Sei un professionista sanitario? Iscriviti
Medicina Termale Ortognatodonzia Agopuntura Allergologia Anatomia ed istologia patologica Andrologia Anestesia Angiologia Audiologia Auxologia Biochimica clinica Cardiochirurgia Cardiochirurgia pediatrica Cardiologia Check-up Chinesiologia Chiropratica Chirurgia ambulatoriale Chirurgia d'urgenza Chirurgia del piede Chirurgia dell'apparato digestivo Chirurgia dell'obesità Chirurgia della mano Chirurgia della spalla Chirurgia endoscopica Chirurgia epato biliare Chirurgia generale Chirurgia laparoscopica Chirurgia maxillo facciale Chirurgia mininvasiva Chirurgia oncologica Chirurgia orale Chirurgia pediatrica Chirurgia plastica Chirurgia refrattiva Chirurgia senologica Chirurgia toracica Chirurgia toracico-vascolare Chirurgia vascolare Consulente Olistico Consulente Professionale in Allattamento Materno Counseling Criminologia Cure termali Day hospital Day surgery Dermatologia Dermosifilopatia Detenuti Diabetologia Diagnostica per immagini Dietologia Educatore Professionale Ematologia Emodialisi Emodinamica e chirurgia endoluminale Endocrinologia Endodonzia Endoscopia Epatologia Farmacia Farmacologia clinica Fisiatria Fisiokinesiterapia Fisiopatologia della riproduzione Fisioterapia Flebologia Foniatria Gastroenterologia Genetica Geriatria Ginecologia Gnatologia Grafologia Grandi ustioni Grandi ustioni pediatriche Hospice Igiene dentale Igiene e medicina preventiva Immunologia Implantologia Infermieristica Iridologia Laboratorio analisi Logopedia Lungodegenti Malattie infettive e tropicali Medicazioni Medicina complementare Medicina del dolore Medicina del lavoro Medicina dello sport Medicina di comunità Medicina estetica Medicina fisica e riabilitativa Medicina generale Medicina interna Medicina iperbarica Medicina legale Medicina metabolica Medicina molecolare Medicina nucleare Medicina psicosomatica Medicina subacquea Medicina tropicale Microbiologia e virologia Microchirurgia Musicoterapia Naturopatia Nefrologia Nefrologia (abilitaz. al trapianto) Nefrologia pediatrica Neonatologia Neuro-riabilitazione Neurochirurgia Neurochirurgia pediatrica Neurofisiopatologia Neurologia Neuropsichiatria Neuropsichiatria infantile Neuropsicologia Neuropsicomotricità Nido Nutrizione Nutrizione e dietistica Nutrizione Olistica Oculistica Odontoiatria conservativa Odontoiatria e stomatologia Odontostomatologia Omeopatia Omotossicologia Oncoematologia Oncoematologia pediatrica Oncologia Optometria Ortodonzia Ortopedia e traumatologia Ortopedia-chirurgia della colonna vertebrale Ortottica OSA - Operatore Socio Assistenziale OSS - Operatore Socio Sanitario Ossigenoterapia Osteopatia Ostetricia Otologia Otorinolaringoiatria Parodontologia Patologia Clinica Pedagogia Clinica Pediatria Pedodonzia - odontoiatria pediatrica Pensionanti Pneumologia Podologia Posturologia Proctologia Pronto Soccorso Protesi dentaria Psichiatria Psicologia Psicoterapia Radiologia Radioterapia Radioterapia oncologica Recupero e riabilitazione funzionale Recupero e riabilitazione posturale Reumatologia Riabilitazione Riabilitazione cardiologica Riabilitazione neuromotoria e ortopedica Riabilitazione ortopedica Riabilitazione psiconeurogeriatrica Rianimazione RSA - Case di Riposo Salute mentale Scienza dell'Alimentazione Senologia Sessuologia Shiatsu Stroke unit Tecniche di radiologia medica Tecnico Audioprotesista Tecnico Ortopedia Tecnico sanitario di neurofisiopatologia Terapia del dolore Terapia intensiva Terapia intensiva neonatale Tossicologia Unità coronarica Unità spinale Urologia Urologia pediatrica Vulnologia Week surgery

