Tracheotomia

Contenuto di: Chirurgia generale - Aggiornato il 23/09/2013

La tracheotomia è una procedura chirurgica con la quale viene effettuato un foro nella trachea per facilitare la respirazione del paziente nel momento in cui questa fosse ostacolata o alterata.

Scopri consigli, prodotti e rimedi

Che cos'è una tracheotomia?

Tracheotomia

La tracheotomia è una procedura medica con la quale viene effettuata chirurgicamente una perforazione nella parte anteriore del collo e nella trachea. Una tracheotomia fornisce un passaggio di aria per facilitare la respirare quando la normale via per la respirazione è in qualche modo ostacolata o alterata.

In quali casi si effettua la tracheotomia?

La tracheotomia viene effettuata nel caso in cui si verifichino le seguenti condizioni:

  • condizioni mediche che richiedono l'uso di una macchina per la respirazione
  • condizioni mediche che bloccano o restringono le vie respiratorie
  • paralisi, problemi neurologici o altre condizioni che rendono difficile l'espulsione di secrezioni dalla gola e richiedono l'aspirazione diretta della trachea
  • grave trauma alla testa o al collo che ostacola la respirazione

Quali rischi comporta una tracheotomia?

Una tracheotomia generalmente non comporta molti rischi. Alcune complicanze si presentano subito dopo aver effettuato la tracheotomia, altre si verificano molto tempo dopo. Le complicanze immediate sono:

  • emorragia
  • infezione
  • danni alla trachea
  • aria intrappolata nei tessuti sotto la pelle del collo (enfisema sottocutaneo), che può causare problemi respiratori
  • accumulo di aria tra la parete toracica e i polmoni (pneumotorace), che provoca dolore, problemi respiratori o collasso del polmone

Le complicanze a lungo termine sono:

  • spostamento del tubo tracheostomico dalla trachea
  • restringimento della trachea
  • formazione di tessuto anormale nella trachea
  • ostruzione della cannula tracheostomica
  • sviluppo di un passaggio anomalo tra la trachea e l'esofago (fistola)

Quali sono le tecniche della tracheotomia?

Le tecniche alle quali si ricorre per effettuare la tracheotomia sono due:

  • tracheotomia mini-invasiva
  • tracheotomia chirurgica

Come si effettua una tracheotomia mini-invasiva?

La tracheotomia mini-invasiva viene eseguita in una stanza d'ospedale. Il medico fa una piccola incisione vicino alla base della parte anteriore del collo. Una lente particolare è alimentata attraverso la bocca in modo che il chirurgo possa visualizzare l'interno della gola. Utilizzando questo punto di vista della gola, il chirurgo guida un ago nella trachea per creare il buco della tracheostomia. Il foro viene poi ampliato per accogliere la cannula tracheostomica.

Come si effettua la tracheotomia chirurgica?

La tracheotomia chirurgica può essere eseguita in una sala operatoria o in una stanza d'ospedale. Durante una tracheotomia chirurgica, il chirurgo fa solitamente una incisione orizzontale attraverso la cute in corrispondenza della parte inferiore e anteriore del collo. Il chirurgo tira indietro accuratamente i muscoli circostanti ed effettua un taglio attraverso una piccola porzione della ghiandola tiroidea, esponendo la trachea. In un punto specifico della trachea vicino alla base del collo, il chirurgo crea un foro e inserisce una cannula nel foro.

Cosa fare durante la convalescenza dopo una tracheotomia?

