Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Farmaci
  3. Capsolin Pom 40g Sit Laboratorio Farmac Srl

Capsolin 40 g, pomata

Ultimo aggiornamento: 22 novembre, 2019
1. Indicazioni terapeutiche
Capsolin è un efficace revulsivo indicato per alleviare i dolori nevralgici e articolari; è indicato quindi nelle lombaggini, nei postumi dolorosi di contusioni e distorsioni, ed in tutte quelle condizioni nelle quali trovano applicazione i revulsivi.
2. Posologia
Applicare una piccola quantità di Capsolin sulla superficie cutanea della regione affetta e frizionare lievemente con le dita o con un pezzo di stoffa o di lino. Non si deve frizionare a lungo poichè potrebbero formarsi delle vesciche, specie nel caso di pelli delicate. Poichè; l’effetto del Capsolin è maggiore sulla pelle umida che sulla pelle asciutta, si può ottenere un’azione più energica applicando, immediatamente dopo l’uso del Capsolin, una pezza inumidita con acqua. La superficie trattata non dovrebbe essere coperta con fasciature o costretta con indumenti troppo aderenti. Capsolin, quando viene usato per i pazienti con pelle delicata, va diluito con una – tre parti di vaselina o olio di oliva. La durata del trattamento non deve superare i 3 giorni.
3. Controindicazioni
Ipersensibilità ai principi attivi o ad uno qualsiasi degli eccipienti. Il prodotto è controindicato in età pediatrica. Bambini con una storia di epilessia o convulsioni febbrili.
4. Avvertenze
L’uso, specie se prolungato, dei prodotti per uso topico, può dare origine a fenomeni di sensibilizzazione o ad eruzioni. In tal caso è necessario sospendere il trattamento e consultare il medico. Questo prodotto contiene derivati terpenici che, in dosi eccessive, possono provocare disturbi neurologici come convulsioni in neonati e bambini. Il trattamento non deve essere prolungato per più di 3 giorni per i rischi associati all’accumulo di derivati terpenici, quali ad esempio canfora, cineolo, niaouli, timo selvatico, terpineolo, terpina, citrale, mentolo e oli essenziali di aghi di pino, eucalipto e trementina (a causa delle loro proprietà lipofiliche non è nota la velocità di metabolismo e smaltimento) nei tessuti e nel cervello, in particolare disturbi neuropsicologici. Non deve essere utilizzata una dose superiore a quella raccomandata per evitare un maggior rischio di reazioni avverse al medicinale e i disturbi associati al sovradosaggio (vedere paragrafo 4.9). Il prodotto è infiammabile, non deve essere avvicinato a fiamme. Capsolin non deve essere portato a contatto con gli occhi e con superfici mucose nè applicato sulla pelle lesa od infiammata. Non va usato immediatamente dopo un bagno caldo. Si consigliadi lavarsi bene le mani dopo aver usato Capsolin. Da non usare in zone cutanee vicino agli occhi con i quali deve essere evitato ogni contatto, altrettanto dicasi delle mucose.
5. Interazioni
Capsolin non deve essere usato in concomitanza con altri prodotti (medicinali o cosmetici) contenenti derivati terpenici, indipendentemente dalla via di somministrazione (orale, rettale, cutanea, nasale o inalatoria).
6. Effetti indesiderati
A causa della presenza di canfora, olio di trementina e olio di eucalipto e in caso di non osservanza delle dosi raccomandate può presentarsi un rischio di convulsioni nei bambini e nei neonati.
7. Gravidanza e allattamento
Gravidanza Non vi sono o sono disponibili in numero limitato i dati relativi all’uso di canfora, olio di trementina e olio di eucalipto in donne in gravidanza. Capsolin non è raccomandato durante la gravidanza e in donne in età fertile che non usano misure contraccettive. Allattamento Vi sono informazioni insufficienti sull’escrezione di canfora, olio di trementina e olio di eucalipto nel latte materno. Capsolin non deve essere utilizzato durante l’allattamento.
8. Conservazione
Nessuna.
9. Principio attivo
100 g contengono: oleoresina di capsico 2,5 g, canfora 5,25 g, olio di trementina 9,75 g, olio di eucalipto 2,5 g. Per l’elenco completo degli eccipienti, vedere paragrafo 6.1.
10. Eccipienti
100 g contengono: cera, paraffina.
11. Sovradosaggio
Il sovradosaggio può provocare irritazione alla pelle. Uso improprio: In caso di assunzione orale accidentale o di errata somministrazione nei neonati e nei bambini può presentarsi il rischio di disturbi neurologici. Se necessario, somministrare un trattamento sintomatico appropriato in centri di cura specializzati. L’ingestione della pomata potrebbe causare sintomi gastrointestinali come vomito e diarrea. Il trattamento deve essere sintomatico. E’ stata osservata intossicazione acuta in seguito all’assunzione accidentale di una dose consistente con sintomi come nausea, vomito, dolori addominali, mal di testa, vertigini, sensazione di calore/vampate, convulsioni, depressione respiratoria e coma. I pazienti con gravi sintomi gastrointestinali o neurologici da intossicazione devono essere tenuti in osservazione e trattati sintomaticamente. Non indurre il vomito.
Le informazioni pubblicate in questa pagina riportano informazioni farmaceutiche (Foglietto Illustrativo e Caratteristiche principali del Farmaco), sono da intendersi a solo scopo illustrativo; non intendono e non devono sostituirsi alle opinioni del medico. Per informazioni complete e sempre aggiornate su questo farmaco si consiglia di consultare il portale dell'AIFA (Agenzia Italiana del Farmaco).