Cerca

Chiudi
Specialità
Città
Medicina Termale Ortognatodonzia Agopuntura Allergologia Anatomia ed istologia patologica Andrologia Anestesia Angiologia Audiologia Auxologia Biochimica clinica Cardiochirurgia Cardiochirurgia pediatrica Cardiologia Check-up Chinesiologia Chiropratica Chirurgia ambulatoriale Chirurgia d'urgenza Chirurgia del piede Chirurgia dell'apparato digestivo Chirurgia dell'obesità Chirurgia della mano Chirurgia della spalla Chirurgia endoscopica Chirurgia epato biliare Chirurgia generale Chirurgia laparoscopica Chirurgia maxillo facciale Chirurgia mininvasiva Chirurgia oncologica Chirurgia orale Chirurgia pediatrica Chirurgia plastica Chirurgia refrattiva Chirurgia senologica Chirurgia toracica Chirurgia toracico-vascolare Chirurgia vascolare Consulente Olistico Consulente Professionale in Allattamento Materno Counseling Criminologia Cure termali Day hospital Day surgery Dermatologia Dermosifilopatia Detenuti Diabetologia Diagnostica per immagini Dietologia Educatore Professionale Ematologia Emodialisi Emodinamica e chirurgia endoluminale Endocrinologia Endodonzia Endoscopia Epatologia Farmacia Farmacologia clinica Fisiatria Fisiokinesiterapia Fisiopatologia della riproduzione Fisioterapia Flebologia Foniatria Gastroenterologia Genetica Geriatria Ginecologia Gnatologia Grafologia Grandi ustioni Grandi ustioni pediatriche Hospice Igiene dentale Igiene e medicina preventiva Immunologia Implantologia Infermieristica Iridologia Laboratorio analisi Logopedia Lungodegenti Malattie infettive e tropicali Medicazioni Medicina complementare Medicina del dolore Medicina del lavoro Medicina dello sport Medicina di comunità Medicina estetica Medicina fisica e riabilitativa Medicina generale Medicina interna Medicina iperbarica Medicina legale Medicina metabolica Medicina molecolare Medicina nucleare Medicina psicosomatica Medicina subacquea Medicina tropicale Microbiologia e virologia Microchirurgia Musicoterapia Naturopatia Nefrologia Nefrologia (abilitaz. al trapianto) Nefrologia pediatrica Neonatologia Neuro-riabilitazione Neurochirurgia Neurochirurgia pediatrica Neurofisiopatologia Neurologia Neuropsichiatria Neuropsichiatria infantile Neuropsicologia Neuropsicomotricità Nido Nutrizione Nutrizione e dietistica Nutrizione Olistica Oculistica Odontoiatria conservativa Odontoiatria e stomatologia Odontostomatologia Omeopatia Omotossicologia Oncoematologia Oncoematologia pediatrica Oncologia Optometria Ortodonzia Ortopedia e traumatologia Ortopedia-chirurgia della colonna vertebrale Ortottica OSA - Operatore Socio Assistenziale OSS - Operatore Socio Sanitario Ossigenoterapia Osteopatia Ostetricia Otologia Otorinolaringoiatria Parodontologia Patologia Clinica Pedagogia Clinica Pediatria Pedodonzia - odontoiatria pediatrica Pensionanti Pneumologia Podologia Posturologia Proctologia Pronto Soccorso Protesi dentaria Psichiatria Psicologia Psicoterapia Radiologia Radioterapia Radioterapia oncologica Recupero e riabilitazione funzionale Recupero e riabilitazione posturale Reumatologia Riabilitazione Riabilitazione cardiologica Riabilitazione neuromotoria e ortopedica Riabilitazione ortopedica Riabilitazione psiconeurogeriatrica Rianimazione RSA - Case di Riposo Salute mentale Scienza dell'Alimentazione Senologia Sessuologia Shiatsu Stroke unit Tecniche di radiologia medica Tecnico Audioprotesista Tecnico Ortopedia Tecnico sanitario di neurofisiopatologia Terapia del dolore Terapia intensiva Terapia intensiva neonatale Tossicologia Unità coronarica Unità spinale Urologia Urologia pediatrica Vulnologia Week surgery
Sei un professionista sanitario? Iscriviti

ATENOLOLO EG 50CPR 100MG

1. Come si chiama la sostanza curativa?

ATENOLOLO

2. Il ministero della sanità come lo classifica?

BETABLOCCANTI, NON ASSOCIATI

3. Posso farmelo prescrivere dal medico per ridurre o eliminare il costo?

CONCEDIB.ESENTE

4. Serve la ricetta del medico per comprarlo?

RR - RIPETIBILE

5. In che tipo di contenitore è il farmaco?

COMPRESSE

6. Nella classificazione ATC a che gruppo appartiene?

C07AB03

7. Qual è la casa farmaceutica che lo produce?

EG SpA

8. Altre informazioni sulla rimborsabilità (classe)

A

9. Qual è la classe farmacologica del prodotto?

FARMACO GENERICO

10. Qual è la validità del farmaco?

60 MESI

11. Quali sono le indicazioni terapeutiche del farmaco?

Ipertensione. Angina pectoris cronicamente instabile o angina pectorisstabile Disaritmie tachicardiche (tachiaritmie).

