Come si legge la rx toracica di una donna di 68 anni?

"Buongiorno, mia madre di 68 anni ha fatto un rx al torace con la seguente diagnosi: "tenue formazione ovalare rx-opaca da riferire verosimilmente ad area di consolidazione parenchimale in regione basale paracardiaca del polmone destro. Ipodiafania parieto-basale a sinistra come da presenza di modesto versamento pleurico, conservato il profilo degli emidiaframmi seno costo frenico dentro apparentemente pervio rapporto cardio-toracico ai limiti della norma ectasia dell'arco aortico utile, completare l'indagine con tac". È fumatrice, ha una bronchite cronica da molti anni, ultimamente avverte un certo affanno (più o meno da un paio di settimane, in cui ha anche avuto una riacutizzazione della bronchite); non ha avuto febbre alta, ma qualche decimo, non ha mai sputato sangue ed i suoi muchi sono biancastri, oltre ad un affaticamento generale non accusa particolari dolori. In generale, è sempre stata sotto controllo, perché guarita definitivamente da poco dall'epatite C, seguendo un protocollo ospedaliero che ha previsto una serie di analisi biochimiche e non, di quasi ogni tipo, dettate dal protocollo, in cui mia madre era inserita fino al mese di settembre (escludeva rx toracico). Ci sono speranze e possibilità che un addensamento possa essere anche altro, come una polmonite non curata o broncopolmonite? Grazie."

Buongiorno,

laa presenza di un'area di consolidamento (addensamento) polmonare, cioè di un'area di un polmone in cui il tessuto ha una consistenza aumentata rispetto al normale (perché la quantità di aria in quella zona è ridotta), necessita sempre di una valutazione approfondita.

Le cause più frequenti sono le broncopolmoniti, ma, dato che anche i tumori polmonari possono presentarsi con un addensamento, è importante rivolgersi subito al medico che ha prescritto l'indagine per una valutazione complessiva del caso. In questo caso, inoltre, non essendo state specificate le dimensioni, è corretta l'indicazione all'esecuzione di una TAC.

Cordiali saluti

Risposta a cura di:
Dr. Antonio Giulio Piacenza
Dr. Antonio Giulio Piacenza
Pneumologo Monza e Brianza
(14)
*Le opinioni su argomenti di salute espresse dai professionisti all'interno delle loro risposte non rappresentano necessariamente la posizione di Pazienti.
Leggi il disclaimer

Altre risposte di questo specialista:

Vedi tutte le risposte
Risposte simili