Allergie e intolleranze alimentari: quanto ne sappiamo?

Dr. Valentina Fanelli

Sempre più persone soffrono di allergie o intolleranze alimentari. La dott.ssa Valentina Fanelli, allergologa, ci aiuta a capire che differenza c'è tra le une e le altre e cosa fare per diagnosticarle.

Cosa sono le allergie alimentari?

Le allergie alimentari sono una reazione avversa ad un alimento che normalmente nella popolazione generale non dà sintomi, mentre nel paziente sensibilizzato dà una reazione avversa, che può essere dolore addominale, gonfiore alle labbra, prurito o diarrea, fino a reazioni di shock anafilattico, che però sono molto più rare.

Invece le intolleranze alimentari cosa sono?

L'intolleranza alimentare è un difetto metabolico, cioè la mancanza dell'enzima digestivo, per esempio lattosio o glutine, che fa sì che l'alimento non venga metabolizzato; nel caso del latte se arriva all'intestino e manca l'enzima digestivo non viene digerito e dà quindi gonfiore addominale, diarrea e mal di pancia, mentre il glutine non digerito dà luogo alla sindrome della celiachia.

Il latte oltre a intolleranza può dare anche allergia?

Sì, il latte può dare sia allergia che intolleranza e i sintomi sono molto simili, però uno è più grave e l'altro meno; starà quindi all'allergologo fare la diagnosi corretta.

Come fare a capire se si ha un'allergia alimentare? Che esami si devono fare?

Per l'allergia alimentare si può fare prima di tutto il test cutaneo, lo skin prick test, in cui si mettono delle gocce sul braccio, si fa un piccolo graffio e si vede in 15-20 minuti cosa succede; come secondo livello si può fare il rast test, che è il prelievo di sangue in cui si vanno a vedere gli allergeni all'interno del sangue.Per l'intolleranza alimentare si fa un test del respiro, in cui si soffia in una cannuccia e si vede quanto lattosio viene digerito. Per la celiachia invece si fanno degli esami del sangue, in cui si cercano gli anticorpi anti-gliadina, antiendomisio e antitransglutaminasi.

Ci sono degli alimenti che non danno mai allergie o intolleranze?

In realtà si può essere allergici a qualsiasi alimento, ci sono solo degli alimenti che danno più reazione di altri, tipo le proteine del latte nel bambino, i crostacei, la frutta secca e la mela nell'adulto.

Se uno o entrambi i genitori sono allergici, i figli avranno più probabilità di essere allergici da grandi?

Il 50% dei bambini nati da genitori allergici ha un'allergia di tipo respiratorio; ugualmente l'allergia alimentarepuò essere più frequente nei bambini nati da mamme con problemi allergici.

Come si può fare per curare le allergie e le intolleranze alimentari?

L'allergia alimentare purtroppo non può essere curata, mentre per l'intolleranza al lattosio esiste un enzima digestivo che può essere preso prima dei pasti; per la celiachia invece bisogna seguire una dieta priva di glutine.

Hai trovato questo video:

Ho ancora dubbi
  • Argomenti:
  • Allergie alimentari
  • Intolleranze alimentari
  • Celiachia
  • Intolleranza al glutine
  • Intolleranza al lattosio