12. Quali sono le controindicazioni del farmaco?

E' controindicato nei pazienti con: blocco AV di II o III grado; sindrome del nodo del seno; blocchi SA; shock; insufficienza cardiaca manifesta; bradicardia (frequenza cardiaca a riposo

13. Qual è la posologia?

Il dosaggio deve essere regolato in base alle necessita' individuali,soprattutto in base alla frequenza del polso o alla risposta terapeutica. E' consigliabile iniziare la terapia con il dosaggio piu' basso possibile al fine di essere in grado di identificare uno scompenso cardiaco o fenomeni bronchiali ad uno stadio precoce; questo e' particolarmente importante nei soggetti anziani. Successivi aumenti di dosaggio dovrebbero essere effettuati gradualmente (per es. una volta alla settimana) sotto controllo o in base all'effetto clinico osservato. L'effetto sara' completamente stabilizzato dopo un periodo da una a due settimane. E' improbabile che un ulteriore aumento di dose, superiore alleindicazioni sotto riportate, possa produrre un beneficio addizionale.Di regola valgono le seguenti direttive posologiche: Adulti. Ipertensione: La dose usuale giornaliera e' di 50 mg in dose singola. Se necessario la dose giornaliera puo' essere aumentata a 100 mg al giorno perraggiungere una dose efficace. Una ulteriore riduzione della pressionesanguigna puo' essere raggiunta combinando l'Atenololo con altri agenti antiipertensivi, ad esempio un diuretico. Angina pectoris cronicamente stabile e angina pectoris instabile: La dose usuale giornaliera e'di 100 mg somministrati una volta al giorno o di 50 mg due volte al giorno. Disaritmie tachicardiche (tachiaritmie): Un opportuno dosaggiodi mantenimento orale e' di 50-100 mg al giorno, somministrati in dosesingola. Il trattamento con Atenololo 50/100 mg Compresse deve essereimmediatamente interrotto nel caso che la frequenza cardiaca e/o la pressione sanguigna diminuisca oppure si verifichi qualsiasi altra complicazione che necessiti di intervento terapeutico. Anziani: Puo' essere necessario ridurre il dosaggio, in particolare nei pazienti con funzione renale compromessa. Bambini: Non vi sono esperienze con atenololoin pediatria e per questo motivo non ne e' consigliato l'uso nei bambini. Insufficienza renale: Per i pazienti con funzionalita' renale compromessa e' necessario che la dose di atenololo venga adattata in basealla clearance renale del farmaco. Se la clearance della creatinina diminuisce a 15-35 mL/min (equivalente ad una creatinina serica 6mg/dL) la dose orale deve essere di 25 mg al giorno oppure di 50 mg a giorni alterni. Ai pazienti in emodialisi di devono somministrare 50 mg per via orale dopo ogni dialisi. Le compresse devono essere ingerite intere con un po' di liquido prima dei pasti.

