Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Farmaci
  3. Spasmex 20cpr 80mg 80mg Scharper Spa

Spasmex 80 mg + 80 mg compresse, 20 compresse

Ultimo aggiornamento: 10 febbraio, 2021
1. Indicazioni terapeutiche
Trattamento sintomatico del dolore correlato a disturbi funzionali del tratto digestivo e dei dotti biliari. Trattamento degli stati dolorosi spasmodici acuti del tratto urinario: coliche renali.
2. Posologia
In urologia ed epatologia: 6 compresse al giorno oppure 3 supposte al giorno. Pazienti con insufficienza renale/epatica: Non sono disponibili dati relativi all’utilizzo di Spasmex. Popolazione pediatrica: Non sono stati condotti studi sull’impiego di Spasmex compresse e di Spasmex supposte in questa popolazione
3. Controindicazioni
Ipersensibilità ai principi attivi o ad uno qualsiasi degli eccipienti.
4. Avvertenze
Avvertenze speciali: Evitare di associare lo Spasmex con gli antalgici maggiori come la morfina o i suoi derivati, a causa del loro effetto spasmogeno. Precauzioni d'impiego: Nessuna segnalazione al riguardo è emersa sinora. Spasmex compresse contiene lattosio non è quindi adatto per i soggetti con deficit di lattasi, galattosemia o sindrome da malassorbimento di glucosio/galattosio. Spasmex compresse contiene saccarosio non è quindi adatto per i pazienti affetti da rari problemi ereditari di intolleranza al fruttosio, da malassorbimento di glucosio-galattosio o da insufficienza di sucrasi isomaltasi.
5. Interazioni
Evitare di associare lo Spasmex con gli antalgici maggiori come la morfina o i suoi derivati, a causa del loro effetto spasmogeno.
6. Effetti indesiderati
Patologie della cute e del tessuto sottocutaneo e reazioni allergiche: rash, raramente orticaria, eccezionalmente angioedema. Frequenza non nota: pustolosi esantematica acuta generalizzata. Ipotensione e shock anafilattico. Segnalazione delle reazioni avverse sospette. La segnalazione delle reazioni avverse sospette che si verificano dopo l’autorizzazione del medicinale è importante, in quanto permette un monitoraggio continuo del rapporto beneficio/rischio del medicinale. Agli operatori sanitari è richiesto di segnalare qualsiasi reazione avversa sospetta tramite il sistema nazionale di segnalazione all’indirizzo www.aifa.gov.it/content/segnalazioni-reazioni-avverse..
7. Gravidanza e allattamento
Gravidanza: Gli studi realizzati nell’animale non hanno mai messo in evidenza effetti teratogeni del Floroglucinolo. In assenza di un effetto teratogeno nell’animale eventuali malformazioni nella specie umana non sono attese. Infatti, a tutt’oggi, le sostanze responsabili di malformazioni nell’uomo si sono rilevate teratogene nell’animale nel corso degli studi condotti a questo scopo. L’utilizzazione clinica relativamente diffusa del Floroglucinolo non ha apparentemente rilevato a tutt’oggi alcun rischio di malformazione. È consigliabile l’uso di floroglucinolo in caso di gravidanza solo in caso di effettiva necessità e sotto controllo medico. Allattamento: In assenza di dati specifici si consiglia di evitare l’utilizzo di Spasmex durante l’allattamento
8. Conservazione
Supposte: non sono previste speciali precauzioni per la conservazione Compresse: conservare a temperatura non superiore a 25°C
9. Principio attivo
Ogni compressa contiene: Principi attivi: 1,3,5 Triidrossibenzene biidrato (floroglucina biidrata) 102,850 mg (pari a floroglucina anidra 80 mg); l,3,5 Trimetossibenzene 80 mg. Ogni supposta contiene: Principi attivi: 1,3,5 Triidrossibenzene biidrato (floroglucina biidrata) 193 mg (pari a floroglucina anidra 150 mg); 1,3,5 Trimetossibenzene 150 mg.
10. Eccipienti
Compresse: lattosio; magnesio stearato; saccarosio; talco. Supposte: gliceridi semisintetici solidi, sodio solfito.
11. Sovradosaggio
Non sono note sindromi da sovradosaggio.
Le informazioni pubblicate in questa pagina riportano informazioni farmaceutiche (Foglietto Illustrativo e Caratteristiche principali del Farmaco), sono da intendersi a solo scopo illustrativo; non intendono e non devono sostituirsi alle opinioni del medico. Per informazioni complete e sempre aggiornate su questo farmaco si consiglia di consultare il portale dell'AIFA (Agenzia Italiana del Farmaco).