Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Risposte
  3. Rm Angiografia

Ischemia: meglio la risonanza magnetica o l'angiografia?

Vorrei sapere se è meglio fare una risonanza magnetica encefalica o un'angiografia. Vi spiego il mio problema: nell'aprile del 2011 ho subito un intervento in neuroradiologia perché portatrice di due aneurismi e mi è stato impiantato uno stent flow diverter. L'intervento è riuscito, ma ad agosto 2012 ho avuto un'ischemia dovuta all'occlusione dello stent, risolta mediante trombolisi, pare dovuta all'interruzione della terapia farmacologica. Dovrò fare periodicamente la risonanza magnetica encefalica (seguita da altro centro) o è meglio l'angiografia? Con quale posso essere più tranquilla?

Buongiorno. Nessuna indagine cura e rende tranquilli. Conviene farsi seguire da un neurologo e decidere cosa fare di volta in volta. Non esiste una regola universale; ogni caso ha caratteristiche diverse e non si possono dare indicazioni uniche universalmente valide.

Un saluto

Hai trovato questa risposta utile?
Risposta a cura di:
Dr. Ferdinando Sartucci
Dr. Ferdinando Sartucci
Pisa - Non disponibile
Altre risposte di questo specialista
Neuropatia periferica: come si cura?
Buongiorno. La neuropatia da chemioterapia è un evento abbastanza frequente. Va tipizzata con elettroneurografia ed eco tronchi nervosi e quindi concordato un trattamento in base...
Gliosi: cosa è?
Buongiorno. La gliosi è un addensamento cicatriziale/riparativo delle cellule gliali. Un saluto.
Addormentamento delle mani: che fare?
Buongiorno. Prima farei una diagnosi e quindi una terapia. Eseguirei comunque un buon esame elettroneuromiografico. Un saluto.
Encefalopatia ipossica: che significa?
Buongiorno. Significa una encefalopatia secondaria a mancato/ridotto afflusso di ossigeno all'encefalo. Un saluto.
Ipoacusia neurosensoriale bilaterale: si può prendere l'aereo se si è raffreddati?
Buongiorno. Perché no? Non ci sono divieti in tal senso.  Un saluto.
Vedi tutte
Risposte simili
Idrocefalo nel bambino: che cosa significa?
L'idrocefalo è determinato da un accumulo patologico di liquido cefalorachidiano o liquor nelle cavità cerebrali denominate ventricoli. Ciascun individuo produce normalmente tale...
Sclerosi multipla: cos'è la CCSVI?
La CCSVI di cui mi parli è l’acronimo di Insufficienza Venosa Cronica Cerebro-Spinale.La CCSVI è una patologia vascolare caratterizzata da stenosi venose di varia...
Diagnosi di sclerosi multipla: come si esegue?
In genere, se i disturbi neurologici sono di una certa importanza, si va dal medico curante o in alcuni casi, se l’esordio è stato acuto,...