Colonscopia

Contenuto di: - Aggiornato il 19/11/2013

La colonscopia è un esame utilizzato per visualizzare il colon e il retto. Perché sia possibile eseguire la colonscopia, il paziente deve essere precedentemente sedato. In alcuni casi l'esame può provocare l'insorgere di effetti collaterali.

Scopri consigli, prodotti e rimedi

Cosa è la colonscopia?

Colonscopia | Pazienti.it

La colonscopia è un esame utilizzato per visualizzare il colon e il retto. La colonscopia consente di individuare i tessuti del colon infiammati, le ulcere e le crescite anomale di natura tumorale.

Cosa fare prima di una colonscopia?

Prima di una colonscopia bisogna preparare l'intestino all'esame. E' importante che il paziente elimini dall'intestino i residui solidi, seguendo una dieta povera di fibre. In alcuni casi è consigliabile prendere un lassativo prima della colonscopia. La sera prima dell’esame possono essere assunti solo liquidi.

Come viene eseguita la colonscopia?

Perché sia possibile eseguire la colonscopia, il paziente, precedentemente sedato, deve essere steso sul lato sinistro del corpo. Il medico inserisce lentamente nell’ano una sonda lunga ed illuminata (il colonscopio). Una piccola telecamera montata sulla sonda trasmette un’immagine video che proviene dall’interno dell'intestino. Questa immagine virtuale ci dà idea della situazione del colon.

Quali sono gli effetti indesiderati della colonscopia?

In alcuni pazienti, la colonscopia causa effetti indesiderati, come:

  • dolori addominali
  • gonfiore
  • febbre
  • vertigini

In alcuni casi, lo specialista può consigliare di eseguire una rettoscopia.

Scopri consigli, prodotti e rimedi

Argomenti: colonscopia esame del colon tumore colon-rettale

Ricevi offerte di salute

Premendo il pulsante di attivazione dichiari di aver preso visione delle condizioni di servizio e della privacy policy e di accettarli integralmente.

Pagamento sicuro:

Pagamenti sicuri | Pazienti.it

Le informazioni proposte in questo sito non sono un consulto medico. In nessun caso, queste informazioni sostituiscono un consulto, una visita o una diagnosi formulata dal medico. Non si devono considerare le informazioni disponibili come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento o l'assunzione o sospensione di un farmaco senza prima consultare un medico di medicina generale o uno specialista.

Logo | Pazienti.it org s.r.l. © 2013 |P.IVA 07112280966 Pazienti © 2013