Annalisa Subacchi | Pazienti.it

Annalisa Subacchi

Nutrizionista Ringrazimenti ricevuti: 1

INFORMAZIONI

La dott.ssa Subacchi utilizza nel proprio ambulatorio il metodo A.C.S.I.A.N. che è unico nel suo genere e sviluppato in collaborazione con il centro studi di Pisa. Chi si rivolge ad un nutrizionista A.C.S.I.A.N. riceve una valutazione della sua composizione corporea ottenuta mediante bioimpedenziometria attraverso lo strumento BIA 101, una lista...

Scheda professionale

Aree di competenza:
Strutture sanitarie:
Clinica Medicenter

via Giuseppina, 21, Cremona, Lombardia

Curriculum:
Annalisa Subacchi si presenta:

Master Nutrizione Fitness e Sport, Milano. Microcounselling e Fitointegrazione, Pisa (ACCADEMIA SFL DI MICRONUTRIZIONE L. PAULING). Alimentazione Intolleranze Alimentari e Sport, Pisa (ACCADEMIA SFL DI MICRONUTRIZIONE L. PAULING)

La mia carriera
La dott.ssa Subacchi utilizza nel proprio ambulatorio il metodo A.C.S.I.A.N. che è unico nel suo genere e sviluppato in collaborazione con il centro studi di Pisa. Chi si rivolge ad un nutrizionista A.C.S.I.A.N. riceve una valutazione della sua composizione corporea ottenuta mediante bioimpedenziometria attraverso lo strumento BIA 101, una lista dei cibi ai quali fosse eventualmente intollerante ed una dieta personalizzata basata esclusivamente su una corretta alimentazione, senza uso di farmaci o prodotti chimici. Questo approccio consente quindi non solo di personalizzare la dieta proposta in modo perfetto, ma anche di monitorare nel tempo i risultati ottenuti. La dott.ssa Annalisa Subacchi è Biologo Nutrizionista, laureata in Biologia e Applicazioni Biomediche presso l’Università di Parma. •Specializzata nei test per le intolleranze alimentari mediante prelievo di sangue, diete personalizzate per bambini, donne in gravidanza, obesi, celiaci, sportivi. •Fa parte dell’associazione A.C.S.I.A.N. (Associazione Centro Studi e Ricerche delle Intolleranze Alimentari e della Nutrizione) che comprendebiologi nutrizionistiche condividono il medesimo interesse per la determinazione delleintolleranze alimentari. •Presidente dell'Associazione per la lotta delle intolleranze alimentari e della nutrizione di Cremona ALIAC ONLUS. •Ha collaborato con l’ospedale S. Raffaele di Milano per la diagnosi e cura di pazienti affetti da malattie genetiche. Ha collaborato anche con il Centro di Ricerca Sperimentale in Agricoltura (CRA-GPG) su progetti di miglioramento genetico condotti su vegetali di interesse alimentare.


Ultime risposte pubblicate

Disturbi gastrointestinali, aderenze addominali: è intolleranza ai carboidrati?

I carboidrati presenti nel pane e pasta sono difficili da digerire in quanto contengono glutine e fibra che non viene assorbita a livello intestinale. ...

Leggi tutto
Allergia al nichel: esiste una tipologia di dieta consigliata?

Esistono diete nichel free, nel senso che si cerca di abbassare il più possibile il livello di nichel introdotto con l'alimentazione, consumando alimenti che ne...

Leggi tutto
Intolleranza all'alginato di sodio e al sodio benzoato: quali cibi eliminare?

L'alginato di sodio, se ingerito in grandi quantità può limitare l’assorbimento di micro e macro nutrienti. Si tratta di un gelificante, presente in budini,...

Leggi tutto

Le mie recensioni:

0 recensioni scritte dagli utenti
Vuoi scrivere una nuova recensione?
lascia una recensione