Risposta a cura di: Fabio Zannini

E' necessaria la presenza di un'infermiera durante l'aborto?

"Vorrei sapere se durante la procedura dell'aborto è necessaria la presenza della figura infermieristica e, se sì, a partire da quale anno di tirocinio (suppongo il secondo o il terzo, visto che ho appena terminato il primo e la mia preparazione verte su tutt'altro) e con quali compiti. Al momento non frequento le lezioni, altrimenti non vi avrei disturbato e avrei chiesto ai miei docenti. Vi ringrazio anticipatamente!"

Scopri consigli, prodotti e rimedi

Più che di aborto mi pare che ti riferisca all'interruzione volontaria di gravidanza, una procedura delicata e impegnativa sotto molti aspetti, per ovvie ragioni da svolgersi necessariamente in una struttura ospedaliera o similmente attrezzata. La paziente sarà senz'altro attorniata e assistita da un adeguato staff medico-infermieristico. Indipendentemente dall'anno di tirocinio un tirocinante è comunque una persona ritenuta a priori qualificata a presenziare dalla struttura stessa e, secondo livello di preparazione, ad assistere. Tale assistenza è sotto la diretta sorveglianza e supervisione dello staff presente, e può variare dalla semplice presenza a scopo rassicurativo, a compiti via via più articolati e complessi. Se il problema è un comprensibile senso di disagio dovuto al momento particolarmente delicato tieni comunque presente che è un diritto della paziente richiedere al medico responsabile di limitare al massimo la presenza di personale.

Le opinioni su argomenti di salute espresse dai professionisti all'interno delle loro risposte non rappresentano necessariamente la posizione di Pazienti. Leggi il disclaimer


Risposta a cura di:
Fabio Zannini
Infermiere - A Milano
Non hai trovato la risposta che cercavi?
Fai la tua domanda

Iscriviti e ricevi tanti consigli di salute

Iscriviti con il tuo indirizzo e-mail

Oppure tramite Facebook

Contenuti correlati

Aborto spontaneo (aborto senza sintomi)

L’aborto spontaneo è un termine usato per una gravidanza che termina da sola, entro le prime 20 settimane di gestazione. I termini medici utilizzati per identificare questa potenziale complicazione o...

Leggi tutto
Aborto

Un aborto è una procedura medica che pone fine a una gravidanza. A volte, in campo medico si fa riferimento all’aborto come ‘interruzione di gravidanza’ o ‘interruzione’. Un aborto è...

Leggi tutto
Sindrome post aborto

La sindrome post aborto è un disturbo psichico che si verifica nei tre o sei mesi successivi all'aborto, vissuto come evento traumatico.

Leggi tutto
Cerchiaggio cervicale

Il cerchiaggio cervicale è una procedura medica fatta durante la gravidanza per aiutare a prevenire un parto prematuro.

Leggi tutto
Raschiamento

Il raschiamento è una procedura medica che viene utilizzata per diagnosticare o curare diverse condizioni uterine, come ad esempio forti emorragie - o per cancellare il rivestimento uterino dopo un...

Leggi tutto
Cerchiaggio

Il cerchiaggio cervicale è una procedura in cui vengono utilizzati dei punti per chiudere il collo dell'utero durante la gravidanza, in modo da aiutare a prevenire la perdita del...

Leggi tutto

Risposte simili

Torna su