icon/back Indietro

Eritromicina Idi 3% soluzione cutanea flacone da 40 ml

Ultimo aggiornamento: 10 Febbraio, 2021
Tipologia:
Principio attivo:
Casa produttrice:
Anno:
Prezzo:
1. Indicazioni terapeutiche
Infezioni cutanee sostenute da germi sensibili. Piodermiti di varia gravità ed estensione, compreso l’ectima, le follicoliti, le foruncolosi, gli eczemi microbici, le forme secondariamente infette come le dermatiti e gli eczemi impetiginizzati, le lesioni traumatiche e le escoriazioni infette. L’acne, in qualunque forma e gravità si avvantaggia del trattamento con eritromicina, come pure l’eritrasma. L’Eritromicina crema, facilmente massaggiabile, è utile nelle forme essudative, in quelle secche ed escoriate. L’Eritromicina soluzione cutanea, è indicata per le infezioni che insorgono in zone tricotiche.
2. Posologia
Applicare il preparato 2-3 volte il giorno secondo il giudizio del medico, al conseguimento dei primi risultati terapeutici il numero delle applicazioni può essere ridotto ad 1-2 volte nelle 24 ore, fino a completa risoluzione del quadro clinico.
3. Controindicazioni
Ipersensibilità al principio attivo, ad altri antibiotici appartenenti alla famiglia dei macrolidi o ad uno qualsiasi degli eccipienti elencati al paragrafo 6.1.
4. Avvertenze
L’uso, specie se prolungato di prodotti per uso cutaneo, può dare origine a fenomeni di sensibilizzazione. In tal caso interrompere il trattamento e consultare il medico per adottare idonea terapia. L’Eritromicina IDI 30 mg/g Crema è solo per uso esterno. L’Eritromicina IDI 30 mg/ml Soluzione cutanea è solo per uso esterno e data la sua componente alcoolica non deve entrare in contatto con occhi, ferite e mucose. Se ciò accadesse lavare abbondantemente con acqua. L’uso di agenti antibiotici può essere associato alla crescita di organismi resistenti. Ove ciò accada la somministrazione del farmaco deve essere interrotta. Per la carenza di dati sul potenziale fotosensibilizzante e fotoallergizzante del prodotto, evitare, durante l’uso, inutili o prolungate esposizioni ai raggi solari o ai raggi UV. Come con altri macrolidi, sono state riportate rare reazioni allergiche gravi, tra cui la pustolosi esantematica acuta generalizzata (AGEP). Se si verifica una reazione allergica, la somministrazione del medicinale deve essere interrotta e deve essere iniziata una terapia adeguata. I medici devono essere consapevoli del fatto che quando la terapia sintomatica viene sospesa può verificarsi la comparsa di sintomi allergici.
5. Interazioni
L’uso concomitante di altri agenti contenenti alcool, come per esempio gli agenti peeling e i saponi medicati, possono causare un effetto cumulativo irritante. Eritromicina e Clindamicina topiche non dovrebbero essere utilizzate contemporaneamente a causa del loro antagonismo.
6. Effetti indesiderati
Gli effetti indesiderati riportati durante il trattamento cutaneo con Eritromicina IDI 30 mg/g Crema e 30 mg/ml Soluzione cutanea, sono stati di secchezza cutanea, prurito, eritema, desquamazione, untuosità, sensazione di bruciore, irritazione degli occhi. Molte di queste reazioni si manifestano a causa dell’alcool e sono reversibili con l’interruzione del trattamento o con la riduzione della frequenza dell’applicazione. Tenere sempre presente la possibile comparsa di fenomeni da ipersensibilità. Pustolosi esantematica acuta generalizzata (AGEP) con frequenza non nota (la frequenza non può essere definita sulla base dei dati disponibili). Segnalazione delle reazioni avverse sospette La segnalazione delle reazioni avverse sospette che si verificano dopo l’autorizzazione del medicinale è importante, in quanto permette un monitoraggio continuo del rapporto beneficio/rischio del medicinale. Agli operatori sanitari è richiesto di segnalare qualsiasi reazione avversa sospetta tramite il sistema nazionale di segnalazione all’indirizzo http://www.agenziafarmaco.gov.it/content/come-segnalare-una-sospetta-reazione-avversa.
7. Gravidanza e allattamento
Non sono stati condotti studi sulla sicurezza della terapia con eritromicina durante la gravidanza e l’allattamento, perciò in questi casi il farmaco va somministrato nei casi di effettiva necessità, e sotto il diretto controllo del medico.
8. Conservazione
Eritromicina IDI 30 mg/g Crema e 30 mg/ml soluzione cutanea: questo medicinale non richiede alcuna condizione particolare di conservazione. Eritromicina IDI 30 mg/ml soluzione cutanea: dato il tenore di alcool del prodotto, si ricorda di tenere il flacone lontano da fonti di calore.
9. Principio attivo
1 g di crema contiene: Principio attivo: Eritromicina base 30 mg 1 mL di soluzione cutanea contiene: Principio attivo: Eritromicina base 30 mg Per l’elenco completo degli eccipienti, vedere paragrafo 6.1
10. Eccipienti
Crema paraffina liquida, Vaselina bianca Soluzione cutanea Trigliceride caprilico e caprico, Alcool etilico assoluto.
11. Sovradosaggio
L’Eritromicina IDI 30 mg/g Crema e 30 mg/ml Soluzione cutanea è intesa solo per uso cutaneo. L’applicazione eccessiva del prodotto non porta a risultati migliori o più rapidi mentre può comportare rossore e disagio.
Le informazioni pubblicate in questa pagina riportano informazioni farmaceutiche (Foglietto Illustrativo e Caratteristiche principali del Farmaco), sono da intendersi a solo scopo illustrativo; non intendono e non devono sostituirsi alle opinioni del medico. Per informazioni complete e sempre aggiornate su questo farmaco si consiglia di consultare il portale dell'AIFA (Agenzia Italiana del Farmaco).
icon/chat