Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Farmaci
  3. Lauromicina Ung 30g New Research Srl

Lauromicina 1,667% + 0,025% unguento tubo da 30 g

Ultimo aggiornamento: 10 febbraio, 2021
1. Indicazioni terapeutiche
La Lauromicina unguento è indicata nelle dermatiti acute, subacute e croniche di natura infiammatoria, quando sia in atto o tenda a svilupparsi una complicazione infettiva locale.
2. Posologia
Applicare localmente sulla zona interessata con un lieve massaggio; ripetere il trattamento 2– 3 volte al giorno, secondo indicazione medica.
3. Controindicazioni
La Lauromicina unguento è controindicata nei pazienti affetti da infezioni virali o tubercolari locali.
4. Avvertenze
Se si adotta la tecnica del bendaggio occlusivo, poiché esso può favorire l’assorbimento dei componenti con conseguente possibile comparsa di effetti sistemici, è consigliabile, nei casi di lesioni estese, trattarne una parte per volta. Tenere a mente che le pellicole di plastica sono infiammabili e possono provocare fenomeni individuali di sensibilizzazione che rendono necessaria la sostituzione del materiale adoperato. L’impiego, specie se prolungato, di prodotti per uso topico può dar luogo a fenomeni di sensibilizzazione; detto impiego soprattutto se in alte dosi deve essere evitato nei processi infettivi dovuti ad ustioni estese, ad ulcere atrofiche e nelle altre condizioni che possono favorire l’assorbimento del corticosteroide e dell’antibiotico. Il prodotto non è per uso oftalmico.
5. Interazioni
Non sono state segnalate nelle comuni terapie di pertinenza.
6. Effetti indesiderati
Gli effetti collaterali sistematici sono estremamente improbabili a causa dei bassi dosaggi impiegati; la loro comparsa tuttavia può essere favorita dalla terapia occlusiva o quando vengono trattate zone cutanee estese con dosi elevate o per tempi prolungati. Localmente possono manifestarsi, talora, senso di bruciore, irritazione, secchezza della cute, follicoliti, eruzioni acneiche, ipertricosi, ipopigmentazione, alterazioni cutanee. La comparsa eventuale delle reazioni sopraccennate richiede l’interruzione dei trattamento e, ove del caso, l’istruzione di terapia idonea. Altrettanto dicasi in caso di sviluppo di microrganismi non sensibili, compresi funghi, che può determinarsi a seguito dell’impiego prolungato dell’antibiotico.
7. Gravidanza e allattamento
Nelle donne in stato di gravidanza il prodotto va somministrato nei casi di effettiva necessità sotto il diretto controllo del medico.
8. Conservazione
Non si richiedono particolari precauzioni per la conservazione del prodotto.
9. Principio attivo
100 g di unguento contengono: Principi attivi: eritromicina stearato 1,667 g e fluocinolone acetonide 0,025 g. Per gli eccipienti, vedere 6.1.
10. Eccipienti
p–idrossibenzoato di metile, p–idrossibenzoato di propile, Dehymuls, Eumulgin, Cetiol V
11. Sovradosaggio
Il trattamento sotto bendaggio occlusivo su superfici estese e/o lesionate può favorire l’assorbimento dei componenti con conseguente comparsa di effetti sistemici.
Le informazioni pubblicate in questa pagina riportano informazioni farmaceutiche (Foglietto Illustrativo e Caratteristiche principali del Farmaco), sono da intendersi a solo scopo illustrativo; non intendono e non devono sostituirsi alle opinioni del medico. Per informazioni complete e sempre aggiornate su questo farmaco si consiglia di consultare il portale dell'AIFA (Agenzia Italiana del Farmaco).