Gonfiore addominale? Provate questi esercizi di yoga

Gonfiore addominale? Provate questi esercizi di yoga

Negli ultimi dieci anni le ricerche scientifiche sullo yoga sono triplicate: 312 studi clinici in oltre venti Paesi. La maggior parte di questi ha confermato che lo yoga ha un impatto positivo sulla salute. Lo dice persino l’Harvard Medical School: migliora forza e resistenza, equilibrio e stabilità, memoria, attenzione e tanto altro.

Ma non solo. Vi sono degli esercizi di yoga perfetti anche per chi soffre di gonfiore addominali. Non ci credete? Provate!

Lo yoga per chi soffre di gonfiore addominale

Dunque, via libera a questi esercizi di yoga per chi soffre di gonfiore addominale e mal di pancia:

  • Posizione del bambino – Siediti sulle ginocchia, e poggia i glutei sui talloni. Appoggia le mani a terra e piegati fino a toccare con la fronte il tappetino, mentre inspiri. Fai scivolare le braccia in avanti, stendendole mentre espiri. Mantieni la posizione per trenta secondi, continuando a inspirare e a espirare.
  • Respirazione del fuoco – Siediti a terra e incrocia le gambe. Tieni la schiena e il collo dritti, rilassando le spalle. Appoggia le mani sulle ginocchia, chiudi gli occhi e concentrati sulla respirazione, inspirando ed espirando dal naso. Ripeti la sequenza più volte e, dopo aver espirato, fai una breve pausa. Poi inspira, porta il mento verso il petto e trattieni il respiro per te secondi. Infine, espira e riporta la testa in posizione normale.
  • Posizione della locusta – Stenditi sul tappetino a pancia in giù, posiziona le braccia sotto la pancia, tenendo le mani sotto le cosce con i palmi rivolti verso il pavimento. Inspira contrendo i polpacci, i glutei e la schiena. Espira, mentre sollevi le gambe tese. Cerca di mantenere questa posizione per almeno tre cicli di respirazione.
  • Uddiyana bandha  Posizionati in piedi, con le gambe aperte alla stessa larghezza del bacino. Piega le ginocchia e appoggia le mani sulle cosce, piegando il busto in avanti e tenendo schiena e collo dritti e il mento verso il petto. Ispira ed espira profondamente per dieci secondi. Mentre trattieni il respiro, tira indentro la pagina, premendo le mani contro le cosce, e poi gonfiala più che puoi. Ripeti il movimento per 5-10 secondi e la sequenza per 5-6 volte, facendo pause di 10 secondi tra un ciclo e l’altro.
  • Posizione del cobra – Distenditi a pancia in giù, tieni le gambe chiuse e i piedi paralleli. Le braccia devono stare stese lungo il corpo. Appoggia la fronte sul tappetino e premi al suolo il pube, così da riallineare le vertebre della spina dorsale. Porta i palmi delle mani all’altezza delle spalle, tenendo i gomiti piegati vicini al corpo, e inspira. Espirando, fai pressione con le mani e solleva il busto portando il mento verso l’alto, fino ad avere le braccia tese. Mantieni a terra il bacino e le gambe. Tieni la posizione ed esegui cinque profondi respiri. Torna alla posizione di partenza e ripeti la sequenza per tre volte.
  • Semicapovolta – Distenditi sul tappetino a pancia in su, con le gambe unite e le braccia posizionate lungo il corpo, e inspira. Mentre espiri, porta le gambe a 90 gradi e solleva la schiena, sostenendola con le mani e tenendo le gambe dritte. Le caviglie devono arrivare all’altezza degli occhi. Appoggia la schiena sulle mani e rilassati. Mantieni la posizione per 3-5 respiri, ispirando ed espirando lentamente e profondamente. Aumenta gradualmente il tempo di esecuzione fino ad arrivare a cinque minuti. Torna nella posizione di partenza, riappoggiando lentamente le gambe a terra.
  • Posizione del cane – Posizionati a “quattro zampe”, appoggiando le mani e le ginocchia sul tappetino. Fai scorrere i palmi leggermente più avanti rispetto alle spalle. Espira e solleva le ginocchia dal pavimento. Distendi lentamente le gambe e le braccia, cercando di tenere i talloni a terra. Devi creare con il corpo una “v” rovesciata. La testa deve rimanere sempre fra gli avanbracci, senza penzolare. Mantieni la posizione per un minuto, respirando profondamente.

Chi soffre di cervicale, dolori lombari, problemi cardiaci oppure si trova in stato di gravidanza, dovrebbe prestare particolare attenzione: alcuni degli esercizi sopracitati sono sconsigliati a chi si trova in queste condizioni.

Il gonfiore addominale è un problema molto diffuso, soprattutto nelle donne, dovuto soprattutto a stress e a cattive abitudini alimentali come, per esempio, mangiare troppo velocemente. Lo yoga può liberarci da questo fastidioso disturbo. Provate questi esercizi e fateci sapere se vi hanno aiutato!

comments powered by Disqus