Come capire se si è allergici al glutine?

"Quali esami devo fare per sapere se sono allergico al glutine? Ho notato che a volte, dopo aver mangiato, soffro di forti dolori allo stomaco e vorrei essere sicuro che la diagnosi sia giusta."

Se è noto che qualcuno nella tua famiglia ha la celiachia (ovvero l’allergia al glutine), conviene che tu effettui un controllo per evitare innanzitutto le complicazioni derivanti dalla mancata cura della malattia. Visto che chi è affetto da questo disturbo ha un livello di anticorpi maggiori del normale, un'analisi del sangue può aiutare la diagnosi. Per confermare la diagnosi, si può rimuovere (biopsia) una piccola porzione di tessuto intestinale per cercare un eventuale danneggiamento dei villi. Generalmente, il tessuto è ottenuto da un'endoscopia ovvero l'inserimento di un sottile e lungo tubo attraverso bocca, esofago e stomaco, fino all'intestino, dove viene asportato un piccolo campione di tessuto. Anche se osservi le regole di una severa dieta libera da glutine, puoi avere una conferma della diagnosi (notando che la sintomatologia si attenua), ma è importante che tu inizi tale dieta solo dopo una valutazione medica specialistica.

Risposta a cura di:
Dr. Maurizio Galimberti
Dr. Maurizio Galimberti
Allergologo Novara
*Le opinioni su argomenti di salute espresse dai professionisti all'interno delle loro risposte non rappresentano necessariamente la posizione di Pazienti.
Leggi il disclaimer

Altre risposte di questo specialista:

Vedi tutte le risposte