Sei un professionista sanitario? Iscriviti
Medicina Termale Ortognatodonzia Agopuntura Allergologia Anatomia ed istologia patologica Andrologia Anestesia Angiologia Audiologia Auxologia Biochimica clinica Cardiochirurgia Cardiochirurgia pediatrica Cardiologia Check-up Chinesiologia Chiropratica Chirurgia ambulatoriale Chirurgia d'urgenza Chirurgia del piede Chirurgia dell'apparato digestivo Chirurgia dell'obesità Chirurgia della mano Chirurgia della spalla Chirurgia endoscopica Chirurgia epato biliare Chirurgia generale Chirurgia laparoscopica Chirurgia maxillo facciale Chirurgia mininvasiva Chirurgia oncologica Chirurgia orale Chirurgia pediatrica Chirurgia plastica Chirurgia refrattiva Chirurgia senologica Chirurgia toracica Chirurgia toracico-vascolare Chirurgia vascolare Consulente Olistico Consulente Professionale in Allattamento Materno Counseling Criminologia Cure termali Day hospital Day surgery Dermatologia Dermosifilopatia Diabetologia Diagnostica per immagini Dietologia Educatore Professionale Ematologia Emodialisi Emodinamica e chirurgia endoluminale Endocrinologia Endodonzia Endoscopia Epatologia Farmacia Farmacologia clinica Fisiatria Fisiokinesiterapia Fisiopatologia della riproduzione Fisioterapia Flebologia Foniatria Gastroenterologia Genetica Geriatria Ginecologia Gnatologia Grafologia Grandi ustioni Grandi ustioni pediatriche Hospice Igiene dentale Igiene e medicina preventiva Immunologia Implantologia Infermieristica Iridologia Laboratorio analisi Logopedia Lungodegenti Malattie infettive e tropicali Medicazioni Medicina complementare Medicina del dolore Medicina del lavoro Medicina dello sport Medicina di comunità Medicina estetica Medicina fisica e riabilitativa Medicina generale Medicina interna Medicina iperbarica Medicina legale Medicina metabolica Medicina molecolare Medicina nucleare Medicina psicosomatica Medicina subacquea Medicina tropicale Microbiologia e virologia Microchirurgia Musicoterapia Naturopatia Nefrologia Nefrologia (abilitaz. al trapianto) Nefrologia pediatrica Neonatologia Neuro-riabilitazione Neurochirurgia Neurochirurgia pediatrica Neurofisiopatologia Neurologia Neuropsichiatria Neuropsichiatria infantile Neuropsicologia Neuropsicomotricità Nido Nutrizione Nutrizione e dietistica Nutrizione Olistica Oculistica Odontoiatria conservativa Odontoiatria e stomatologia Odontostomatologia Omeopatia Omotossicologia Oncoematologia Oncoematologia pediatrica Oncologia Optometria Ortodonzia Ortopedia e traumatologia Ortopedia-chirurgia della colonna vertebrale Ortottica OSA - Operatore Socio Assistenziale OSS - Operatore Socio Sanitario Ossigenoterapia Osteopatia Ostetricia Otologia Otorinolaringoiatria Parodontologia Patologia Clinica Pedagogia Clinica Pediatria Pedodonzia - odontoiatria pediatrica Pensionanti Pneumologia Podologia Posturologia Proctologia Pronto Soccorso Protesi dentaria Psichiatria Psicologia Psicoterapia Radiologia Radioterapia Radioterapia oncologica Recupero e riabilitazione funzionale Recupero e riabilitazione posturale Reumatologia Riabilitazione Riabilitazione cardiologica Riabilitazione neuromotoria e ortopedica Riabilitazione ortopedica Riabilitazione psiconeurogeriatrica Rianimazione RSA - Case di Riposo Salute mentale Scienza dell'Alimentazione Senologia Sessuologia Shiatsu Stroke unit Tecniche di radiologia medica Tecnico Audioprotesista Tecnico Ortopedia Tecnico sanitario di neurofisiopatologia Terapia del dolore Terapia intensiva Terapia intensiva neonatale Tossicologia Unità coronarica Unità spinale Urologia Urologia pediatrica Vulnologia Week surgery

