Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. I Nostri Contenuti
  3. Prestazioni
  4. Riabilitazione Pavimento Pelvico

Riabilitazione pavimento pelvico

Riabilitazione pavimento pelvico
Curatore scientifico
Lorenzo Bichi
Specialità del contenuto
Ginecologia

In cosa consiste la riabilitazione del pavimento pelvico?

La riabilitazione del pavimento pelvico è funzionale ad un organo di estrema importanza per:

  • sostegno e sospensione dei visceri pelvici (utero, vescica, retto-ano)
  • continenza urinaria e anale
  • parto e funzione sessuale.

La riabilitazione del piano perineale può essere definita come un insieme di tecniche specifiche di tipo conservativo che hanno come obiettivo la correzione di molteplici squilibri e disfunzioni di tipo:

  • urinari
  • vaginali o ano-rettali, quali incontinenza urinaria e fecale, ritenzione urinaria e fecale, prolasso, sindrome del dolore pelvico cronico.

Come avviene la riabilitazione del pavimento pelvico?

Le principali tecniche di riabilitazione del pavimento pelvico sono:

  • chinesiterapia
  • elettrostimolazione
  • biofeedback.

La chinesiterapia pelvi-perineale consiste nell'esecuzione di esercizi di contrazione e rilassamento dei muscoli del pavimento pelvico; l'elettrostimolazione funzionale è indicata nei casi in cui i muscoli perineali non riescono ad essere contratti volontariamente ed in modo adeguato; il Biofeedback impiega un'apparecchiatura in grado di registrare contrazioni o rilassamenti muscolari che potrebbero non essere percepiti e trasformando tale contrazione in segnale visivo, permette al o alla paziente di controllare la contrazione o il rilassamento e di imparare a eseguirli in modo corretto. La riabilitazione consente di raggiungere una maggiore percezione della zona pelvica e della sua attività muscolare, il rinforzo e la tonicità della muscolatura perineale, un migliore controllo degli sfinteri e della continenza.

Quando viene consigliata questa terapia?

La riabilitazione del pavimento pelvico viene consigliata nei casi di:

  • prolasso rettale, uterino o vescicale 
  • post menopausa
  • post chirurgico ( emorroidi, isterectomia, prostatectomia)
  • stipsi o incontinenza fecale e/o urinaria
  • sessualità dolorosa
  • dopo il parto
  • dopo un cesareo o altri interventi ginecologici
  • preparazione al parto

Quali risultati si ottengono con la riabilitazione del pavimento pelvico?

I risultati che si possono ottenere con la riabilitazione del pavimento pelvico sono:

  • schiena senza dolore facendo lavorare correttamente il bacino e il perineo
  • postura allineata e minor tensione sulle spalle
  • maggior controllo sui muscoli quando si starnutisce o mentre si tossisce senza fastidiose perdite 
  • maggiore consapevolezza del processo del parto
  • preparazione pre-chirurgica per migliore esito post-chirurgico
  • velocizzazione dei tempi di recupero post-chirurgici
  • riduzione entità di eventuali perdite di funzionalità post-chirurgiche
  • recupero del piacere sessuale
Hai trovato questo contenuto utile?
Mostra commenti

Contenuti correlati

Fecondazione assistita
La fecondazione assistita è la tecnologia utilizzata per raggiungere la gravidanza tramite procedure come la fecondazione in vitro.
ICSI
L'ICSI è molto simile all'IVF in quanto i gameti (uova e sperma) sono raccolti da ciascun partner. La differenza tra le due procedure è i...
IUI
L'inseminazione intrauterina(IUI) è un trattamento di fertilità che consiste nel posizionare lo sperma all'interno dell'utero per facilit...