Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. I Nostri Contenuti
  3. Malattie
  4. Angioma Piano

Angioma piano

Angioma piano
Curatore scientifico
Dr. Virgilio De Bono
Specialità del contenuto
Dermatologia

Cos’è l’angioma piano?

L’angioma piano è il tipo più comune di angioma, o tumore benigno, che le persone sviluppano sulla pelle.

Ha una forma circolare o ovale, di solito di piccole dimensioni, si sviluppa tipicamente sul torso, sul tronco ed è spesso non canceroso. È causato dalla proliferazione di piccoli vasi sanguigni sporgenti delle cellule della pelle, di solito non provoca dolori o problemi di salute a lungo termine.

Alcune persone nominano gli angiomi in modi diversi, come angioma senile, angioma capillare, emangioma, macchie di Campbell De Morgan, angioma cutaneo o papule della pelle color rosso ciliegio. Poiché la maggior parte degli angiomi piani è normalmente benigna (non cancerosa) e non dannosa, i medici scelgono di lasciarli lì senza rimuoverli, a meno che non ci sia motivo di preoccupazione.

Gli adulti di età superiore ai 30 anni hanno maggiore probabilità di sviluppare angiomi piani, soprattutto se hanno altri familiari che soffrono di papule della pelle. Gli angiomi si presentano in modo diverso, variando di colore e di dimensioni, talvolta scurendosi con l'età o a seconda dell'esposizione al sole; in alcune persone, emergono quando invecchiano.

Quali sono i sintomi dell’angioma piano?

A causa del loro aspetto molto evidente e particolare, il medico o il dermatologo dovrebbe essere in grado di diagnosticare un angioma senza bisogno di eseguire test. La maggior parte delle persone sviluppa gli angiomi sull'addome e sul tronco, ma è anche possibile che si espandano sulle spalle, sul torace superiore, sul cuoio capelluto, sul viso, sul collo e sulle braccia, soprattutto in età più anziana.

Ecco i sintomi più comuni di un angioma piano:

  • Compare come una macchietta rossa sulla pelle. A volte, gli angiomi possono avere altri colori oltre al rosso brillante, tra cui rosso rubino, blu, viola o anche nero.
  • Alcuni angiomi appaiono in rilievo, mentre altri sono piatti e si fondono più facilmente nella pelle. Con l'età, gli angiomi tendono ad aumentare in dimensioni e spessore.
  • Sono di piccole dimensioni, a volte anche minuscoli. In alcuni casi, gli angiomi possono diventare più grandi.
  • In alcuni casi, è possibile notare emorragie, gonfiori ed altri segni di irritazione. Ciò è molto probabile che si verifichi se si graffia o si strofina l'angioma.
  • Se l'angioma sembra più arrotondato e più scuro al centro, ma ha segni di rossore che si diffondono dal centro, si potrebbe avere un “angioma a ragno”.

Che cosa genera un angioma?

La causa principale della formazione di angiomi è la proliferazione delle cellule endoteliali, che sono cellule che allineano i vasi sanguigni. Questi si dilatano e formano gli angiomi; sono anche chiamati venule e sono di piccole dimensioni, ma possono diventare rossi e gonfi fino al punto da diventare molto visibili sulla pelle. Quando i vasi sanguigni si dilatano, il risultato è il colore rosso brillante. Le papule della pelle peggiorano con l'età a causa dell'indebolimento delle pareti capillari cutanee.

Alcune prove dimostrano che la genetica probabilmente svolge un ruolo nello sviluppo degli angiomi.

Altri fattori di rischio per lo sviluppo degli angiomi includono:

  • Disfunzione del fegato, trapianti di fegato.
  • Cambiamenti ormonali o una gravidanza in corso.
  • Tossine ed esposizione chimica: sono stati segnalati casi di pazienti che sviluppano angiomi multipli dopo aver avuto un contatto con metalli o prodotti contenenti il bromuro. Il bromuro è stato collegato a squilibri ormonali e ad alcune disfunzioni endocrine e può essere trovato in alcuni pesticidi, additivi alimentari e prodotti industriali.
  • Esposizione al sole o ad alcune condizioni meteorologiche.

Come si può trattare un angioma piano?

Anche se la maggior parte degli angiomi non è cancerosa ed è improbabile che possa provocare gravi complicazioni, in alcuni casi potrebbe essere necessario rimuovere la crescita ed eseguire una biopsia per essere sicuri. La biopsia potrebbe implicare una scansione ad ultrasuoni, vari metodi di rimozione dell'angioma e solo raramente l'uso un’angiografia.

A volte, i pazienti scelgono di rimuovere la voglia sulla pelle perché non amano il modo in cui modifica il loro aspetto o sono disturbati da un eventuale sanguinamento, ma questa è di solito una scelta cosmetica piuttosto che legata alla salute.

La rimozione dell’angioma è semplice, anche se potrebbe lasciare una cicatrice. Le opzioni per rimuoverlo includono:

  • Raschiamento: rimuove l'angioma dalla superficie della pelle. Altre opzioni potrebbero essere più efficaci, poiché rimuovono una parte più grande delle cellule di angioma da sotto la superficie della pelle. Tuttavia, un vantaggio del raschiamento è che prevede la formazione di meno cicatrici.
  • Bruciare la crescita usando l’elettrochirurgia.
  • Crioterapia: comporta il congelamento dell'angioma in modo molto rapido. Alcune prove dimostrano che questa opzione è meno probabile che possa portare ad un’infezione durante la guarigione, oltre a essere molto veloce nell’esecuzione.
  • Trattamenti laser: per togliere un angioma, ci potrebbe essere bisogno di diverse sessioni di trattamento, ma ogni seduta è veloce e di solito non molto dolorosa.
Hai trovato questo contenuto utile?
Mostra commenti

Contenuti correlati

Giradito
Il giradito è un’infezione batterica che colpisce il dito di una mano, principalmente il pollice o l’alluce del piede. I microrganismi pi...
Tricodinia
La tricodinia è un fastidio che riguarda il cuoio capelluto e che si manifesta con prurito e dolore.
Cisti Sebacea
La Cisti Sebacea si presenta come una lesione cutanea dall'aspetto di un protuberanza o di un nodulo nella cute, e al tatto appare più du...