Mal di lingua

Contenuto di: - Aggiornato il 06/12/2016

Il mal di lingua è alcun dolore o disagio di tutto o di una parte della lingua. Il dolore è una sensazione attivata dal sistema nervoso in risposta ad una infiammazione dei tessuti.

Scopri consigli, prodotti e rimedi

Cosa è il mal di lingua?

Mal_di_lingua | Pazienti.it

Il mal di lingua consiste in una sensazione di bruciore o di dolore che coinvolge questo organo.

Solitamente è causato da ferite ben visibili, ma può capitare talvolta che le cause non siano così evidenti.

I sintomi più evidenti consistono in:

  • gonfiore
  • tagli
  • macchie gialle o bianche
  • piaghe, bolle o vesciche.

Come si chiama in medicina il mal di lingua?

Il mal di lingua è conosciuto come glossodinia.

Nel caso in cui il mal di lingua sia grave, inspiegabile e persista per diversi giorni senza variazioni, è il caso di rivolgersi al medico.

Come può manifestarsi il mal di lingua?

Quando si parla di mal di lingua si sta facendo menzione a un gran numero di disturbi. I principali sono quelli che si presentano a riguardo di:

  • Gusto. Si tratta di cambiamenti nel riuscire ai identificare i vari sapori, ma anche in una perdita degli stesso, sia totale che parziale
  • Lesioni, che possono essere di colore rosso o bianco e che spesso provocano dolore
  • Dimensioni. Si presentano quando la lingua si ingrossa o si gonfia
  • Colore. Talvolta la lingua può diventare bianca, nera, marrone, rosso vivo o maculata
  • Struttura, che si presenta quando la sua struttura diventa pelosa
  • Movimento, quando muovere la lingua diventa difficoltoso
  • Dolore. Si presenta con bruciore o dolore sulla superficie della lingua o solo su determinate zone

Quali sono le cause, in genere, del mal di lingua?

Per capire quelle che sono le cause del mal di lingua è necessario partire analizzandone i sintomi. Ad esempio, le sensazioni dolorose si ricollegano a lesioni o infezioni, ma anche ad afte, piccole lesioni di colore bianco causate da virus.

Herpes orale, anemia, tumori o irritazioni legate all’uso di apparecchi ortodontici o dentiere sono altre cause del mal di lingua.

Anche le nevralgie possono creare questa sensazione dolorosa alla lingua. Quando ci si sente la lingua che brucia si può essere di fronte o all’esposizione a sostanze irritanti, ma questa condizione si presenta anche nelle donne dopo la menopausa.

Sindrome di Down, sindrome di Beckwith-Wiedemann, tumori della lingua, leucemia, anemia, tiroide iperattiva o mal di gola da streptococco possono essere tra le cause di lingua gonfia. Se questa condizione si verifica a seguito di reazioni allergiche è necessario intervenire urgentemente, per evitare che insorgano difficoltà respiratorie.

I cambiamenti di colore della lingua possono dipendere da:

L’uso eccessivo di caffè, collutorio, fumo o un trattamento con antibiotici sono tra le cause della lingua pelosa.

Quali sono i sintomi del mal di lingua?

Il mal di lingua è alcun dolore o disagio di tutto o di una parte della lingua. Il dolore è una sensazione attivata dal sistema nervoso in risposta a una infiammazione dei tessuti. Il mal di lingua si può avvertire come:

  • bruciore
  • sensazione di essere punti

In alcuni casi, un mal di lingua può essere un segno di una malattia grave o pericolosa per la vita o condizione, come ad esempio una reazione anafilattica. Se si verificano difficoltà respiratorie, gonfiore della bocca, della lingua, un cambiamento nella coscienza, è bene richiedere immediatamente assistenza medica.

Quali sono le cause più diffuse?

Le cause più diffuse sono:

  • lingua a carta geografica
  • mughetto orale
  • ulcere aftose della bocca.

Cos'è la lingua a carta geografica?

La lingua a carta geografica (LCC) è una malattia infiammatoria che comporta la comparsa sulla lingua di irregolari e lisce chiazze rosse, delimitate da un bordo bianco o di colore chiaro. Si chiama lingua a carta geografica proprio perché queste macchie ricordano una mappa.

Le chiazze possono variare in termini di dimensioni e possono comparire su una determinata zona della lingua, per poi trasferirsi in un'altra area dopo alcuni giorni, settimane o mesi.

In alcune persone, le macchie possono dolere o dare fastidio quando si consumano determinati alimenti e bevande. Talvolta è possibile che per qualcuno si verifichi un miglioramento col passare del tempo, mentre per altri può essere più persistente.

È importante consultare il medico o il dentista se si presentano macchie persistenti, scolorite o dolorose sulla lingua.

La causa della lingua geografica non è chiara e non c'è un trattamento specifico per essa. Tuttavia, si può essere in grado di gestire il dolore prendendo antidolorifici, rivolgendosi direttamente al farmacista. Si dovrebbe anche evitare tutto ciò che potrebbe peggiorare la situazione, come cibi acidi, piccanti o caldi.