Cerca

Chiudi
Specialità
Città
Medicina Termale Ortognatodonzia Agopuntura Allergologia Anatomia ed istologia patologica Andrologia Anestesia Angiologia Audiologia Auxologia Biochimica clinica Cardiochirurgia Cardiochirurgia pediatrica Cardiologia Check-up Chinesiologia Chiropratica Chirurgia ambulatoriale Chirurgia d'urgenza Chirurgia del piede Chirurgia dell'apparato digestivo Chirurgia dell'obesità Chirurgia della mano Chirurgia della spalla Chirurgia endoscopica Chirurgia epato biliare Chirurgia generale Chirurgia laparoscopica Chirurgia maxillo facciale Chirurgia mininvasiva Chirurgia oncologica Chirurgia orale Chirurgia pediatrica Chirurgia plastica Chirurgia refrattiva Chirurgia senologica Chirurgia toracica Chirurgia toracico-vascolare Chirurgia vascolare Consulente Olistico Consulente Professionale in Allattamento Materno Counseling Criminologia Cure termali Day hospital Day surgery Dermatologia Dermosifilopatia Diabetologia Diagnostica per immagini Dietologia Educatore Professionale Ematologia Emodialisi Emodinamica e chirurgia endoluminale Endocrinologia Endodonzia Endoscopia Epatologia Farmacia Farmacologia clinica Fisiatria Fisiokinesiterapia Fisiopatologia della riproduzione Fisioterapia Flebologia Foniatria Gastroenterologia Genetica Geriatria Ginecologia Gnatologia Grafologia Grandi ustioni Grandi ustioni pediatriche Hospice Igiene dentale Igiene e medicina preventiva Immunologia Implantologia Infermieristica Iridologia Laboratorio analisi Logopedia Lungodegenti Malattie infettive e tropicali Medicazioni Medicina complementare Medicina del dolore Medicina del lavoro Medicina dello sport Medicina di comunità Medicina estetica Medicina fisica e riabilitativa Medicina generale Medicina interna Medicina iperbarica Medicina legale Medicina metabolica Medicina molecolare Medicina nucleare Medicina psicosomatica Medicina subacquea Medicina tropicale Microbiologia e virologia Microchirurgia Musicoterapia Naturopatia Nefrologia Nefrologia (abilitaz. al trapianto) Nefrologia pediatrica Neonatologia Neuro-riabilitazione Neurochirurgia Neurochirurgia pediatrica Neurofisiopatologia Neurologia Neuropsichiatria Neuropsichiatria infantile Neuropsicologia Neuropsicomotricità Nido Nutrizione Nutrizione e dietistica Nutrizione Olistica Oculistica Odontoiatria conservativa Odontoiatria e stomatologia Odontostomatologia Omeopatia Omotossicologia Oncoematologia Oncoematologia pediatrica Oncologia Optometria Ortodonzia Ortopedia e traumatologia Ortopedia-chirurgia della colonna vertebrale Ortottica OSA - Operatore Socio Assistenziale OSS - Operatore Socio Sanitario Ossigenoterapia Osteopatia Ostetricia Otologia Otorinolaringoiatria Parodontologia Patologia Clinica Pedagogia Clinica Pediatria Pedodonzia - odontoiatria pediatrica Pensionanti Pneumologia Podologia Posturologia Proctologia Pronto Soccorso Protesi dentaria Psichiatria Psicologia Psicoterapia Radiologia Radioterapia Radioterapia oncologica Recupero e riabilitazione funzionale Recupero e riabilitazione posturale Reumatologia Riabilitazione Riabilitazione cardiologica Riabilitazione neuromotoria e ortopedica Riabilitazione ortopedica Riabilitazione psiconeurogeriatrica Rianimazione RSA - Case di Riposo Salute mentale Scienza dell'Alimentazione Senologia Sessuologia Shiatsu Stroke unit Tecniche di radiologia medica Tecnico Audioprotesista Tecnico Ortopedia Tecnico sanitario di neurofisiopatologia Terapia del dolore Terapia intensiva Terapia intensiva neonatale Tossicologia Unità coronarica Unità spinale Urologia Urologia pediatrica Vulnologia Week surgery
Sei un professionista sanitario? Iscriviti

La pressione alta è sempre negativa?

