Andrea Salvadori

Quanto dormire? Dipende dall’età

sonno

Alcuni di noi si sentono ben riposati dopo 7 ore di sonno, altri dichiarano di averne bisogno di 9 per stare veramente bene. La maggior parte di noi si sente stanca durante la settimana e aspetta ansiosa il weekend per dormire un po’ di più. Ma in realtà, quante ore dobbiamo dormire davvero? Finalmente è arrivata la risposta ufficiale: la National Sleep Foundation ha condotto una ricerca accurata e ha stabilito che le ore di sonno necessarie dipendono dall’età.

9 fasce di età per il sonno

Un gruppo di ricercatori ha analizzato oltre 300 ricerche sul sonno, pubblicate tra il 2004 e il 2014 ,ed è giunto a raccomandare diverse ore di sonno in base all’età. In particolare, gli studiosi hanno delineato la seguente tabella:

  1. Neonati (0-3 mesi): 14-17 ore (range ridotto 12-18)
  2. Neonati (4-11 mesi): 12-15 ore (range ampliato 14-15)
  3. Bambini (1-2 anni): 11-14 ore (range ampliato 12-14)
  4. Bambini in età prescolare (3-5): 10-13 ore (gamma ampliata 11-13)
  5. Bambini in età scolare (6-13): 9-11 ore (gamma ampliata 10-11)
  6. Adolescenti (14-17): 8-10 ore (gamma ampliata 8,5-9,5)
  7. Giovani adulti (18-25): 7-9 ore (nuova categoria di età)
  8. Adulti (26-64): 7-9 ore (nessun cambiamento)
  9. Adulti più anziani (65+): 7-8 ore (nuova categoria di età)

L’importanza di riposare bene 

Dormire fa bene al cervello e all’organismo. “È importante tenere in considerazione queste cifre perché spendiamo in media un terzo della nostra vita dormendo, e la nostra salute dipende in gran parte dal tempo e dalla qualità del sonno, afferma Charles Czeisler, presidente della National Sleep Foundation. È bene precisare, inoltre, che ogni caso è diverso e bisogna sapersi autoregolare e imparare a conoscersi per stare bene. L’importante è che il sonno sia davvero ristoratore, che sia quindi di qualità, possibilmente senza interruzioni o disturbi di vario tipo.

Scopri consigli, prodotti e rimedi