Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Risposte
  3. Come Avviene Lo Sviluppo Sessuale Nell Adolescente Come Essere Di Supporto

Come avviene lo sviluppo sessuale nell'adolescente?

Mio figlio ha 12 anni ed è alle porte dell'adolescenza: come avviene lo sviluppo sessuale? Come posso essere di supporto?

Lo sviluppo sessuale nei maschi è più ritardato e più lungo di quello delle femmine: in genere, avviene intorno ai 12-13 anni.

Uno dei primi segni è l'ingrossamento dello scroto e dei testicoli, l’aumento del pene è successivo. Appaiono peli più grossi, arricciati e sparsi sul pube, arrivano le prime eiaculazioni, compare l'acne e la traspirazione ascellare, più tardi compare la peluria facciale e il cambiamento della voce.

Molti adolescenti hanno i primi contatti con la pratica della masturbazione, attività sessuale piuttosto normale a questa età, ma spesso vissuta con forte ansia. Durante questa fase del ciclo vitale, cambia anche l’incontro con l’altro sesso che può generare la paura di essere rifiutati.

L’esperienza eterosessuale in alcuni casi può costituire una dolorosa delusione perché può essere vissuta come una semplice soddisfazione fisica non accompagnata da fiducia e tenerezza e potrebbe generare delusione anziché integrare. Quando ciò accade, tende a rafforzare la dipendenza dal gruppo di compagni dello stesso sesso. In altre parole, l’attaccamento a persone dello stesso sesso funge a protezione contro l'intimità eterosessuale.

È molto importante che tu assumi una funzione di controllo non oppressivo, tutelando comunque il rispetto delle regole familiari seppur adattate al momento di transizione dei propri figli. Spesso, tanto per i genitori, quanto per i figli, non è semplice riuscire a comunicare in questa fase di grandi cambiamenti e, molto frequentemente, il clima familiare è saturo di tensione e conflittualità da cui sembra difficile uscire. In questi casi, soprattutto se sono presenti dei comportamenti che destano preoccupazione, richiedere una consulenza familiare, una terapia familiare o una consulenza di coppia può essere d'aiuto per arrivare a ripristinare l'equilibrio.

Cordiali saluti

Hai trovato questa risposta utile?
Risposta a cura di:
Dr. Assunta Gennarelli
Dr.ssa Assunta Gennarelli
(2)
Milano - Via De Amicis, 30
Altre risposte di questo specialista
Alterazioni artrosiche a livello della sinfisi pubica: cosa vuol dire?
Posso dirti che con alterazioni artrosiche si intendono gli iniziali segni di usura di un osso. La sinfisi pubica è...
Assunzione di morfina per dolori cervicali e lombosacrali: è corretto?
La morfina è un farmaco oppioide esogeno di estrazione vegetale, ricavato dal Papaver somniferum. Viene somministrata per trattare il dolore cronico-oncologico, post...
Rottura dei tendini della caviglia: è possibile una ripresa completa?
Le lesioni di III grado, ovvero la rottura completa del legamento, prevedono la terapia chirurgica seguita da periodo di immobilizzazione. Tanto l'entità...
Iperidrosi: che cos'è e come si può curare?
La secrezione del sudore è regolata da stimoli nervosi provenienti da una parte del sistema nervoso vegetativo (sistema nervoso simpatico). Nei casi in cui si...
Fibroscopia laringea: di che cosa si tratta?
Posso dirti che si tratta di una procedura indolore che permette al medico di ispezionare la laringe e le corde vocali. Per...
Vedi tutte

Risposte simili

Piedi piatti: come si capisce se un bambino ce li ha?
Prima di tutto è bene chiarire che i piedi piatti nei bambini che stanno imparando a camminare sono molto comuni: l'arco plantare si forma con...
Reflusso vescica-ureterale nel bambino: come scoprirlo?
L’apparato urinario è tra i più frequentemente colpiti da anomalie morfologiche e funzionali, sia dei reni sia del tratto urinario. L’ostruzione al...
Glomerulonefrite: quali sono i sintomi nei bambini?
La glomerulonefrite è un'infiammazione del glomerulo che è composto da un groviglio di piccole arterie da cui passa tutto il sangue destinato all'irrorazione...