto diffuse, variegate sono le cause che possono provocare questo sintomo. E non tutte sono da prendere alla leggera! Se il sintomo persiste per più di qualche settimana (oppure se provoca un dolore molto acuto), è bene recarsi dal medico per scoprire quale sia l’origine reale.

comments powered by Disqus