Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Risposte
  3. Come Curare La Eiaculazione Precoce

Quali sono le terapie per curare l'eiaculazione precoce?

Esistono delle terapie per trattare l'eiaculazione precoce? Quali sono quelle più comuni?

Esiste una terapia farmacologica, e comunemente viene utilizzata la dapoxetina. Prima però di iniziare qualsiasi tipo di terapia ti consiglio di rivolgerti al tuo andrologo di fiducia, che saprà consigliarti al meglio.
Hai trovato questa risposta utile?
Risposta a cura di:
Dr. Mario De Siati
Dr. Mario De Siati
(2)
Brindisi - Via Numa Pompilio, 21
Altre risposte di questo specialista
Psa totale aumentato: cosa fare?
Il tuo psa è ancora nel range di normalità con un rapporto positivo l/tot, ripeti comunque un ulteriore psa totale ed esegui la...
Eiaculazione precoce: quale potrebbe essere la causa?
La tua eiaculazione precoce potrebbe essere dovuta ad una diminuzione della frequenza dei rapporti sessuali, associata a un'infiammazione prostatica. Mantieni una frequenza nei rapporti di...
Carcinoma alla prostata: provoca deficit di erezione?
La radioterapia sulla loggia prostatica può ledere i nervi erigendi provocando deficit erettile. Ti consiglio di rivolgerti ad un andrologo per adeguati consigli terapeutici. In...
Varicocele: cosa causa l'intervento?
Gentile lettore, senza una valutazione diretta non è possibile esprimere un giudizio. La legatura delle vene certamente può ridurre il volume del plesso spermatico. Comunque,...
Mancata discesa dei testicoli: cosa comporta?
La mancata discesa dei testicolo ne altera lo sviluppo e li fa rimanere piccoli, essi continuano a produrre testosterone ma generalmente non producono spermatozoi, un...
Vedi tutte

Risposte simili

Spermiogramma: come si legge?
Queste sono le voci di cui devi conoscere il significato: ipospermia significa scarso volume dell'eiaculato (meno di 0,5 ml); iperspermia significa eccessivo volume dell'eiaculato (più...
Esame della prostata: come avviene?
L'esplorazione della prostata da parte del medico con l'esame digito-rettale è piuttosto semplice, non eccessivamente invasiva e caratterizzata da un'elevata attendibilità. Per sottoporsi...
Sì, purchè non si assumano in contemporanea determinati farmaci ossia i nitroderivati, per questo è importante parlarne con il medico e non prendere iniziative personali....