Crampi addominali

Contenuto di:

Quasi tutti ad un certo punto nella vita hanno provato l’esperienza del dolore addominale. La maggior parte delle cause non sono gravi e possono venire facilmente diagnosticate e trattate. Tuttavia, il dolore può anche essere un segno di una malattia. È importante essere in grado di riconoscere i sintomi e sapere quando è il caso di chiamare il dottore.

Cosa si intende per crampi addominali?

Crampi_addominali | Pazienti.it

I crampi addominali, comunemente chiamati "mal di pancia", si riferiscono al dolore che si percepisce nella zona addominale. I crampi addominali sono spesso causati da patologie che colpiscono gli organi dell'addome, ovvero:

  • stomaco
  • intestino tenue
  • colon
  • fegato
  • cistifellea
  • pancreas

Quali sono le cause più comuni del dolore addominale?

Che si tratti di un mal di stomaco delicato, di un dolore acuto o di crampi allo stomaco, il dolore addominale può avere numerose cause. Alcune delle più comuni includono:

  • Indigestione;
  • Stipsi;
  • Virus allo stomaco;
  • Dolori mestruali;
  • Sindrome dell’intestino irritabile;
  • Avvelenamento da cibo;
  • Allergie alimentari;
  • Gas intestinale;
  • Intolleranza al lattosio;
  • Ulcere;
  • Malattia pelvica infiammatoria;
  • Ernia;
  • Calcoli biliari;
  • Calcoli renali;
  • Endometriosi;
  • Morbo di Crohn;
  • Infezione del tratto urinario;
  • Malattia da reflusso gastroesofageo;
  • Appendicite.

Quali sono i sintomi del dolore addominale che possono destare maggior preoccupazione?

Se il dolore addominale è grave e ricorrente o se è accompagnato da uno dei seguenti sintomi, contattare il proprio medico il più presto possibile:

  • Febbre;
  • Vomito;
  • Incapacità di mantenere il cibo per più di 2 giorni;
  • Eventuali segni di disidratazione;
  • Minzione dolorosa o insolitamente frequente;
  • Addome morbido al tatto;
  • Il dolore è il risultato di una ferita all’addome;
  • Il dolore dura da più di qualche ora.
  • Questi sintomi possono essere un’indicazione di un problema interno che richiede un trattamento medico immediato.

Cercare assistenza medica immediata per i dolori addominali se:

  • C’è la presenza di sangue nel vomito;
  • Le feci appaiono scure o sanguinanti;
  • Si hanno difficoltà respiratorie;
  • I dolori si verificano durante la gravidanza.

Come vengono trattati i dolori addominali?

Una volta che una prima valutazione è stata completata, il medico potrà sottoporre il paziente ad alcuni test per riuscire a capire meglio quale sia la causa del dolore addominale. Questi esami possono includere un test delle feci o delle urine, esami del sangue, clisteri, una endoscopia, raggi X, ultrasuoni o una TAC.

Il trattamento del dolore addominale dipende dalla sua causa. Possono variare dall’assunzione di farmaci per l’infiammazione, per la malattia da reflusso gastroesofageo, per le ulcere, agli antibiotici per le infezioni, ai cambiamenti nel comportamento personale a causa dei dolori causati da alcuni cibi o bevande.

In alcuni casi, come ad esempio per l’appendicite e per l’ernia, potrebbe essere necessaria la chirurgia.

Argomenti: mal di pancia crampi addominali