Come si leggono i raggi fatti in seguito a forte febbre?

"Buongiorno, di recente ho fatto una rx per febbre ricorrente di origine sconosciuta. Il referto indica: "unica proiezione a pz supina. Assai scarsa l'escursione inspiratoria. Rinforzo del disegno vasculo-interstiziale in sede ilo perilare ed in sede basale lungo le paracardiache come da stasi del piccolo circolo, più accentuato in sede basale paracardiaca destra. Sfumati entrambi gli emidiaframmi. Cuore ingrandito nel diametro traverso. Accentuazione vascolare degli ili. Aortosclerosi". L'rx è stato fatto mentre avevo la febbre. Dopi pochi giorni, l'rx è stato rifatto, esito: "confronto con esame precedente in antro posteriore in clinostatismo. Recupero dei profili degli emidiaframmi con lieve incremento dell'estensione degli ambiti polmonari. Permane immodificata l'immagine cardiaca ingrandita". Gradirei avere un vostro aiuto per decodificare il referto e capirne il significato ed eventualmente quali altre indagini devo fare per escludere problemi cardiaci e/o polmonari. Sono una donna di 50 con diabete mellito, ipertensione lieve e ipercolesterolemia. Ringrazio in anticipo per la vostra risposta."

Gentile paziente,

nelle radiografie toraciche eseguite, non sembrerebbero essere emersi elementi chiarificatori riguardo alla febbre recidivante. Pertanto, occorrono ulteriori approfondimenti diagnostici, a partire da esami ematochimici e urinari, se non già eseguiti.

La cardiomegalia e i segni radiografici di scompenso cardiaco vanno invece posti all'attenzione di uno specialista cardiologo.

Saluti

Hai trovato questa risposta utile:

Ho ancora dubbi

*Le opinioni su argomenti di salute espresse dai professionisti all'interno delle loro risposte non rappresentano necessariamente la posizione di Pazienti. Leggi il disclaimer

Risposte simili