Cosa fare per le vertigini?

"Buonasera, sono un ragazzo di 32 anni e sono tre anni che soffro di vertigini. Dalla risonanza alla testa eseguito il 26/03/2011 con magnete aperto secondo i piani assiale, coronali e sagittale con seguente se t1,dp t2e flaired integrato da sequenze tof 3d x lo studio di vasi intracranici dicono che non risultano evidenti aree di alterata intensità di segnale da riferire a lesioni focali in atto a sede encefalica. Il sistema ventricolare in sede di regolare ampiezza. Linea mediante in asse. Lieve ipertrofia dei turbinanti. Quota di tessuto iperintenso in t2, di tipo infiammatorio, si apprezza di occupare parzialmente le cellule atmoidali e totalmente il seno frontale, da sinusitopatia. All'esame angio rm dei vasi intracranici si segnala assenza dell'intensità del segnale di flusso a carico delle arterie vertebrale bilaterali e del tronco basilare. Riduzione dell'intensità del segnale di flusso a carico del segmento p1 delle arterie cerebrali posteriori. Regolare morfologia ed intensità di flusso a carico dei restanti segmenti del circolo intracranico. Assumo cardioaspirina da quasi tre anni. Cosa devo fare?"

Beh, immagino la risonanza sia stata richiesta da uno specialista, probabilmente un otorino.

L'hai fatta vedere?

Nel caso non fosse così, sarebbe intanto opportuna una visita specialistica otorinolaringoiatrica.

Hai trovato questa risposta utile:

Ho ancora dubbi

*Le opinioni su argomenti di salute espresse dai professionisti all'interno delle loro risposte non rappresentano necessariamente la posizione di Pazienti. Leggi il disclaimer

Risposte simili