Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Notizie di salute
  3. Salute a 360°: la cura dei pazienti anche durante i periodi di emergenza sanitaria

Salute a 360°: la cura dei pazienti anche durante i periodi di emergenza sanitaria

Ultimo aggiornamento – 25 novembre, 2020

Videoconsulto Livi e Pazienti
Indice

È il Tribunale dei diritti del malato, promosso da Cittadinanzattiva, a lanciare l’allarme: da fine febbraio ad oggi, le prestazioni sanitarie rimandate sono quasi 18 milioni. 13 milioni le visite specialistiche sospese, 300 mila i ricoveri non effettuati, 500 mila gli interventi chirurgici e 4 milioni gli screening oncologici posticipati, senza data certa. In questo momento, infatti, nel pieno di un'emergenza sanitaria, l’obiettivo è garantire le migliori cure e tutele per i pazienti Covid-19 che, nonostante le misure restrittive in essere, non sembrano calare. 

Purtroppo, ad accusare i contraccolpi sono, in gran parte, i pazienti cronici, che necessitano di un percorso costante di monitoraggio e follow up. Ma non solo: anche le mancate prognosi e diagnosi stanno recando un grave danno a un quadro generale già molto delicato.

Ed è proprio in questo contesto che si inserisce la partnership tra Livi e Pazienti.it, nata per offrire ai pazienti un luogo sicuro per incontrarsi e permettere, da un lato, di mantenere un contatto costante con il proprio medico curante grazie a Livi Connect, dall’altro di effettuare visite di qualsiasi specialità tramite la piattaforma di videoconsulto di Pazienti.it

Perché la tecnologia digitale può davvero fare la differenza in tutte le fasi di prevenzione, accesso, cura e assistenza, alleggerendo al contempo le pressioni sul Sistema Sanitario Nazionale.

Il diritto alla salute: l’importanza di non abbassare la guardia anche durante la pandemia

L’innovazione digitale può rappresentare il filo rosso che lega gran parte delle risposte ai problemi emersi in questi mesi, che hanno portato a una contrazione dell’erogazione dei servizi sanitari di attività ordinaria. 

In questo periodo storico, infatti, il videoconsulto può rappresentare una soluzione sicura e immediata per tutelare il diritto alla salute di ogni cittadino, aiutando a trovare un nuovo punto di equilibrio tra sostenibilità economica, qualità dei servizi sanitari e sicurezza di medici e pazienti.

Soprattutto, risponde a una necessità di cui si è ampiamente parlato negli ultimi mesi: spostare le cure verso il territorio e vicino al cittadino, garantendo ad ogni paziente un contatto semplice e affidabile con i professionisti della salute, accelerando la transizione verso un modello di "Connected Care".

Livi Connect e Pazienti.it: i vantaggi per i pazienti

Perché il diritto e l’obiettivo sono ormai chiari: permettere a tutti, cittadini-pazienti, di proseguire con cure e visite e arrivare a nuove diagnosi, senza però affollare ospedali e mettere a rischio l’intera tenuta del Sistema Sanitario.

Il videoconsulto di Pazienti.it, soprattutto in periodo di emergenza, dà dunque la possibilità di mettersi in contatto con specialisti e professionisti della salute per un primo colloquio, una seconda opinione, per la lettura di referti medici, senza limiti di tempo e senza necessità di spostamenti, sempre nel totale rispetto della privacy e in modo pressoché immediato.

Con Livi Connect, poi, i pazienti hanno la possibilità di mantenere saldo il rapporto con il proprio specialista di riferimento. La piattaforma, infatti, consente ai pazienti di incontrarsi virtualmente con il proprio medico, programmando dei videoconsulti via Livi Connect, secondo le esigenze e le tempistiche migliori per tutti. Un modo per essere seguiti anche da remoto, con il risultato di una costante attenzione alla salute e una migliore aderenza alle terapie. 

I medici sono ormai divenuti protagonisti dell'ecosistema sanitario 4.0. I pazienti anche. Secondo i risultati di una ricerca dell’Osservatorio Innovazione Digitale in Sanità della School of Management del Politecnico di Milano, 1 cittadino su 3 vorrebbe sperimentare una televisita con il proprio medico di famiglia, il 29% con uno specialista, un altro 29% un telemonitoraggio dei propri parametri clinici. Uno su quattro, invece, vorrebbe iniziare o proseguire la terapia con il proprio psicologo tramite una video chiamata.

Così, Livi Connect e Pazienti.it hanno deciso di unirsi per rispondere, insieme, a tutte queste esigenze. 

E tu, hai già provato? Scopri i servizi, parlane con il tuo medico.

Mostra commenti
Lattoferrina contro il Coronavirus? Facciamo chiarezza
Lattoferrina contro il Coronavirus? Facciamo chiarezza
Fibrosi cistica: i campanelli di allarme a cui fare attenzione
Fibrosi cistica: i campanelli di allarme a cui fare attenzione
Contatta uno specialista Prenota un videoconsulto
Articoli più letti
Il verme solitario: un pericoloso parassita
Il verme solitario: un pericoloso parassita
L’uomo che è sopravvissuto senza una parte di cervello
L’uomo che è sopravvissuto senza una parte di cervello
Correre nel freddo, tempra!
Correre nel freddo, tempra!
Come fare a capire se si è avuto il Covid-19? I sintomi che durano nel tempo
Come fare a capire se si è avuto il Covid-19? I sintomi che durano nel tempo