Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. I Nostri Contenuti
  3. Anatomia
  4. Colon

Colon

Colon
Curatore scientifico
Dr. Umberto Ferro
Specialità del contenuto
Gastroenterologia

Colon: anatomia

Il colon o intestino crasso si estende è la parte terminale dell’intestino, si estende dall’intestino tenue all’ano e comprende il ceco il colon ascendente, il colon trasverso, il colon discendente il sigma ed il retto che termina con il canale anale. Il colon è lungo circa 140 cm e descrive press’a poco un arco che abbraccia l’intestino tenue.

Ceco

Si trova nella parte destra dell’addome subito sopra l’inguine, ad esso si unisce l’intestino tenue mediante una valvola, al suo apice si trova l’appendice.

Colon ascendente

Il colon ascendente lungo 15-20 cm si trova nella parte laterale destra della cavità addominale, si estende verticalmente dal ceco fino a sotto il fegato dove ad angolo retto (flessura destra) si continua nel colon trasverso, che ha un andamento orizzontale da destra a sinistra.

Colon trasverso

Il colon trasverso lungo circa 45 cm attraversa la porzione superiore dell’addome formando un’ansa penzolante verso il basso, si estende dalla flessura destra fin sotto la milza dove ad angolo retto (flessura splenica) si continua con il colon discendente (verso sinistra) che scende verticalmente nella parte laterale sinistra della cavità addominale per una lunghezza di circa 20-25 cm fino al di sopra dell’inguine sin dove inizia il sigma.

Sigma

Il sigma descrive un’ansa a convessità superiore di varia lunghezza (da 15 a 60 cm. A seconda dei casi) di solito è situato dentro la metà sinistra della cavità pelvica e termina nel retto.

Retto

Il retto scende verticalmente nella cavità pelvica addossato all’osso sacro ed al coccige è lungo circa 13-15 cm e termina con il canale anale lungo circa 3-4 cm.

Fisiologia del colon del retto e dell’ano

Il colon assorbe acqua ed elettroliti (Sali minerali) e funge da serbatoio per le feci fino al momento in cui le scarica attraverso l’ano.

Il ceco riceve dall’intestino tenue circa 1 litro di materiale liquido e di questi solo 150-200 ml vengono ritrovati nelle feci. 

Il contenuto del colon procede all’interno del viscere mediante movimenti segmentari (peristalsi) ad intervalli regolari (da 3 ad 8 volte al minuto) che provocano il rimescolamento e l’assorbimento del contenuto intestinale.

Questi movimenti portano le feci nel retto, la distensione del retto provoca una sensazione di pienezza che provoca il desiderio di espellere aria o feci. Il retto ed il canale anale se normali riconoscono la differenza fra feci e gas.

La sensibilità del retto è la più importante nell’avvertire l’arrivo del materiale fecale nel retto mentre quella del canale anale contribuisce a distinguere la natura del materiale stesso.

La continenza anale è dovuta alla integrità degli sfinteri anali: gli sfinteri sono due uno più interno o involontario ed uno più esterno volontario. 

Lo sfintere anale interno (SAI)  ha un ruolo fondamentale in quanto presenta un tono costante che determina una pression e all’interno del canale anale che impedisce la fuoriuscita delle feci. Alla continenza contribuisce anche l’angolo esistente fra l’asse del retto e quello del canale anale.

La distensione del retto provoca il rilasciamento dello SAI, la posizione accovacciata o seduta favorisce l’apertura dell’angolo ano rettale e la contrazione dei muscoli addominali determinano l’espulsione delle feci.

Vene e arterie si trovano nel colon?

Il colon è fornito dall’ arteria mesenterica superiore attraverso le diramazioni coliche e medie coliche e mesenterica inferiore attraverso la sua colica sinistra e più rami del sigma. I rami terminali di queste arterie introdotti nella parete del colon sono chiamati vasa recta.

L’arco di Riolan o serpeggiante mesenterica è una via di comunicazione tra l'arteria mesenterica superiore e mesenterica inferiore.

La giunzione dei due terzi prossimali e distali del colon trasverso, dove i rami terminali delle arterie mesenterica superiore ed inferiore si incontrano, è l'area del bacino, che può essere soggetta a ischemia.

La vena mesenterica superiore accompagna l'arteria mesenterica superiore, ma la vena mesenterica inferiore drena all'origine dell'arteria mesenterica inferiore; corre verticalmente verso l'alto a sinistra della giunzione duodenale ed entra nella vena splenica o la sua giunzione con la vena mesenterica superiore per formare la vena porta.

Struttura del colon

Il colon ha gli stessi 4 strati che sono presenti nella maggior parte del tratto gastrointestinale: la mucosa, sottomucosa, muscolare e sierosa.

La mucosa comprende un epitelio colonnare con un gran numero di cellule caliciformi che secernono muco (i villi, presenti nell'intestino tenue, sono assenti nel colon). La sottomucosa contiene i vasi sanguigni e dei nervi del plesso di Meissner. La muscolare contiene i muscoli longitudinali circolari ed esterni interni e mienterico (Auerbach); la sierosa del colon è il peritoneo viscerale.

Varianti e malformazioni

Il colon trasverso può essere lungo e ridondante e scendere giù nella pelvi. I diverticoli possono essere presenti nel colon, in particolare il colon sinistro.

Malformazioni vascolari o angiodisplasie possono verificarsi più frequentemente nel colon destro; sono una causa comune di sanguinamento gastrointestinale inferiore.

Analisi del colon

La salute del colon può essere valutata mediante colonscopia , la colonscopia virtuale e con radiografie (clisma opaco a doppio contrasto ) utilizzando mezzi di contrasto radiologici (ad esempio, di bario, Gastrografin).

L'intero colon può essere visualizzato con la colonscopia, talvolta l’esame è reso difficile dalla conformazione del sigma, da presenza di aderenze fra il sigma e gli altri visceri per la presenza di malattie infiammatorie o per presenza di tumori. In tali casi può essere difficile raggiungere il ceco.

Hai trovato questo contenuto utile?
Mostra commenti

Contenuti correlati

Microbiota
Il microbiota intestinale è un importante componente dell’organismo, tanto da essere considerato come un organo acquisito. I microrganism...
Stomaco
Lo stomaco è un organo dell’apparato digestivo, deputato a ricevere il materiale proveniente dall’esofago (il bolo), digerirlo e inviarlo...
Mesentere
Il mesentere è un organo scoperto relativamente di recente, fatto di tessuto peritoneale e che tiene sospeso l'intestino crasso e l'intes...