NIZORAL CREMA DERM 30G 2%

1. Come si chiama la sostanza curativa?

KETOCONAZOLO

2. A che gruppo di farmaci appartiene?

NIZORAL 2% CREMA (KETOCONAZOLO)

3. Il ministero della sanità come lo classifica?

ANTIMICOTICI PER USO TOPICO

4. Posso farmelo prescrivere dal medico per ridurre o eliminare il costo?

NON CONCEDIBILE

5. Serve la ricetta del medico per comprarlo?

SOP - NON RICHIESTA

6. In che tipo di contenitore è il farmaco?

CREMA

7. Nella classificazione ATC a che gruppo appartiene?

D01AC08

8. Qual è la casa farmaceutica che lo produce?

JOHNSON & JOHNSON SpA

9. Altre informazioni sulla rimborsabilità (classe)

C

10. Qual è la classe farmacologica del prodotto?

FARMACO ETICO

11. Qual è la validità del farmaco?

36 MESI

12. Maggiori informazioni sul principio attivo

Ogni g. di crema contiene: ketoconazolo 20 mg.

13. Quali sono gli eccipienti del farmaco?

Propilenglicole; stearil alcool, cetil alcool, polisorbato 60, isopropil miristato, sodio solfito anidro BP 80, polisorbato 80, sorbitan monostearato, acqua distillata

14. Quali sono le indicazioni terapeutiche del farmaco?

Infezioni cutanee da Candida e dermatofiti (tinea corporis, cruris, manus, pedis, versicolor). Trattamento della dermatite seborroica.

15. Quali sono le controindicazioni del farmaco?

Ipersensibilita' individuale accertata verso il farmaco.

16. Qual è la posologia?

Due applicazioni al giorno, senza occlusione: nella T. versicolor e' sufficiente una sola applicazione al giorno. Il trattamento va proseguito ininterrottamente almeno fino ad alcuni giorni dopo la scomparsa dei sintomi. Le normali durate di trattamento sono le seguenti: lievitie T. versicolor: 2-3 settimane; T. cruris: 2-4 settimane; T. corporis:3-4 settimane; T. pedis: 4-6 settimane; dermatite seborroica: 2-4 settimane. Se dopo 4 settimane di trattamento non si notano miglioramentidei sintomi clinici, e' opportuno riconsiderare la diagnosi. E' consigliabile applicare misure igieniche atte ad evitare le sorgenti di infezione e di reinfezione. Abitualmente, l'azione del prodotto sul prurito e' molto rapida.

17. Come si conserva il farmaco?

Conservare a temperatura non superiore a 25 gradi C.

18. Quali sono le avvertenze?

L'uso specie se prolungato del prodotto puo' dar luogo a fenomeni di sensibilizzazione; in tal caso e' necessario interrompere il trattamento e consultare il medico curante. Il prodotto contiene sodio solfito anidro; tale sostanza puo' provocare in soggetti sensibili, e particolarmente negli asmatici, reazioni di tipo allergico ed attacchi asmaticigravi. Tenere fuori dalla portata e dalla vista dei bambini.

19. Quali sono le possibili interazioni farmacologiche?

Assenti.

20. Quali sono gli effetti collaterali del farmaco?

Possono essere osservati talvolta lievi segni di irritazione o senso di bruciore. Dato lo scarso assorbimento percutaneo del ketoconazolo non sono da aspettarsi effetti collaterali sistemici a seguito dell'usodel prodotto; nonostante cio' andranno trattati con molta prudenza i pazienti anziani, quelli con anamnesi positiva per malattie epatiche equelli gia' trattati in precedenza con griseofulvina, interrompendo iltrattamento in caso si sviluppino segni indicativi di una reazione epatica.

21. Quali sono le indicazioni in caso di gravidanza e allattamento?

In via prudenziale, anche se l'assorbimento percutaneo del ketoconazolo e' molto scarso, si consiglia di non usare il preparato in corso digravidanza e allattamento.

I foglietti illustrativi e le informazioni relative ai farmaci presenti in questa pagina potrebbero non essere aggiornate. In caso di dubbi è possibile consultare La Banca dati Farmaci dell' AIFA.