Dopo una tracheotomia il paziente deve essere sempre assistito. La cannula tracheale richiede una certa manutenzione e un'accurata pulizia per minimizzare il rischio di sovrainfezioni batteriche; per la medesima ragione, anche lo stoma tracheale (il foro praticato per inserire la cannula) deve essere mantenuto rigorosamente pulito.L'assistenza al paziente tracheotomizzato prevede due importantissime regole di base:

  • mantenimento della pervietà delle alte vie respiratorie e costante monitoraggio della meccanica respiratoria
  • prevenzione delle complicanze a breve e lungo termine (prime fra tutte le infezioni e l'inalazione di alimenti o bevande)

Una volta a casa, il paziente tracheotomizzato necessita di assistenza da parte di familiari o personale competente. È anzitutto importante gestire e mantenere pulita la cannula tracheale e rispettare piccoli ma importanti accorgimenti:

  • eseguire impacchi caldi in prossimità del sito d'incisione per attenuare il dolore o il fastidio percepito
  • mantenere sempre la zona d'incisione asciutta e pulita
  • evitare ogni possibile contatto con particelle di sporco, cibo, acqua e bevande: una volta aspirati, frammenti solidi e/o goccioline potrebbero causare gravi disturbi respiratori
  • indossare sciarpe morbide (non troppo strette) prima di uscire di casa, per evitare che particelle di sporco entrino nel canale respiratorio
  • rispettare l'eventuale terapia antibiotica profilattica prescritta dal medico dopo l'intervento

Scopri consigli, prodotti e rimedi

Argomenti: Tracheotomia
Rene
Calcoli renali

I calcoli renali sono la cristallizzazione di alcuni fluidi del corpo che si depositano nei reni. I calcoli renali, simili a dei sassolini, hanno varie forme, misure e colori e...

Adenoide
Asportazione delle adenoidi

Le adenoidi sono dei piccoli noduli di tessuto localizzati nella parte posteriore della gola, sopra le tonsille. Fanno parte del sistema immunitario, che aiuta a combattere le infezioni e protegge...

Appendicite
Appendicite

L'appendicite è un rigonfiamento doloroso dell’appendice. La malattia inizia sotto forma di dolore al centro dell’addome, poi si diffonde nella parte inferiore del fianco destro e gradualmente peggiora. L'appendicite è...

Missing
Poliposi nasale

La poliposi nasale è una patologia caratterizzata da escrescenze di tessuto anomalo che si sviluppano all'interno della cavità nasali e dei seni. I seni nasali sono piccoli spazi posizionati in...

Peritonite
Peritonite

La peritonite è un'infiammazione del peritoneo, ovvero il sottile strato di tessuto che riveste l'interno dell'addome. È causata da un'infezione batterica o da funghi. L’infezione del peritoneo può diffondersi rapidamente...

Gallbladder
Disturbi della colecisti

La colecisti, nota anche con il nome di cistifellea o vescicola biliare, ha il compito di immagazzinare la bile prodotta dagli epatociti che verrà utilizzata durante i processi digestivi. La...

Ernia
Ernia ombelicale

L’ernia ombelicale è una pericolosa fuoriuscita di visceri e di intestino dalla cicatrice ombelicale. L'ernia ombelicale si manifesta con un rigonfiamento attorno all'area ombelicale. Fastidio e dolore accompagnano il gonfiore;...

Pancreatitis
Pancreatite

La pancreatite è un evento acuto dovuto ad una alterazione infiammatoria del pancreas che si manifesta tipicamente con dolore addominale. Il pancreas è un piccolo organo che può ricordare un...

Hernia_cervical
Ernia cervicale

L'ernia cervicale è una protrusione anormale di una porzione del materiale del disco. L'ernia cervicale può spingere sul midollo spinale e causare una complicanza, nota come mielopatia cervicale.

Bile
Calcoli biliari

I calcoli biliari rappresentano un disturbo provocato dalla presenza di calcoli nella colecisti. Tra i fattori predisponenti dei calcoli biliari troviamo le malattie metaboliche, le diete ipocaloriche e l'obesità.

Carico nome prodotto...
Disponibile
Spedizione in 48 ore
Acquista subito
€20.73
€24.39
Ortopedia e traumatologia
Dr. Luigi Grosso
Napoli
Chirurgo della spalla e del gomito Responsabile del Centro Chirurgia Spalla e Gomito ...
Odontoiatria e stomatologia
Dr. Luciano Passaler
Milano
Da 30 anni mi occupo di prevenzione, implantologia, protesi e gnatologia. Faccio la prima visita...
Torna su