Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Risposte
  3. Dolori Intercostali Reflusso Biliare

Cosa fare per dolori intercostali e reflusso biliare?

Salve, il mio fidanzato soffre da 6 mesi di forti dolori intercostali. Dopo mille visite ed esami la situazione non è andata migliorando. Ha cominciato con l'accusare un forte dolore al fianco e da quel momento, dopo che gli è stato riscontrato un reflusso biliare e varie cure che gli provocano tutti i giorni mal di testa (effetti collaterali dei farmaci) ci è venuto il dubbio che possa trattarsi di altro in quanto, chiedendo un parere ad un altro gastroenterologo, ci ha detto che secondo lui il dolore non era dovuto ai problemi intestinali ma bensì ossei e ci ha prescritto degli rx, da cui risulta:"non alterazioni pleuroparenchlmali a carattere focale in atto. Si segnalano però esiti recenti di pleuropatia basale sx,con pinzettatura della pleura diafralmmatica, apparentemente non evidenziabili nel controllo esterno ultimo del 15.6.2013 portato in visione. Normali gli ili ed il mediastino. Silhouette cardiovascolare nei limiti per dimensioni. Rx emitorace dx e sx non alterazioni ossee. In particolare non esiti di lesioni fratturatlve. Si osserva un certo grado di deviazione scoliotica del rachide. Non alterazione scheletriche strutturali a focolaio. Presenza di piccola impronta di protusione discale, per note di osteocondrosi giovanile, sulla limitante somatica inferiore di l1. Normale il trofismo osseo." Lui è un ragazzo di 31 che non ha mai avuto problemi di salute; sarebbe utile consultare un reumatologo o un ortopedico? Il medico di famiglia dice che è quasi una fissazione ormai e quindi non ci indica mai da quale altro dottore andare per avere qualche risposta più chiara, ma il dolore è reale, non ce la fa più a sopportarlo. Grazie

Gentile paziente, il mio consiglio è quello di far svolgere al tuo fidanzato una endoscopia gastrica ed una ecografia addominale. Saluti
Hai trovato questa risposta utile?
Risposta a cura di:
Dr. Aldo Campobasso
Dr. Aldo Campobasso
(0)
Bari - Non disponibile
Altre risposte di questo specialista
Colecisti contratta: cosa fare?
Gentile paziente, ti consiglio di effettuare un'ecografia epatica. Saluti
Referto risonanza dorsale: cosa vuol dire?
Gentile paziente, la risonanza magnetica ha dimostrato un miglioramento del quadro precedente con riduzione della ernia paramediana destra e la relativa compressione sul sacco...
Vedi tutte

Risposte simili

Fegato steatosico: cosa significa?
Nel tuo caso il fegato è grasso. Normalmente riflette il volume o la figura corporea del paziente: cioè se sei un paziente obeso, lo è...
HBV DNA 4791: cosa significa?
I valori riscontrati dalle tue analisi mostrano la presenza di una infezione da epatite B, non ancora combattuta in modo adeguato dal corpo. Il tuo...
Amilasemia a 199 in un uomo di 88 anni: cosa significa?
L'alfa amilasi è un enzima che idrolizza alcuni legami dell'amido e del glicogeno dando origine a poli e oligosaccaridi e successivamente a prodotti finali...