La festa è finita: come rimettersi in forma in tempo zero

La festa è finita: come rimettersi in forma in tempo zero

A inizio anno si è soliti stilare una lista di buoni propositi, tra questi non può certamente mancare l’intento di volersi rimettere in forma dopo le feste, periodo durante in quale ci siamo concessi qualche eccesso di troppo a tavola, abbandonando completamente le buone e sane abitudini alimentari e ignorando qualsiasi tipo di attività fisica.

Tornare in forma in poco tempo non è un’utopia! Come? Affidatevi alla Dieta del Limone: un regime alimentare abbastanza rigido, che deve i suoi natali alla dr.ssa Martine Andrè.

La dieta del limone

La dieta del limone sfrutta gli innumerevoli benefici di questo piccolo agrume, ricco di vitamina C, in grado di depurare l’organismo da eccessi di tossine accumulate, di facilitare il transito intestinale, riattivare il metabolismo, sgonfiare la zona addominale e limitare il senso di fame.

La dieta del limone, ideale dopo le feste natalizie, si basa sul consumo giornaliero di una bevanda detox facile da preparare e così composta:

  • Un bicchiere d’acqua tiepida o fresca (circa 60ml)
  • Succo di limone (2 cucchiai)
  • Sciroppo d’acero (2 cucchiai)
  • Pepe di cayenna (1/10 di cucchiaino)

Il trattamento prevede di consumare la bevanda a base di succo di limone almeno 4 volte al giorno: al mattino, prima di coricarsi a sera, a metà mattina e a metà pomeriggio. Si consiglia di non eccedere i 12 bicchieri giornalieri.

Ovviamente, la dieta non si ferma ai soli bicchieri di limone. La dr.ssa Martine Andrè ha stabilito anche un ménu giornaliero che prevede:

  • Colazione – Uno yogurt al cui si può aggiungere frutta fresca e due cucchiai di avena.
  • Spuntino di metà mattina – Sono concesse 8 mandorle e di nuovo il succo di limone.
  • Pranzo – Si può optare per un’insalata di verdure condita con limone e pane integrale o, in alternativa zuppa di verdure o legumi oppure gamberetti e avocado sempre con l’aggiunta di limone.
  • Break del pomeriggio – Verdura cruda, oppure frutta fresca, o ancora un paio di biscotti d’avena senza dimenticarsi, ovviamente, la limonata.
  • Cena – Prevede pesce alla griglia condito con succo di limone e olio extravergine di oliva oppure petto di pollo, o una frittata accompagnata da verdure bollite o, per finire, pasta integrale alle verdure.

Il trattamento indicato va seguito, nelle dosi consigliate, per un massimo di 10 giorni. I risultati saranno evidenti già dopo la prima settimana: noterete una perdita di chili (mediamente si stima una perdita di 3 chili ogni 7 giorni) e un generale miglioramento del vostro stato fisico, soprattutto in corrispondenza della zona addominale.

Dieta del limone: ecco i consigli utili per chi vuole perdere peso dopo le feste

Insomma, è la dieta ideale dopo le feste, per recuperare il proprio peso forma in poco tempo!

Attenti alle controindicazioni

La dieta del limone (attenzione!) rappresenta un regime alimentare molto rigido e poco vario. In particolare, è fortemente sconsigliata per:

  • Soggetti sottoposti a terapie farmacologiche
  • Sportivi
  • Donne durante i periodi di gravidanza, allattamento e menopausa
  • Soggetti con organi trapiantati

Negli altri casi, un trattamento continuo nel tempo, oltre i termini indicati, può arrecare danni al proprio organismo, con perdita della forza fisica, attacchi di ipoglicemia, scarsa capacità di concentrazione, in quanto povera di sostanze essenziali per il corretto funzionamento del nostro organismo, quali potassio, magnesio, grassi,vitamine, ferro.

Pertanto, persi i chili di troppo accumulati durante il periodo delle festività, dopo il trattamento di 10 giorni a base di succo di limone, è bene continuare a mantenere il proprio peso forma seguendo un’alimentazione sana ed equilibrata, accompagnata da una costante attività fisica, seguendo le “regole d’oro” del vostro dietologo o nutrizionista.

In ogni caso scegliete alimenti detox

Se la dieta del limone sembra troppo drastica, il consiglio per perdere peso dopo le feste è quello di inserire nella propria alimentazione frutta e verdura, che contribuiranno a ridurre la ritenzione idrica, donando un senso di sazietà che aiuta a dimezzare le calorie giornalmente assunte.

La verdura da preferire è quella cruda, perché trattiene meno acqua e riduce così il rischio di ulteriore ritenzione. La frutta, invece, dovrebbe essere limitata a massimo 2-3 frutti per evitare gli eccessi di zuccheri. Inoltre, per evitare che le verdure si arricchiscano di calorie, meglio condirle con olio extravergine di oliva crudo, succo di limone e aceto di mele, lasciando da parte (per ora!) qualsiasi altro condimento.

Nel vostro piatto di verdure crude non dimenticate gli ortaggi ricchi di acqua, come:

  • Cetrioli
  • Ravanelli
  • Lattuga da taglio
  • Cavolo verza
  • Rucola
  • Zucca

Sono ottime, e dall’azione detox, altre verdure come i pomodori da insalata, il radicchio rosso e i finocchi, dalle proprietà depurative e drenanti.

Per quanto riguarda la frutta, invece, potrete optare per:

  • Melone d’inverno
  • Pompelmo
  • Arance
  • Renette
  • Frutti di bosco.

Eliminate ovviamente, tutti i dolci natalizi: via il pandoro, via il panettone e i dolci della Befana. L’unica cosa che si può continuare a mangiare in tranquillità è la frutta secca, come mandorle, noci o nocciole. Ottimi come spuntino.

PS: Un bicchiere di acqua e limone, in qualsiasi momento dell’anno, è comunque perfetto per tutti!

comments powered by Disqus