Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Notizie di salute
  3. Unghie gialle? Attenzione a queste cause

Unghie gialle? Attenzione a queste cause

Ultimo aggiornamento – 07 maggio, 2021

Cause e rimedi per le unghie gialle
Indice

L’uso eccessivo di smalto per unghie e le infezioni fungine sono tra le cause più comuni delle unghie gialle. Talvolta, però, le unghie gialle possono essere il segnale di una condizione più grave. Eccone qualche esempio.

Perché le unghie ingialliscono?

Le unghie sono costituite da una proteina, la cheratina, presente anche nei capelli e nella pelle. Le unghie crescono quando le cellule viventi sotto la cuticola si replicano e spingono avanti le cellule ormai morte. Quest’ultime, però, non perdono la loro funzione: formano, infatti, quella placca indurita che protegge la punta dell’unghia.

L’ingiallimento dell’unghia può essere in primo luogo una conseguenza naturale dell’invecchiamento. Modifiche al colore, allo spessore e alla forma delle unghie possono infatti verificarsi con l’avanzare dell’età. Nulla di cui preoccuparsi, insomma!

Tuttavia, le unghie gialle non sono solo il risultato del tempo che passa. In alcuni casi, infatti, si pone la necessità di un trattamento.

La prima causa delle unghie gialle sono le infezioni, dovute spesso al contatto con un fungo. In questo caso, si parla di onicomicosi che può colpire qualsiasi parte dell’unghia, facendola ingiallire.

L’uso eccessivo di smalto può causare la decolorazione delle unghie, soprattutto quelle tipologie che contengono pigmenti di colore rosso, arancione o – appunto – giallo. Anche per questa volta, per quanto possa essere esteticamente sgradevole, se la causa è lo smalto, non c’è da preoccuparsi.

Altre condizioni mediche che provocano l’ingiallimento delle unghie includono:

  • Psoriasi, una malattia infiammatoria cronica della pelle non infettiva
  • Tubercolosi, una patologia contagiosa causata dal batterio Mycobacterium tuberculosis o Bacillo di Koch
  • Disturbi della tiroide
  • Diabete
  • Sinusite, un processo infiammatorio, acuto o cronico, delle mucose dei seni paranasali
  • Itterizia, la colorazione giallastra della pelle, delle sclere e delle mucose causata dall’eccessivo innalzamento dei livelli di bilirubina nel sangue

Queste condizioni sono quasi sempre accompagnate da altri sintomi specifici.

Quando dovremmo parlare con un medico

Se l’ingiallimento delle unghie si accompagna a dolore o a gonfiore, è importante rivolgersi subito a un medico. In generale, qualunque altro sintomo si accompagni alle unghie gialle non è da sottovalutare, soprattutto se si tratta di un’emorragia e in un cambio della forma e dello spessore dell’unghia stessa.

Nella maggior parte dei casi, comunque, il motivo dell’ingiallimento è una semplice infezione micotica o l’uso eccessivo di smalto. Nel primo caso, sarà sufficiente utilizzare un farmaco antimicotico orale o topico. Se la colpa dovesse essere dello smalto, invece, sarà necessario smettere di utilizzarlo per almeno una settimana.

Per tutti gli altri casi, per risolvere il problema dell’ingiallimento, è importante capire quale condizione di base ne sia la causa e iniziare il trattamento adatto.

Rimedi naturali per le unghie gialle

Quando non si tratta di una condizione grave, è possibile trattare le unghie con rimedi della nonna per le unghie gialle, come: 

  • Mescolare l’olio dell’albero del tè con un olio vettore e applicarlo sull’unghia interessata
  • Immergere l’unghia in acqua calda mescolata con bicarbonato di sodio
  • Applicare l’aceto sull’unghia
  • Seguire una dieta ricca di vitamina E
  • Immergere l’unghia in una miscela di perossido di idrogeno e acqua calda

Ovviamente, come sempre, anche una buona prevenzione è importante. Un ottimo punto di partenza è sicuramente l’igiene delle unghie. Certo, non è sempre possibile impedire l’ingiallimento delle unghie, ma è fondamentale:

  • Lavare le unghie regolarmente
  • Mantenerle asciutte e asciugarle adeguatamente dopo averle lavate
  • Usare un tagliaunghie pulito
  • Indossare scarpe pulite che si adattino correttamente al piede e che non esercitino pressione sulle dita
  • Evitare di indossare scarpe chiuse per tutto il giorno, soprattutto nei climi più caldi
  • Evitare di nuotare in acque contaminate o sporche
  • Indossare calzini puliti
  • Dopo l’uso, espellere le scarpe sportive
  • Esercitarsi regolarmente per stimolare la circolazione sanguigna

Insomma, come abbiamo visto ci sono diverse possibili cause che provocano l’ingiallimento delle unghie. Per la maggior parte delle persone, la causa sarà l’infezione fungina o l’uso eccessivo di smalto per unghie. 

Tuttavia, per altre, potrebbe trattarsi di un sintomo di una condizione sottostante più seria. In tutti questi casi, le persone che si trovano ad avere le unghie gialle dovrebbero parlare con un medico e prestare molta attenzione alla pulizia di mani e piedi.

Mostra commenti
10 trucchi per nascondere la cellulite (provare per credere)
10 trucchi per nascondere la cellulite (provare per credere)
Addio Pap test? Ci sono novità importanti per le donne
Addio Pap test? Ci sono novità importanti per le donne
Contatta uno specialista Prenota un videoconsulto
Articoli più letti
10 trucchi per nascondere la cellulite (provare per credere)
10 trucchi per nascondere la cellulite (provare per credere)
Menopausa precoce: che fare?
Menopausa precoce: che fare?
Gluten-free: non sempre fa bene alla salute
Gluten-free: non sempre fa bene alla salute
Dal Pap test all’Hpv test: un nuovo metodo di screening del tumore all’utero
Dal Pap test all’Hpv test: un nuovo metodo di screening del tumore all’utero