Mughetto orale: di cosa si tratta?

Il mughetto orale, detto anche candidiasis orale, è un'infezione causata da un tipo di fungo chiamato candida. Esso provoca la comparsa di macchie bianche (placche) in bocca, seguite talvolta dalla perdita di gusto o dalla presenza di un sapore sgradevole in bocca. Può essere doloroso, tanto da rendere difficile mangiare e bere.

La glossite romboide mediana, ovvero un'infiammazione della lingua che provoca tumefazione e cambiamento di colore, può essere una delle conseguenze del mughetto orale.

Si può contrarre la candidiasis orale soprattutto nei seguenti casi:

  • recente assunzione di antibiotici
  • inalazione di farmaci corticosteroidi per l'asma
  • utilizzo di protesi dentarie, in particolare se queste non si inseriscono correttamente
  • scarsa igiene orale
  • condizioni mediche particolari, come il diabete
  • bocca asciutta, dovuta sia a una condizione medica sia un farmaco che si sta assumendo
  • fumo
  • sistema immunitario indebolito a causa della chemioterapia, della radioterapia o di altri trattamenti per il cancro.

Se si sospetta un'infezione da mughetto orale, è opportuno consultare un medico. Se non viene  trattata, i sintomi persistono e la bocca continuerà a dolere.

Il mughetto orale è trattato con farmaci antifungini, spesso sotto forma di gel o liquido che si applicano direttamente alla parte interna della bocca per circa una o due settimane.

Cosa sono le ulcere aftose della bocca?

Le ulcere aftose della bocca sono piaghe o bolle dolorose dalla forma tonda od ovale. Possono comparire in qualsiasi punto della bocca, anche se sono comuni nella parte inferiore della lingua.

Talvolta, le afte sono da danni diretti alla bocca, dovuti ad esempio a morsi accidentali sulla lingua o all'aver mangiato qualcosa di duro e tagliente.

Se le ulcere continuano a presentarsi in modo ricorrente; potrebbero essere  causate da un'alimentazione sbagliata, da una situazione di stress o da cambiamenti umorali (alcune donne, per esempio, sviluppano ulcere della bocca in base al proprio ciclo mestruale).

Di solito le ulcere della bocca guariscono entro una o due settimane, senza ricorrere ad alcun trattamento. Nel frattempo, si può gestire il dolore assumento antidolorifici ed evitando di mangiare cibi piccanti.

Se dopo alcune settimane le ulcere non sono ancora scomparse, o non accennano a guarire, è opportuno consultare un medico o un dentista.

Esistono altre possibili cause per il mal di lingua?

In caso di comparsa di puntini rossi sulla lingua, la causa si può ricondurre alla scarlattina, ovvero una malattia esantematica che colpisce quasi esclusivamente i bambini.

È provocata dal batterio beta emolitico del gruppo A, facente parte del ceppo streptococco pyogenes, il quale produce esotossine pirogene nocive.

I sintomi più comuni sono febbre alta e mal di gola, a cui – in base alla reazione del soggetto malato alle tossine – si aggiungono:

In seguito si manifesta un'eruzione cutanea che colpisce prima il collo e il volto, per poi diffondersi su tutto il corpo, accompagnata da un forte prurito.

La lingua, oltre ai classici punti rossi, si ricopre di una patina giallastra e presenta papille ingrossate e arrossate.

Esiste anche una condizione particolare della lingua che in pochi conoscono: la lingua “spaccata”, detta – in termini scientifici – lingua fissurata o scrotale. Si tratta di una variazione congenita (quasi sempre innocua) della lingua normale, per cui l'organo presenta solchi profondi sulla superficie. L'unico problema collegato a questa condizione è il rischio che il cibo vada ad infiltrarsi tra questi solchi e che provochi, di conseguenza, irritazione della mucosa della lingua con sensazione di bruciore.

Si consiglia quindi un'attenta igiene orale (mediante un apposito strumento chiamato 'raschietto pulisci llingua'), al fine di impedire che ciò accada. 

Cura per il mal di lingua

Con una corretta igiene orale si riesce ad evitare quasi ogni problema alla lingua. Se si presentano afte o lesioni è sconsigliato assumere cibi caldi o piccanti ed è opportuno assumere analgesici per il cavo orale, disponibili tra i farmaci da banco.

Scopri consigli, prodotti e rimedi

Argomenti: glossite chiazze rosse lingua infiammazione lingua afte

Ricevi offerte di salute

Premendo il pulsante di attivazione dichiari di aver preso visione delle condizioni di servizio e della privacy policy e di accettarli integralmente.

Pagamento sicuro:

Pagamenti sicuri | Pazienti.it

Le informazioni proposte in questo sito non sono un consulto medico. In nessun caso, queste informazioni sostituiscono un consulto, una visita o una diagnosi formulata dal medico. Non si devono considerare le informazioni disponibili come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento o l'assunzione o sospensione di un farmaco senza prima consultare un medico di medicina generale o uno specialista.

Logo | Pazienti.it org s.r.l. © 2013 |P.IVA 07112280966 Pazienti © 2013