Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Farmaci
  3. Topster Rett Sch 35ml 42mg 14c Sofar Spa

Topster 42 mg schiuma rettale contenitore sottopressione + 14 cannule

Ultimo aggiornamento: 10 febbraio, 2021
Tipologia:
Principio attivo:
Casa produttrice:
Anno:
Prezzo:

Topster (Beclometasone) è un corticosteroide per uso locale e antinfiammatorio intestinale, disponibile in sospensione rettale da 3 mg, in schiuma rettale da 42 mg e in supposte da 3 mg.


A cosa serve

Topster è utile nel trattamento topico della colite e della proctosigmoidite ulcerosa in fase di primo attacco o riacutizzazione.


Come agisce

Topster ha come principio attivo il Beclometasone dipropionato, un potente steroide antinfiammatorio, con azione topica intensa e prolungata.


Come si usa

Utilizzare un flacone monodose di Topster al giorno, da somministrare la sera, prima di coricarsi, per almeno quattro settimane. 

Agitare bene prima della somministrazione, togliere poi il copricannula e sdraiarsi sul lato sinistro, mantenendo lunga la gamba sinistra e piegata la destra. Inserire delicatamente nel canale rettale la cannula, lubrificando con gel o vaselina. Comprimere dunque il flacone in modo graduale e progressivo, procedendo allo svuotamento del flacone.

Rimanere in posizione per 30 minuti. Lasciare agire il prodotto per tutta la notte.


Effetti collaterali

Tra i più comuni effetti indesiderati di Topster vi sono: sensazione di calore e bruciore anale.


Prezzo

Una confezione di Topster da 10 supposte da 3 mg ha un costo di circa 8,00 euro.


