Risposta a cura di: Dr. Marco Vito Surdo

Si può prendere subito l'antibiotico in caso di sintomi influenzali?

"Sembra strano ma ormai da anni mi capita sempre la stessa cosa. Inizia tutto con un forte bruciore alla gola a cui pongo rimedio con paracetamolo, pastiglie per la gola e acqua. Dopo 2 giorni passa dalla gola alle vie respiratorie a volte basse a volte alte. Continuo con il paracetamolo e acqua, smetto le pastiglie per la gola. Si forma del muco chiaro che mi ostruisce ed infiamma le vie respiratorie e a volte le orecchie. Brividi, senso di spossatezza (dormo e non riesco andare a lavorare), inappetenza si associano ben presto. Passati 3 o 4 giorni prendo l'antibiotico (il solito azitromicina) che mi viene sempre prescritto dal medico per tre giorni. Al 6 giorno distrutto ma in piedi riparto a lavorare. Domanda: non conviene prendere subito l'antibiotico ai primi sintomi? Tanto so che da solo non ne esco. Anni 50/60, maschio, 180 x 72 kg, bradicardico (< di 60 pulsazioni al minuto) una volta sportivo. In tutto questo processo non ho mai temperature elevate, max 36.8 esterno."

Scopri consigli, prodotti e rimedi

L'antibiotico si assume quando si ha la certezza di un'infezione batterica. Generalmente io aspetto che cambi il colore del muco che da biancastro si trasforma in giallastro o verdastro, quello è il momento opportuno per assumerlo. L'infezione insomma da virale si è trasformata in batterica. Il tuo medico ha ragione ad aspettare qualche giorno anche perchè se lo si assume troppo precocemente c'è il rischio di creare delle resistenze crociate, il che potrebbe portare l'azitrocina ad essere inefficace nelle successive infezioni da te contratte. Distinti saluti

Le opinioni su argomenti di salute espresse dai professionisti all'interno delle loro risposte non rappresentano necessariamente la posizione di Pazienti. Leggi il disclaimer


Risposta a cura di:
Non hai trovato la risposta che cercavi?
Fai la tua domanda

Iscriviti e ricevi tanti consigli di salute

Iscriviti con il tuo indirizzo e-mail

Oppure tramite Facebook

Contenuti correlati

Inappetenza

Una diminuzione dell’appetito si ha quando il proprio desiderio di mangiare si riduce. Qualsiasi malattia può ridurre l’appetito. Se la malattia è curabile, l’appetito dovrebbe ritornare quando la condizione viene...

Leggi tutto
Azitromicina

L'Azitromicina è un antibiotico macrolide. L'Azitromicina è efficace contro un'ampia varietà di batteri. L'Azitromicina, come tutti gli antibiotici macrolidi, impedisce ai batteri di crescere, interferendo con la loro capacità di...

Leggi tutto
Antibiotici

Gli antibiotici sono un gruppo di medicinali utilizzati per curare le infezioni causate da germi, come batteri e parassiti. Tuttavia, non agiscono contro le infezioni causate da virus e sono...

Leggi tutto
Aminoglicosidi

Gli aminoglicosidi sono una classe di antibiotici molto potenti, ad ampio spettro, efficaci nella cura di malattie infettive.

Leggi tutto
Ampicillina

L’ampicillina è un antibiotico, che fa parte del raggruppamento delle penicilline.

Leggi tutto
Aminofillina

L’aminofillina è una sostanza salina derivata dalla xantina. Si trova, in genere, sotto forma di polvere bianca ed molto solubile in acqua. Viene utilizzata per trattare disturbi connessi all’ostruzione...

Leggi tutto

Risposte simili

Ricevi offerte di salute

Premendo il pulsante di attivazione dichiari di aver preso visione delle condizioni di servizio e della privacy policy e di accettarli integralmente.

Pagamento sicuro:

Pagamenti sicuri | Pazienti.it

Le informazioni proposte in questo sito non sono un consulto medico. In nessun caso, queste informazioni sostituiscono un consulto, una visita o una diagnosi formulata dal medico. Non si devono considerare le informazioni disponibili come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento o l'assunzione o sospensione di un farmaco senza prima consultare un medico di medicina generale o uno specialista.

Logo | Pazienti.it org s.r.l. © 2013 |P.IVA 07112280966 Pazienti © 2013