Risposta a cura di: Dr. Assunta Gennarelli

Che cos'è l' emiplegia dopo un ictus?

"Ho avuto un ictus e mi è stata diagnosticata l' emiplegia: in che cosa consiste?"

L’emiplegia è il risultato di un danno cerebrale (nel tuo caso un ictus) e significa paralisi di una metà del corpo (destra o sinistra).

L’ictus cerebrale è un evento traumatico a carico del cervello, può essere causato da una rottura o dall'occlusione di una arteria, entrambi i casi determinano una interruzione del nutrimento delle cellule cerebrali che muoiono.

"Quindi la paralisi caratteristica dell’emiplegia non è causata da un problema ai muscoli, ma è causata da un problema che si è creato nel cervello".

In genere i problemi legati all’emiplegia vengono identificati in questi due elementi: la paralisi muscolare e la spasticità (ipertono).

Il fatto che una emiplegia sia destra o sinistra, dipende da quale emisfero venga danneggiato dall’ictus: proporre esercizi diversificati significa tenere conto delle diverse caratteristiche degli emisferi cerebrali.

Non è facile orientarsi nella grande quantità di tecniche riabilitative. Un approccio riabilitativo deve tenere conto della globalità della persona che tenga conto degli aspetti psicologici (riabilitazione motivazionale) oltre che di quelli muscolari, neuromotori e neurocognitivi.

Le opinioni su argomenti di salute espresse dai professionisti all'interno delle loro risposte non rappresentano necessariamente la posizione di Pazienti. Leggi il disclaimer


Risposta a cura di:
Non hai trovato la risposta che cercavi?
Fai la tua domanda

Iscriviti e ricevi tanti consigli di salute

Iscriviti con il tuo indirizzo e-mail

Oppure tramite Facebook

Contenuti correlati

Valutazione neuropsicologica

La valutazione neuropsicologica è un esame diagnostico volto alla diagnosi di eventuali deficit cognitivi e delle implicazioni psicologiche, affettive e di personalità dovute ad eventi patologici.

Leggi tutto

Risposte simili