Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Risposte
  3. Pneumotorace Volo

Si può volare dopo un pneumotorace?

Nel maggio 2014 ho avuto un pneumotorace spontaneo, e dopo 5 gioni di drenaggio sono stato dimesso e da allora non ho piu' avuto problemi in merito (nel frattempo, dal quel giorno ho completamente smesso di fumare, prendendo circa 13 kg di peso). Volevo sapere per quanto riquarda l'altitudine/montagna/Aereo, che tipo di precauzioni debbo prendere? Naturalmente se la malattia lo richiede. N.b. Faccio presente che ho fatto 2 controlli (tac) fino a luglio 2014. Con esito confortevole. Il polmone e' leggermente rovinato.

Gentile paziente, in un aereo di linea civile l'atmosfera ha una pressione inferiore di alcuni mmHg rispetto al livello del mare: è un po' come stare in montagna intorno ai 2000 m di altezza. Questo costituisce un piccolo fattore di rischio perché delle bolle polmonari possano rompersi e determinare uno pneumotorace, ma bisogna tenere conto che ciò può verificarsi anche banalmente a terra a causa di uno sforzo improvviso, uno starnuto trattenuto, un esercizio con gli addominali, una escursione in funivia, etc.

Il piccolo "rischio" che si corre viaggiando in aereo non dipende tanto dalla lunghezza del viaggio o dalla quota raggiunta dal volo, quanto piuttosto dalle condizioni dell'apparato respiratorio al momento: la presenza di un'infiammazione delle vie aeree, con catarro o broncospasmo, è un fattore predisponente alla rottura delle bolle.

In definitiva il viaggio aereo non costituisce una controindicazione assoluta, così come il non viaggiare non mette al riparo da una possibile recidiva.

Cordiali saluti!

Hai trovato questa risposta utile?
Risposta a cura di:
Dr. Antonio Giulio Piacenza
Dr. Antonio Giulio Piacenza
Monza e Brianza - Via Mario Preda,11B
Altre risposte di questo specialista
Rx ai polmoni: come si leggono?
Buongiorno, non avendo la possibilità di visualizzare le immagini e non conoscendo i dati clinici del paziente (età, fattori di rischio, co-patologie,...
Radiografia ai bronchi: come si legge?
Buongiorno, il rinforzo del disegno bronco-vasale è un reperto di frequente riscontro in una radiografia del torace, ma generalmente non è di...
Rx al torace: come si legge?
Buongiorno, dal referto cartaceo, non sembrano emergere particolari e preoccupanti problemi. Tuttavia, sono stati evidenziati segni di bronchite cronica e...
Tac toracica: come si legge?
Buongiorno, non si tratta di un referto positivo. Vi è la presenza di una massa voluminosa (larga quasi 8 cm) nel
Gorgoglii nei bronchi: quali potrebbero essere le cause?
Gentile paziente, non mi dici quanti anni hai, se fumi e che lavoro fai. Comunque. 2 mesi di
Vedi tutte
Risposte simili
Polmonite: è necessaria la terapia intensiva?
Sì, quando il quadro clinico lo richiede, qualora si verifichino complicazioni di tipo trombotico, infarto polmonare, necrosi emorragica. Per evitare che il decorso abbia...
Trapianto di polmone: quando è indispensabile?
Il trapianto di polmone viene riservato ai pazienti con deterioramento progressivo della funzione polmonare ed aspettativa di vita limitata a 12-18 mesi. Per...
Fibrosi cistica: è consigliato il trapianto di polmone?
La fibrosi cistica è una malattia genetica autosomica recessiva, causata da una mutazione del gene CFTCR (Cystic Fibrosis Transmembrane Conductance Regulator) che codifica...