Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Risposte
  3. Qual E La Storia Del Numero Unico Europeo 112

Qual è la storia del Numero unico europeo 112?

Vorrei sapere qual è la storia del Numero unico europeo 112 e se è possibile utilizzarlo in Italia.

L’introduzione in tutti gli Stati Membri EU del 112 come “Numero Unico Europeo di Emergenza” è prevista fin dal 1991 con la Decisione 91/396/CEE del Consiglio delle Comunità Europee. Con la pubblicazione del New Regulatory Framework nel 2002, la Commissione Europea ha ribadito tale obbligo; con ulteriori raccomandazioni e specificazioni sono poi state meglio chiarite – in termini di peculiarità tecniche di accesso al servizio, di funzionamento e di modalità di informazione ai cittadini – le caratteristiche attese per l’erogazione del servizio di risposta alle chiamate di emergenza. L’intero pacchetto normativo è stato recepito dall’Italia nell’Agosto del 2003 attraverso la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del Decreto Legislativo n. 259/2003, il Codice delle Comunicazioni Elettroniche. Il modello tecnico/organizzativo di risposta delle chiamate recentemente indicato dalla Commissione Europea quale meglio aderente alle specificazioni emergenti dalla documentazione tecnico-normativa comunitaria è quello del cd. Public Safety Answering Point di primo livello (PSAP I). Tale modello, che prevede la raccolta di tutte le chiamate di emergenza presso un unico punto di contatto, è attualmente attivo in Italia nelle sole province di Varese e Como a seguito della decisione della Regione Lombardia, di concerto con il Ministero dell’Interno, di avviarne una sperimentazione. In seguito al protocollo firmato tra il Ministero degli Interni e Regione Lombardia nel marzo 2011 è stata decisa l’estensione del “modello Varese” a tutto il territorio regionale.
Hai trovato questa risposta utile?
Risposta a cura di:
Dr. Claudio Mare
Dr. Claudio Mare
Brescia - Piazzale Spedali Civili, 1
Risposte simili
Ustione: cosa fare?
In caso di ustione devi cercare di allontanare la fonte di calore o rimuovere i vestiti intrisi di sostanze caustiche. Se possibile, bagna le ustioni...
Sostanza chimica in contatto con gli occhi: cosa fare?
Nel caso in cui le ustioni chimiche provochino lesioni oculari, bisogna far sdraiare la vittima, facendo voltare la testa dal lato interessato dall'ustione e tenendo...
Bambino cade e sbatte la testa: cosa fare?
Innanzitutto, mantieni la calma. Devi valutare la gravità del caso e chiamare il 118. Se dopo l'incidente tuo figlio dorme per...
Altre risposte di questo specialista
Numero unico dell’emergenza 112: di cosa si tratta?
Il numero unico dell’emergenza (NUE) 112 rappresenta un modello unico in Italia di call center per tutte le chiamate di emergenza così come già avviene...
Avvelenamento da funghi: cosa fare?
Nel caso in cui un soggetto presenti gravi sintomi di un avvelenamento da funghi, se necessario chiamare il 118 e non fargli assumere farmaci che...
Lesione spinale: cosa fare?
Se il soggetto infortunato presenta i segni di una lesione spinale, non devi muoverlo per evitare di aggravare le sue condizioni. ...
Ipotermia: cosa fare?
L'ipotermia è causata dall'esposizione prolungata al freddo e dal conseguente abbassamento della temperatura corporea sotto i 35°C. Se un soggetto presenta i sintomi...
Malattia da decompressione: cosa fare?
In alcuni casi, se la risalita in superficie è troppo lenta o troppo rapida, la pressione sanguigna diminuisce e nel sangue si formano delle...
Vedi tutte
Altre risposte di questo specialista
Numero unico dell’emergenza 112: di cosa si tratta?
Il numero unico dell’emergenza (NUE) 112 rappresenta un modello unico in Italia di call center per tutte le chiamate di emergenza così come già avviene...
Avvelenamento da funghi: cosa fare?
Nel caso in cui un soggetto presenti gravi sintomi di un avvelenamento da funghi, se necessario chiamare il 118 e non fargli assumere farmaci che...
Lesione spinale: cosa fare?
Se il soggetto infortunato presenta i segni di una lesione spinale, non devi muoverlo per evitare di aggravare le sue condizioni. ...
Ipotermia: cosa fare?
L'ipotermia è causata dall'esposizione prolungata al freddo e dal conseguente abbassamento della temperatura corporea sotto i 35°C. Se un soggetto presenta i sintomi...
Malattia da decompressione: cosa fare?
In alcuni casi, se la risalita in superficie è troppo lenta o troppo rapida, la pressione sanguigna diminuisce e nel sangue si formano delle...
Vedi tutte