Visita ostetrica

Contenuto di:

La visita ostetrica è consigliabile non appena si scopre di essere in attesa ed entro il primo trimestre, questa è un'indagine completa volta a tracciare la situazione clinica presente e passata della paziente con riguardo a malattie, eventuali farmaci presi e informazioni sullo stile di vita.

La visita ostetrica a cosa serve?

Fotosearch_k6079545 | Pazienti.it

La visita ostetrica è un'indagine completa volta a tracciare la situazione clinica presente e passata della paziente con riguardo a malattie, anche di tipo ereditario.

Naturalmente, oltre alle informazioni di tipo clinico generale, andrà approfondita la raccolta de i dati attinenti allo stato clinico ostetrico-ginecologico della donna ed alla sua storia ostetrica: su precedenti gravidanze, eventuali aborti, a malattie infettive  specifiche che possano riguardare la evoluzione di una gravidanza (tipo: rosolia, parotite, toxoplasmosi).

Si raccoglieranno notizie su eventuali farmaci presi o che si stanno prendendo informazioni dettagliate sul partner e informazioni sullo stile di vita.

Parte fondamentale della visita è anche il colloquio di tipo genetico: oltre alle informazioni ricevute dalla paziente sui suoi precedenti, è fondamentale dare informazioni approfondite sulle possibili alterazioni genetiche che possano interessare il feto e su tutte le “diagnostiche” oggi a disposizione (di tipo invasivo e non) per poter prevedere eventuali problemi del feto, indipendentemente dalle decisioni che poi vorrà prendere la donna in merito: di tale colloquio genetico dovrà restare traccia nei documenti riguardanti la donna: è importante anche dal punto di vista medico-legale.

La visita ostetrica in che cosa consiste?

Durante la visita ostetrica si procede poi con la rilevazione di:

  • pressione arteriosa, altezza e peso corporeo
  • condizioni dello sviluppo uterino e del suo stato
  • condizioni del collo dell'utero

La visita ostetrica può prevedere esami aggiuntivi?

La visita ostetrica può prevedere un esame clinico del seno attraverso la palpazione e l'esecuzione di un Pap test qualora la donna non lo abbia effettuato durante l'ultimo anno, il ginecologo compila una scheda (diario della gravidanza) e prescrive eventuali esami (per lo più previsti anche dal Sistema Sanitario Nazionale), anche programmando le Ecotomografie (di solito tre) previste anche per una gravidanza fisiologica e terapie che potrebbero essere necessari.

Di tutti gli esami, prescrizioni, colloqui, dovrà restare traccia nella scheda della gravidanza, sia per la donna, sia per facilitare chi la accoglierà al momento del parto.

Argomenti: gravidanza Visita Ostetrica
Rosolia | Pazienti.it
Rosolia

La rosolia è una malattia esantematica causata da un virus, noto come Rubivirus, appartenente alla famiglia dei Togaviridae. La rosolia si contrae per via aerea o tramite contatto diretto con...

Sindrome_delle_gambe_senza_riposo | Pazienti.it
Sindrome delle gambe senza riposo

La sindrome delle gambe senza riposo è una condizione in cui le gambe provocano disagio, di solito la sera, mentre si sta seduti o sdraiati. Il paziente affetto percepisce il...

Missing | Pazienti.it
Sindrome fetale alcolica

La sindrome alcolica fetale è una malattia che colpisce il feto ed è in grado di causare difetti alla nascita, danni cerebrali, una crescita ridotta e anomalie della testa e...

Sintomi_e_cure_della_sciatalgia | Pazienti.it
Sintomi e cure della sciatalgia

La sciatalgia si manifesta con un intenso dolore che parte dal basso della schiena e raggiunge la gamba in alcuni casi fino al piede. I sintomi dolorosi della sciatalgia sono...

Stitichezza | Pazienti.it
Stitichezza

La stitichezza è una condizione molto comune che colpisce le persone di ogni età. Può causare difficoltà nell’espellere le feci, eccessivo sforzo o l’impossibilità di svuotare completamente l'intestino. La stitichezza...

Ovaia | Pazienti.it
Ovaie

Le ovaie sono le gonadi femminili, cioè il luogo dove vengono prodotti e si accrescono gli ovociti. Hanno una forma ovale e sono situate lungo la parete laterale del bacino...

Parto | Pazienti.it
Parto

Il parto è considerato il fine naturale della gravidanza, con espulsione o estrazione del feto e degli annessi fetali ( placenta e membrane amniotiche) oltre la 22esima settimana di...

Nausea | Pazienti.it
Nausea

La nausea è la sensazione di vomito e può essere acuta, di breve durata o prolungata. La nausea può avere cause fisiche o psicologiche.

Vasi_previi | Pazienti.it
Vasi previi

Una delle complicazioni meno comuni in gravidanza è rappresentata dai vasi previi, che si presentano quando uno o più vasi sanguigni placentari o del cordone del bambino attraversano il canale...

Acido_folico | Pazienti.it
Acido folico

L'acido folico, detto anche vitamina B9 o folato, è una vitamina idrosolubile che svolge un ruolo fondamentale nella scomposizione e nell'utilizzo delle proteine, coadiuvato dalla vitamina B12. Inoltre, questa vitamina...