La pressione alta è sempre negativa?

L’ipertensione, o pressione alta, è un fattore di rischio di diverse patologie, compresi problemi cardiovascolari, diabete e altre condizioni metaboliche. Tuttavia, secondo recenti studi la pressione alta non dovrebbe sempre essere causa di preoccupazione. Vediamo di capire per quali soggetti la pressione alta non è un fattore di rischio così letale.

Quando si soffre di ipertensione

L’ipertensione arteriosa è una condizione che interessa circa il 33% degli uomini e il 31% delle donne in Italia. Ma cos’è l’ipertensione? In realtà, la definizione di ipertensione è molto complessa. Gli specialisti sono ancora in pieno dibattito su quale siano i valori di pressione arteriosa da considerare nella norma.

Sono diverse le organizzazioni e associazioni che offrono linee guida sulla pressione alta. Per esempio, la National Heart, Lung, and Blood Institute ha spiegato che tra gli adulti, l’ipertensione consiste nei valori superiori a 140 mm Hg. Tuttavia, per la American Heart Association è sufficiente avere una pressione superiore a 130 mm Hg per essere considerati soggetti ipertesi.
In genere, i medici consigliano ai propri pazienti, specialmente agli anziani, di monitorare in maniera costante la pressione, per evitare i fattori di rischio di malattie cardiache, ictus e infarto miocardico.

Attualmente, uno studio dell’Università di Berlino ha suggerito che alcune persone anziane potrebbero non essere a rischio di malattie cardiovascolari, pur avendo la pressione alta. Al contrario, chi ha più di 80 anni potrebbe persino beneficiarne.

Pressione alta negli anziani: è sempre un problema?

Un nuovo studio, pubblicato sulla rivista European Heart Journal, ha valutato i dati raccolti da più di 1500 soggetti tra uomini e donne di circa 81 anni. Nel 2009, quando lo studio è cominciato, i soggetti avevano più di 70 anni ed erano trattati con antipertensivi.

A sei anni dall’inizio dello studio, i ricercatori hanno raccolto numerosi dati al fine di evidenziare in che modo la pressione alta possa essere associata al rischio di mortalità, tenendo conto di fattori come:

  • Sesso
  • Stile di vita
  • Indice di massa corporea
  • Terapia farmacologica in corso

Gli studiosi hanno riscontrato che gli anziani di circa 80 anni con pressione bassa, tra 140/90 mm Hg, hanno in effetti il 40% del rischio di mortalità più alto rispetto ai coetanei con pressione alta. Persino le persone con un infarto o ictus nell’anamnesi presentavano un collegamento molto simile tra i livelli di pressione arteriosa e il rischio di mortalità.

Il team di ricerca ha inoltre evidenziato che le persone con una pressione compresa tra 170-90 mm Hg ha il 61% in più del rischio di morte rispetto a coloro che presentano una pressione alta, nonostante la terapia antipertensiva.

Il direttore della ricerca, il dr. Antonio Douros, ha affermato che “i nostri risultati dimostrano chiaramente che, in questo gruppo di pazienti, il trattamento antipertensivo dovrebbe tener conto anche delle necessità del singolo individuo”.

Inoltre, il medico ha aggiunto che si dovrebbe oltrepassare il classico approccio generale, per indagare la specificità del paziente.

In sostanza, secondo l’esperto, le raccomandazioni generali potrebbero non essere utili a tutti i gruppi di pazienti. Sono pertanto necessari ulteriori studi per valutare chi trae beneficio dai trattamenti antipertensivi e per chi invece l’ipertensione non determina un fattore di rischio di mortalità o problemi cardiaci.

comments powered by Disqus