Devitalizzazione al microscopio: cosa è l'endodonzia specialistica?

Dr. Dario Tomasi

Spesso ci capita di sentir parlare di devitalizzazione, ma sappiamo davvero cosa significa? Il dottor Dario Tomasi, odontoiatra esperto in endodonzia, ci aiuta a capire meglio in cosa consiste una devitalizzazione o terapia canalare e quali sono le tecniche più all'avanguardia per salvare i denti. Nella nostra videointervista trovate tutte le risposte alle vostre domande sull'argomento.

Cosa vuol dire devitalizzare un dente?

Devitalizzare un dente significa asportare la polpa dentale, comunemente chiamata nervo, quando questa è infetta o infiammata a seguito di una carie molto grossa o di un trauma che ha portato alla frattura del dente.

Concretamente come si svolge la devitalizzazione di un dente?

Prima di iniziare la terapia canalare bisogna posizionare la diga per isolare così il campo operatorio ed impedire che gli strumenti utilizzati per la cura vadano in bocca al paziente, come i disinfettanti utilizzati; inoltre bisogna impedire che i liquidi che stanno in bocca, saliva e sangue, possano entrare nel dente inquinandolo e facendo fallire la terapia.La diga è un foglio in lattice che può avere diversi colori in base allo spessore e alla consistenza.Successivamente il canale viene lavorato con degli strumenti appositi, viene sagomato e disinfettato, e poi si applica un'otturazione tridimensionale del canale.

La devitalizzazione è un'operazione dolorosa?

Nella fase intraoperatoria della devitalizzazione non si sente nulla perchè si esegue in anestesia locale. Successivamente è possibile per qualche giorno avere un fastidio spontaneo o provocato durante la masticazione. In casi rari, in presenza di radici molto infette o denti con granulomi, è possibile che si sviluppi un ascesso, con dolore intenso e gonfiore; questo non preclude il risultato della terapia effettuata, e in questi casi oltre agli analgesici è possibile somministrare un antibiotico mirato.

Come mai i denti a volte diventano neri e cosa si può fare in questo caso?

I denti diventano neri perchè all'interno rimangono batteri o residui pulpari che quindi pigmentano, cioè colorano, il dente; questo succede in denti mai trattati che però hanno subito dei traumi in passato oppure su denti già devitalizzati ma in maniera non corretta. In questi casi bisogna fare un ritrattamento canalare, quindi ripulire i canali, e poi per migliorare l'aspetto estetico si può fare uno sbiancamento.

Che cos'è un granuloma e come si cura?

Un granuloma è un'infiammazione cronica che si sviluppa nel tessuto che sta intorno alla parte finale della radice del dente. Il granuloma è spesso asintomatico, quindi il paziente non sa di averlo, ma col passare del tempo, essendo una patologia cronica e progressiva, aumenta di dimensioni e quindi il paziente inizia ad avvertire un fastidio quando mastica che va e viene. In alcuni casi, si può verificare un ascesso, con dolore intenso, tumefazione e gonfiore del viso.Il granuloma può essere diagnosticato con una semplice radiografia; solitamente si trova su denti già devitalizzati e in questi casi bisogna rifare tutto daccapo, cioè rifare la devitalizzazione, anche se il ritrattamento ha delle probabilità un po' più basse di successo, perciò è meglio se viene eseguito da uno specialista.

Cosa vuol dire e a cosa serve usare il microscopio in endodonzia?

Il microscopio ha innalzato molto lo standard qualitativo in endodonzia, perchè si riesce a fare bene quello che si vede bene: con il microscopio si hanno ingrandimenti modulabili e si ha più luce perchè c'è un fascio proiettato direttamente sulla zona di lavoro. Grazie al microscopio si può fare endodonzia complessa, utilizzando punte ultrasoniche per rimuovere canali calcificati, rimuovere strumenti rimasti nel canale durante le terapie precedenti e rimuovere anche perni all'interno del canale. In questo modo si possono salvare molti denti che prima non si potevano salvare.

Quali sono le altre cose importanti, oltre a diga, microscopio e diagnosi, da sapere e da fare per una buona devitalizzazione?

Per avere successo bisogna sapere che fare una terapia canalare e una ricostruzione in un'unica seduta sotto diga aumenta di molto la probabilità di successo nel tempo. Un dente devitalizzato ha delle caratteristiche anatomiche, biochimiche e biomeccaniche completamente diverse da un dente naturale, bisogna quindi anche pensare al tipo di restauro da posizionare sul dente per evitare che si fratturi nel tempo, anche perchè una frattura di un dente devitalizzato porta spesso alla perdita del dente stesso.Quindi terapia breve e perfetta chiusura del dente per evitare future fratture fanno del dente devitalizzato un dente come tutti gli altri.

Odontoiatria e stomatologia
Dr. Simone Aita
Salerno
Mi sono laureato in Medicina e Chirurgia presso la SUN di Napoli per poi conseguire...
Odontoiatria e stomatologia
Dr. Valentina Moscovio
Non disponibile
www.napolidentalcare.com Serietà e professionalità a disposizione del paziente. Servizio telefonico emergenze odontoiatriche 24 ore su...
Odontoiatria e stomatologia
Ablazione del tartaro e panoramica Dr. Alessandro Vitali
Provincia Non Disponibile
€89
€102.35
Vedi
Denti_640x480_scaled_cropp | Pazienti.it
-14%
Odontoiatria e stomatologia
Dr. Luciano Passaler
Milano
Da 30 anni mi occupo di prevenzione, implantologia, protesi e gnatologia. Faccio la prima visita...