Ulcera peptica

Contenuto di: - Curatore scientifico: Dr. Enrico Tempèra
Indice contenuto:
  1. Che cos’è l’ulcera peptica?
  2. Quanto è comune l'ulcera peptica?
  3. Quali sono i sintomi dell’ulcera peptica?
  4. Quali sono le cause dell’ulcera peptica?
  5. Come viene diagnosticata un’ulcera peptica?
  6. Come si cura l’ulcera peptica?
  7. Quali sono le possibili complicazioni dell’ulcera peptica?

Che cos’è l’ulcera peptica?

Ulcera peptica

L'ulcera peptica è una ferita aperta delle pareti interne dello stomaco (ulcera gastrica) o del piccolo intestino (ulcera duodenale). Entrambi i tipi di ulcera sono detti anche ulcera peptica. Il sintomo più comune di un’ulcera peptica è un bruciore o dolore al centro dell'addome (stomaco).

Quanto è comune l'ulcera peptica?

È difficile stimare con precisione esattamente quanto sia comune l' ulcera peptica, perché in molte persone non causa alcun sintomo. Tuttavia, uno studio svedese che ha testato un campione di 1.000 persone ha evidenziato che il 4% di loro aveva un’ulcera peptica. L’ulcera peptica può colpire persone di qualsiasi età, compresi i bambini, ma la condizione è più comune nelle persone con più di 60 anni. Entrambi i sessi sono ugualmente colpiti.

Quali sono i sintomi dell’ulcera peptica?

Il sintomo più comune di un’ulcera allo stomaco è un dolore bruciante che si sviluppa al centro dell’addome. Tuttavia, il dolore può anche arrivare fino al collo e all'ombelico. Il dolore associato con l'ulcera gastrica è causato dall’ulcera stessa o dall’acido dello stomaco che viene a contatto con l'ulcera (che non è altro che una ferita). Il dolore può durare da pochi minuti ad alcune ore.

Sintomi meno comuni di un’ulcera allo stomaco sono:

  • indigestione
  • bruciore di stomaco
  • perdita di appetito

Un'ulcera allo stomaco può causare alcuni sintomi particolari se presenta gravi complicazioni come emorragie interne.

Sintomi più rari e più gravi di ulcera sono:

  • vomitare sangue
  • feci molto scure
  • dolore acuto e improvviso allo stomaco

Quali sono le cause dell’ulcera peptica?

Batterio Helicobacter pylori (H. pylori)

Le Infezioni da Helicobapter pylori (H. pylori) sono molto comuni, e spesso è possibile essere infettati senza rendersene conto, perché l'infezione di solito non causa alcun sintomo.Tuttavia, in alcuni casi, l'infezione da H. pylori può causare l’infiammazione e il rigonfiamento del muco protettivo che riveste lo stomaco. Quando la parete dello stomaco non è più protetta dal rivestimento, l’acidità di stomaco può danneggiarla, causando un'ulcera. Se l'infezione da H. pylori è limitata alla parte superiore dello stomaco si può sviluppare un’ulcera duodenale. Un'infezione in questa parte dello stomaco si tradurrà in un eccesso di acido nella zona duodenale, aumentando il rischio di sviluppare l'ulcera.

Farmaci anti-infiammatori non steroidei (FANS)

Sono farmaci che vengono comunemente usati per trattare: -mal di denti -mal di testa -dolori articolari -dolori mestruali -febbre -condizioni infiammatorie come l'artrite reumatoide.

I FANS sono generalmente in forma di compresse, anche se sono disponibili anche in liquidi, creme, spray, e supposte. I FANS Otc (da banco) più comuni sono l’ibuprofene, l’aspirina e il naprossene. I FANS su prescrizione sono il diclofenac, l’etodolac, e il fenoprofen. Se i FANS sono assunti per lunghi periodi di tempo, possono danneggiare il rivestimento protettivo di muco nello stomaco, con conseguente ulcera peptica.

Altri farmaci

Altri farmaci (così come i FANS) possono provocare ulcere peptiche in un piccolo numero di persone. Questi includono:  -alcuni farmaci chemioterapici -corticosteroidi -bifosfonati -cloruro di potassio.

Come viene diagnosticata un’ulcera peptica?

Endoscopia

Il modo più preciso per diagnosticare un’ulcera peptica è l’endoscopia. Questa procedura consiste nell’inserimento di un sottile tubo flessibile (endoscopio) attraverso la bocca, lungo la gola, nello stomaco fino al duodeno. I risultati ottenuti mediante endoscopia sono così affidabili che il medico sarà in grado di confermare o escludere un'ulcera senza ulteriori test. Facendo un’endoscopia, lo specialista può prendere un campione di tessuto dallo stomaco o dal duodeno. Il campione può essere testato per l’Helicobacter pylori (H. pylori) nello stesso momento in cui viene effettuata la procedura.

Diagnosi di infezione da Helicobacter pylori

Se il medico di famiglia pensa che i sintomi possono essere dovuti ad un’infezione da Helicobacter pylori, potrebbe essere necessario effettuare diversi test:

Test del respiro (urea breath test - UBT)

Occorre ingerire un liquido speciale che contiene una sostanza chimica assimilata dall’H. pylori. La quantità di anidride carbonica nel respiro indica la presenza di un’infezione da Helicobacter pylori.

Esame delle feci

Viene analizzato un campione delle feci delle dimensioni di un pisello.

Esame del sangue

Viene testato un campione di sangue per gli anticorpi contro il batterio H. pylori. Gli anticorpi sono proteine che aiutano a combattere le infezioni e sono prodotte naturalmente nel sangue.

Come si cura l’ulcera peptica?

La cura varia in base alla causa che determina l’ulcera. Se l'ulcera peptica è causata da una infezione da H. pylori, il trattamento consigliato è la “terapia di eradicazione”, un ciclo di antibiotici che uccidono i batteri. Se l'ulcera peptica è causata da FANS, e non è presente un’infezione da H. pylori, la cura consigliata è un trattamento di “inibitori della pompa protonica (IPP)”. L'utilizzo di FANS dovrà anche essere rivisto e può essere raccomandato un antidolorifico alternativo, come il paracetamolo. Se si pensa che l'ulcera peptica possa essere causata sia dall'uso di FANS sia da un'infezione da H. pylori, occorrono due mesi di IPP seguiti da un ciclo di terapia di eradicazione. In casi di soggetti che non rispondono al trattamento con IPP possono essere utilizzati dei farmaci alternativi chiamati “antagonisti del recettore H2”.

Quali sono le possibili complicazioni dell’ulcera peptica?

Le possibili complicazioni dell’ulcera peptica sono:

  • emorragia interna
  • perforazione
  • ostruzione gastrica