Cosa si può fare in caso di anemia megaloblastica?

"Buongiorno, da un po' di tempo mi sento spossato, con frequenti emicranie e quando cammino mi fanno male le gambe. Su consiglio del mio medico curante ho fatto 3 mesi fa l'esame emocromocitometrico, dal quale sono risultati i globuli bianchi 8660 ed i linfociti 24,5%. Ho consultato un ematologo che mi ha fatto eseguire l'elettroforesi delle siero proteine che sono risultate nella norma e la ves con il risultato ves 1° ora 40 - ves 2° ora 80 - indice di Katz 40. Il medico mi ha prescritto 2 compresse di Folina a giorno e un'iniezione di vitamina B da 1000 alla settimana, per 2 mesi. Ripetuto l'esame emocromocitometrico un mese fa con questi risultati: globuli bianchi 10140 e linfociti 20.6%. Il medico mi ha detto che potrei essere affetto da anemia megaloblastica. Cosa posso fare? Grazie."

Per risponderti avrei bisogno, oltre che ai tuoi dati clinici che potrebbero dipendere da un'anemia, di sapere dal tuo emocromo gli indici eritrocitari cioè il diametro dei tuoi globuli rosssi. Se il collega ematologo ti ha dato acido folico e, penso, vitamina B12, vuol dire che ti ha riscontrato un diametro aumentato dei tuoi globuli rossi, non ti resta che trovare la causa che potrebbe dipendere da un malassorbilento intestinale, da esiti di intervento chirurgico, da dieta che esclude le carni.

Hai trovato questa risposta utile:

Ho ancora dubbi

*Le opinioni su argomenti di salute espresse dai professionisti all'interno delle loro risposte non rappresentano necessariamente la posizione di Pazienti. Leggi il disclaimer

Risposte simili