Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Farmaci
  3. Calyptol Inalante U Est 10f5ml Sanofi Srl

Calyptol Inalante uso esterno 10 fiale 5 ml

Ultimo aggiornamento: 10 febbraio, 2021
1. Indicazioni terapeutiche
Coadiuvante nel trattamento delle congestioni delle prime vie respiratorie (riniti, coriza, laringiti e faringiti).
2. Posologia
Posologia suffumigi: 1 fiala, 2-3 volte al giorno frizioni toraciche: 1 fiala prima di coricarsi. La durata del trattamento non deve superare i 3 giorni. Calyptol Inalante è controindicato nei bambini fino a 30 mesi di età (vedere paragrafo 4.3). Modo di somministrazione Suffumigi 1) 1) Agitare la fiala prima dell’apertura.. 2) Versare molto lentamente il contenuto della fiala in acqua precedentemente portata a ebollizione 2) 3) Inalare per almeno 5 minuti, inspirando con il naso ed espirando con la bocca. - Frizioni toraciche Con flanella o garza idrofila imbevuta di Calyptol, praticare una frizione leggera del torace. Popolazione pediatrica Calyptol Inalante è controindicato nei bambini fino a 30 mesi di età (vedere paragrafo 4.3).
3. Controindicazioni
• Ipersensibilità a eucaliptolo, terpinolo, essenza di pino, essenza di timo, essenza di rosmarino o ad uno qualsiasi degli eccipienti elencati al paragrafo 6.1; • Bambini fino a 30 mesi di età • Bambini con una storia di epilessia o convulsioni febbrili
4. Avvertenze
Calyptol è solo per uso esterno. Non deve essere mai iniettato né deglutito. I prodotti per applicazione topica, se usati per periodi prolungati di tempo o ripetutamente, possono dare origine a fenomeni irritativi o di sensibilizzazione. In tal caso occorre interrompere il trattamento e sono necessari una rivalutazione del caso ed un’eventuale istituzione di un trattamento sintomatico. Il trattamento non deve essere prolungato per più di 3 giorni per i rischi associati all’accumulo di derivati terpenici, quali ad esempio canfora, cineolo, niaouli, timo selvatico, terpineolo, terpina, citrale, mentolo e oli essenziali di aghi di pino, eucalipto e trementina (a causa delle loro proprietà lipofiliche non è nota la loro velocità di metabolismo e smaltimento) nei tessuti e nel cervello, in particolare disturbi neuropsicologici.
5. Interazioni
Calyptol Inalante non deve essere usato in concomitanza con altri prodotti (medicinali o cosmetici) contenenti derivati terpenici, indipendentemente dalla via di somministrazione (orale, rettale, cutanea, nasale o inalatoria).
6. Effetti indesiderati
Convulsioni nei bambini e nei neonati. Segnalazione delle reazioni avverse sospette La segnalazione delle reazioni avverse sospette che si verificano dopo l’autorizzazione del medicinale è importante, in quanto permette un monitoraggio continuo del rapporto beneficio/rischio del medicinale. Agli operatori sanitari è richiesto di segnalare qualsiasi reazione avversa sospetta tramite il sistema nazionale di segnalazione all’indirizzo: www.agenziafarmaco.gov.it/content/come-segnalare-una-sospetta-reazione-avversa
7. Gravidanza e allattamento
Fertilità I dati disponibili sull’uso di Calyptol Inalante in età fertile sono limitati. Calyptol Inalante non è raccomandato in donne in età fertile che non usano misure contraccettive. Gravidanza La sicurezza durante la gravidanza non è stata stabilita.La somministrazione di Calyptol Inalante durante la gravidanza deve essere presa in considerazione solo se il beneficio atteso per la madre supera il rischio per il feto o il bambino. Allattamento Vi sono informazioni insufficienti sull’escrezione di eucaliptolo, terpineolo, essenza di pino, essenza di timo ed essenza di rosmarino nel latte materno. Calyptol Inalante non è raccomandato durante l’allattamento con latte materno.
8. Conservazione
Questo medicinale non richiede alcuna condizione particolare di la conservazione
9. Principio attivo
Una fiala da 5 ml contiene: Eucaliptolo 0,250 g Terpineolo 0,025 g Essenza di pino 0,050 g Essenza di timo 0,050 g Essenza di rosmarino 0,050 g Eccipienti con effetti noti: Alcool cetilico Per l’elenco completo degli eccipienti, vedere paragrafo 6.1.
10. Eccipienti
Alcool cetilico - polisorbato 80 - acqua depurata.
11. Sovradosaggio
Non sono riportati casi di sovradosaggio. Sipossono verificare occasionali irritazioni del tratto urinario ed aggravamento di condizioni infiammatorie preesistenti. L’ingestione di Calyptol inalante può causare nausea, vomito e diarrea: nei casi di grave avvelenamento può comparire anche arresto respiratorio. In questi casi effettuare la lavanda gastrica e istituire un’adeguata terapia di supporto. In caso di assunzione orale accidentale o di errata somministrazione nei neonati e nei bambini possono insorgere disturbi neurologici. Se necessario, somministrare un trattamento sintomatico.
Le informazioni pubblicate in questa pagina riportano informazioni farmaceutiche (Foglietto Illustrativo e Caratteristiche principali del Farmaco), sono da intendersi a solo scopo illustrativo; non intendono e non devono sostituirsi alle opinioni del medico. Per informazioni complete e sempre aggiornate su questo farmaco si consiglia di consultare il portale dell'AIFA (Agenzia Italiana del Farmaco).