Per ogni altra informazione, si fa riferimento al bugiardino di Topster

1. Indicazioni terapeutiche
Sospensione e schiuma rettale Trattamento topico della colite e della proctosigmoidite ulcerosa in fase di primo attacco o di riacutizzazione. Supposte Proctosigmoidite ulcerosa in fase di primo attacco o di riacutizzazione.
2. Posologia
Popolazione pediatrica Non ci sono dati disponibili. Sospensione rettale Posologia Si consiglia un flacone monodose al giorno, da somministrarsi possibilmente alla sera, prima di coricarsi, per almeno 4 settimane. Modo di somministrazione 1. Agitare bene il flacone prima dell’uso. 2. Togliere il copricannula 3. Per l’applicazione sdraiarsi sul lato sinistro mantenendo diritta la gamba sinistra e piegando la gamba destra. 4. Inserire nell’orifizio anale la cannula rettale applicata al flacone, previamente lubrificata con vaselina. 5. Comprimere il flacone con pressione graduale e costante sino a completo svuotamento del flacone. 6. Dopo l’introduzione del preparato rimanere coricati nella posizione sopra indicata per circa 30 minuti. 7. Una migliore efficacia del prodotto si ottiene lasciandolo in sede per tutta la notte. Schiuma rettale Posologia Si consiglia una dose di TOPSTER schiuma rettale al giorno, da somministrarsi possibilmente la sera, prima di coricarsi, per almeno 4 settimane. Per ciascuna somministrazione premere una sola volta la testa dosatrice del flacone, altrimenti si supera la dose consigliata. Modo di somministrazione Il flacone di schiuma deve essere utilizzato tenendo la testa dosatrice rivolta verso il basso, cioè il flacone deve essere capovolto. 1. Agitare molto bene il flacone prima dell’uso (per circa 15 secondi) 2. Strappare (e gettare), quando si usa per la prima volta, la linguetta di garanzia situata sotto la testa dosatrice. 3. Applicare la cannula rettale all’ugello di erogazione della valvola dosatrice. 4. Ruotare la testa dosatrice in modo tale da allineare l’ugello di erogazione all’incavo che è situato alla base della testa dosatrice stessa. 5. Tenendo il flacone capovolto introdurre nell’orifizio anale la cannula rettale, preventivamente lubrificata con vaselina, tenendo un piede appoggiato su una sedia oppure, stando sdraiati su un fianco. 6. Premere con decisione la testa dosatrice e tenere la stessa premuta per circa 5 secondi. 7. Rilasciare la testa dosatrice: solo durante questa operazione la schiuma viene erogata. 8. Attendere circa 5 secondi. 9. Estrarre la cannula rettale dall’orifizio anale. 10. Staccare la cannula rettale dall’ugello di erogazione e quindi gettarla; è normale che la cannula rettale sia ancora piena di schiuma. 11. Ruotare la testa dosatrice in modo tale che l’incavo situato alla base della testa dosatrice non sia più allineato con l’ugello di erogazione per evitare che premendo inavvertitamente la testa dosatrice, fuoriesca la schiuma. Supposte Posologia e modo di somministrazione Si consiglia una supposta di Topster per due volte al giorno, preferibilmente una al mattino dopo l’evacuazione, ed una alla sera, prima di coricarsi, per almeno 4 settimane.
3. Controindicazioni
Ipersensibilità al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti, elencati al paragrafo 6.1. Infezioni tubercolari, fungine e virali locali. Perforazioni, ostruzioni, ascessi a livello locale. Generalmente controindicato in gravidanza e durante l’allattamento (vedi 4.6) e in età pediatrica.
4. Avvertenze
Il passaggio da terapia continuativa con cortisonici per via generale (compresse - fiale) alla terapia locale con TOPSTER va compiuto con prudenza e sempre sotto controllo medico. I pazienti devono essere istruiti sulle corrette modalità di somministrazione per ottenere risultati terapeutici ottimali. Si consiglia una durata di trattamento di almeno 4 settimane. È comunque opportuno sia nel periodo iniziale del trattamento, sia per un eventuale prolungamento dello stesso, sottoporre i pazienti a controlli clinici periodici. Nonostante non siano stati segnalati effetti sistemici, si consiglia in caso di trattamenti prolungati il controllo della funzionalità surrenalica. L’abuso e la necessità di prolungare la somministrazione possono indurre variazioni della risposta terapeutica: le condizioni del paziente in questi casi vanno comunque rivalutate. Non vi sono informazioni sulla sicurezza d’impiego per uso prolungato nell’insufficienza epatica e renale gravi, diabete mellito, ulcera gastroduodenale, ipertensione arteriosa grave, osteoporosi, iposurrenalismo. In caso di infezione intestinale preesistente o sopraggiunta in corso di trattamento, va immediatamente instaurata una adeguata antibioticoterapia. Disturbi visivi Con l’uso di corticosteroidi sistemici e topici possono essere riferiti disturbi visivi. Se un paziente si presenta con sintomi come visione offuscata o altri disturbi visivi, è necessario considerare il rinvio a un oculista per la valutazione delle possibili cause che possono includere cataratta, glaucoma o malattie rare come la corioretinopatia sierosa centrale (CSCR), che sono state segnalate dopo l’uso di corticosteroidi sistemici e topici. La sospensione e la schiuma rettale contengono para-idrossibenzoati: questi eccipienti possono provocare reazioni allergiche di tipo ritardato come dermatite da contatto; più raramente possono provocare reazioni di tipo immediato con orticaria e broncospasmo.
5. Interazioni
Possono essere potenziati gli effetti di altri medicinali contenenti cortisonici. Beclometasone dipende in misura minore dal metabolismo di CYP3A rispetto ad altri corticosteroidi e, in generale interazioni sono improbabili; tuttavia, poiché non può essere esclusa la possibilità di effetti sistemici con l’utilizzo concomitante di forti inibitori del CYP3A (ad esempio ritonavir, cobicistat), si raccomanda di prestare attenzione e di monitorare adeguatamente l’uso di tali agenti.
6. Effetti indesiderati
Non sono stati segnalati effetti indesiderati imputabili all’assorbimento sistemico del preparato. Localmente può manifestarsi: sensazione di calore e/o bruciore anale, tenesmo, scarsa adattabilità all’erogatore ed a trattenere il preparato nel caso della schiuma e della sospensione. Patologie dell’occhio, non nota (la frequenza non può essere definita sulla base dei dati disponibili): Visione, offuscata (vedere anche il paragrafo 4.4) Segnalazione delle reazioni avverse sospette La segnalazione delle reazioni avverse sospette che si verificano dopo l’autorizzazione del medicinale è importante, in quanto permette un monitoraggio continuo del rapporto beneficio/rischio del medicinale. Agli operatori sanitari è richiesto di segnalare qualsiasi reazione avversa sospetta tramite il sistema nazionale di segnalazione all’indirizzo https://www.aifa.gov.it/content/segnalazioni-reazioni-avverse
7. Gravidanza e allattamento
Il prodotto non va somministrato nel primo trimestre di gravidanza e va impiegato sotto stretto controllo medico, nei periodi successivi, dopo attenta valutazione del rapporto rischio/beneficio. Anche nel periodo dell’allattamento il farmaco deve essere usato soltanto in caso di effettiva necessità e sempre sotto controllo medico.
8. Conservazione
Sospensione rettale Conservare a temperatura non superiore a 30°C. Schiuma rettale Conservare a temperatura non superiore a 30°C. Il flacone non deve essere gettato sul fuoco anche quando è vuoto. Supposte Conservare nella confezione originale, lontano da fonti di calore.
9. Principio attivo
Un flacone monodose di TOPSTER 3 mg sospensione rettale contiene 3 mg di Beclometasone dipropionato. Un flacone di TOPSTER 42 mg schiuma rettale contiene 42 mg (ogni dose corrisponde a 3mg) di Beclometasone dipropionato. Una supposta di TOPSTER 3 mg supposte contiene 3 mg di Beclometasone dipropionato. Eccipienti con effetti noti: Topster sospensione rettale contiene etile para-idrossibenzoato e metile para-idrossibenzoato. Topster schiuma rettale contiene propil para-idrossibenzoato e metile para-idrossibenzoato. Per l’elenco completo degli eccipienti, vedere paragrafo 6.1
10. Eccipienti
Sospensione rettale: Metile p-idrossibenzoato, Etile p-idrossibenzoato, Sale disodico dell’acido etilendiamminotetracetico, Sodio fosfato monobasico diidrato, Sodio fosfato bibasico dodecaidrato, Carbossimetilcellulosa sodica, Acqua depurata. Schiuma rettale: Metile p-idrossibenzoato, Propile p-idrossibenzoato, Sale disodico dell’acido etilendiamminotetracetico, Cetostearilpoliossietilenesteri del sorbitano, Polisorbato 20, Glicole propilenico, Gliceridi di acidi grassi poliossietilenati, Isobutano, Propano, Butano, Acqua depurata. Supposte: Gliceridi semisintetici solidi.
11. Sovradosaggio
Non sono noti casi di sovradosaggio.
Le informazioni pubblicate in questa pagina riportano informazioni farmaceutiche (Foglietto Illustrativo e Caratteristiche principali del Farmaco), sono da intendersi a solo scopo illustrativo; non intendono e non devono sostituirsi alle opinioni del medico. Per informazioni complete e sempre aggiornate su questo farmaco si consiglia di consultare il portale dell'AIFA (Agenzia Italiana del Farmaco).