Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Farmaci
  3. Clarvisan Pva Coll Fl 7ml Tapp Allergan Spa

Clarvisan Pva 0,005% collirio, polvere e solvente per soluzione 1 flacone + tappo 7 ml con solvente

Ultimo aggiornamento: 10 febbraio, 2021
1. Indicazioni terapeutiche
Cataratta senile.
2. Posologia
Posologia Instillare nell’occhio affetto 1 o 2 gocce di collirio 4 volte al dì, secondo prescrizione medica. Modo di somministrazione Per le istruzioni sulla ricostituzione del medicinale prima della somministrazione, vedere paragrafo 6.6.
3. Controindicazioni
Ipersensibilità al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti elencati al paragrafo 6.1.
4. Avvertenze
Il prodotto, se accidentalmente ingerito o se impiegato per lungo periodo a dosi eccessive, può determinare fenomeni tossici. Esso va quindi tenuto lontano dalla portata dei bambini. Il prodotto va usato sotto il diretto controllo del medico. Da usarsi esclusivamente per uso esterno, evitando l’applicazione quando la cute o le mucose siano infiammate o comunque lese. Il prodotto va somministrato sotto il diretto controllo del medico. Informazioni importanti su alcuni eccipienti: Il conservante presente in CLARVISAN PVA, il benzalconio cloruro, può causare irritazione oculare. Le lenti a contatto devono essere tolte prima dell’instillazione e possono essere nuovamente applicate dopo almeno 15 minuti. E’ nota l’azione decolorante nei confronti delle lenti a contatto morbide.
5. Interazioni
Non sono stati effettuati studi di interazione.
6. Effetti indesiderati
Non evidenziati. Segnalazione delle reazioni avverse sospette La segnalazione delle reazioni avverse sospette che si verificano dopo l’autorizzazione del medicinale è importante, in quanto permette un monitoraggio continuo del rapporto beneficio/rischio del medicinale. Agli operatori sanitari è richiesto di segnalare qualsiasi reazione avversa sospetta tramite il sistema nazionale di segnalazione all’indirizzo "www.agenziafarmaco.gov.it/it/responsabili"
7. Gravidanza e allattamento
La pirenossina non ha fatto riscontrare fenomeni teratogenetici alla dose di 100 mg/kg per os nel ratto, dose questa notevolmente superiore a quella massima somministrabile nell’uomo (6 mcg/kg).
8. Conservazione
Non conservare a temperatura superiore a 25° C.. Per le condizioni di conservazione dopo la ricostituzione vedere paragrafo 6.3.
9. Principio attivo
Polvere liofilizzata contiene: Principio attivo: pirenossina mg 0,376 Eccipiente con effetti noti: benzalconio cloruro Per l’elenco completo degli eccipienti, vedere paragrafo 6.1.
10. Eccipienti
forma liofilizzata: taurina forma solvente: alcool polivinilico, acido succinico, sodio succinato 6H2O, sodio cloruro, benzalconio cloruro, sodio edetato, acqua depurata.
11. Sovradosaggio
Non sono riportati in letteratura effetti da sovradosaggio.
Le informazioni pubblicate in questa pagina riportano informazioni farmaceutiche (Foglietto Illustrativo e Caratteristiche principali del Farmaco), sono da intendersi a solo scopo illustrativo; non intendono e non devono sostituirsi alle opinioni del medico. Per informazioni complete e sempre aggiornate su questo farmaco si consiglia di consultare il portale dell'AIFA (Agenzia Italiana del Farmaco).