Come spiegare a dei bambini come rapportarsi con un soggetto autistico?

"Mio figlio, 7 anni, soffre di Disturbo dello Spettro Autistico. Per me, dopo averlo scoperto, è stato quasi uno shock. Dopo averlo accettato e aver compreso come meglio rapportarmi con lui, che tende a isolarsi e a turbarsi facilmente, se si propongono nuove azioni o abitudini, ora dovrò farlo con i suoi amici di classe. Ha un sostegno, ma vorrei trasmettere un messaggio alle altre mamme, per sensibilizzarle sulla condizione del mio piccolo. Cosa mi consiglia? Come far capire a un bambino che la "diversità" va rispettata e vissuta serenamente."

Buonasera, certamente la scoperta che tuo figlio è affetto da autismo deve essere stato un colpo molto duro per te e per la tua famiglia. Il fatto che voi siate così attenti anche nei confronti degli altri bambini e delle relazioni con le famiglie che conoscerete significa che state agendo per il meglio, che siete genitori attenti e senz'altro state dando un aiuto indispensabile al vostro bambino.

Vi consiglio pertanto di parlare con la dirigente scolastica e con il consiglio di classe, per capire con loro come comportarvi e se è possibile creare dei momenti informativi anche con le altre famiglie: spesso, nelle scuole è presente uno psicologo o un'altra figura simile che vi può aiutare anche organizzando qualche incontro informativo.

Inoltre, potete mettervi in contatto con qualche associazione del vostro territorio, con cui magari pensare a organizzare questi momenti di sensibilizzazione.

Spesso le associazioni sono composte da genitori come voi, che insieme organizzano proprio incontri e momenti come quello da te pensato.

Hai trovato questa risposta utile:

Ho ancora dubbi

*Le opinioni su argomenti di salute espresse dai professionisti all'interno delle loro risposte non rappresentano necessariamente la posizione di Pazienti. Leggi il disclaimer

Risposte simili