14. Quali sono le possibili interazioni farmacologiche?

Nel caso di uso concomitante di Atenololo ed altri farmaci devono essere prese in considerazione le seguenti interazioni: Associazione non consigliata: Calcioantagonisti del tipo verapamil e diltiazem: possonoprovocare ipotensione, bradicardia o altre aritmie cardiache. Glicosidi cardiaci, reserpina, alfa-metildopa, guanfacina o clonidina: possonoavere un effetto cronotropo esageratamente negativo e/o ritardare laconduzione degli impulsi. Clonidina: puo' aumentare il rischio di ipertensione di rimbalzo. Dopo sospensione improvvisa della clonidina durante la contemporanea somministrazione di Atenololo si puo' verificareun eccessivo aumento della pressione sanguigna. Il trattamento con clonidina non deve quindi essere sospeso se non quando la terapia con Atenololo sia stata sospesa da diversi giorni. Solo allora la somministrazione di clonidina puo' essere gradualmente sospesa. Gli inibitori delle monoamino ossidasi (MAO) (ad eccezione degli inibitori MAO-B) non devono essere usati in concomitanza con Atenololo al fine di evitare unpossibile effetto ipertensivo eccessivo. Farmaci antiaritmici di classe I (ad es. disopiramide, chinidina) e amiodarone. Gli effetti cardiodepressivi dell'Atenololo e di questi farmaci possono essere additivi.Insulina o antidiabetici orali possono rinforzare o prolungare gli effetti di questi farmaci. I sintomi premonitori dell'ipoglicemia, in particolare la tachicardia e il tremore, sono mascherati o attenuati. Per questo motivo e' necessario effettuare regolari determinazioni dellaglicemia. Anestetici, miorilassanti periferici. Gli anestetici possono potenziare l'effetto antiipertensivo. Gli effetti inotropi negatividi questi farmaci possono essere additivi. Il blocco neuromuscolare indotto dai miorilassanti periferici (ad es. succinilcolina, tubocurarina) puo' essere rinforzato dal blocco dei recettori beta-adrenergici daparte dell'Atenololo. Nel caso l'Atenololo non possa essere sospeso prima di un intervento chirurgico in anestesia generale o prima dell'impiego di un rilassante della muscolatura periferica, l'anestesista deve essere preventivamente avvertito della terapia con Atenololo. Calcio-antagonisti del tipo nifedipina possono provocare ipotensione e, nelpaziente occasionale, insufficienza cardiaca. Indometacina. puo' attenuare l'effetto antiipertensivo dell'Atenololo. Norepinefrina o epinefrina. puo' essere associata ad un aumento significativo della pressionesanguigna. Antidepressivi triciclici, barbiturici e fenotiazine, oppure diuretici, vasodilatatori o altri farmaci antiipertensivi possono provocare ipotensione.

15. Quali sono gli effetti collaterali del farmaco?

In particolar modo all'inizio della terapia il paziente occasionale puo' essere soggetto a disturbi del SNC come affaticamento, vertigini, sensazione di testa vuota, sudorazione, cefalea, allucinazioni o aumentata frequenza del sogno, disturbi del sonno e stati depressivi. Il paziente occasionale puo' andare incontro a temporanei disturbi gastrointestinali (nausea, vomito, stipsi, diarrea). In alcune occasioni sono state riportate reazioni cutanee allergiche (eritema, prurito, eruzionicutanee). In casi rari il trattamento con Atenololo ha provocato ipotensione, bradicardia, sincope, disturbi della conduzione atrioventricolare o esacerbazione di un'insufficienza cardiaca preesistente. Non sipuo' escludere che occasionalmente i pazienti con angina pectoris nonvadano incontro ad esacerbazioni degli attacchi anginosi. Il pazienteoccasionale puo' essere soggetto a parestesia o raffreddamenti delleestremita', come pure a debolezza muscolare o crampi muscolari in rareoccasioni. E' stata inoltre osservata un'esacerbazione dei sintomi nei pazienti con disturbi della circolazione periferica (compreso i pazienti con sindrome di Raynaud). I pazienti con predisposizione alle reazioni broncospastiche (in particolare i pazienti con patologia ostruttiva delle vie respiratorie) possono manifestare dispnea come conseguenza di un aumento della resistenza delle vie respiratorie. Raramente sono state segnalate secchezza delle fauci, congiuntivite o lacrimazioneridotta (quest'ultima reazione e' importante per i portatori di lentia contatto). In rare occasioni il diabete mellito latente puo' diventare manifesto, oppure il diabete mellito conclamato puo' peggiorare. Dopo stretto digiuno prolungato o forte esercizio fisico, la terapia concomitante con Atenololo puo' provocare stati ipoglicemici. I prodromidi ipoglicemia (in particolare la tachicardia e il tremore) possono essere mascherati. Vi sono state segnalazioni isolate di perdita dellalibido e impotenza. La terapia con Atenololo puo' essere associata a disturbi del metabolismolipidico. Mentre il colesterolo totale era solitamente normale, il colesterolo HDL era ridotto e le concentrazioni ditrigliceridi nel plasma erano aumentate. In casi isolati i beta bloccanti possono scatenare una forma di psoriasi, peggiorare i sintomi della malattia oppure provocare eruzioni cutanee psoriasiformi.

I foglietti illustrativi e le informazioni relative ai farmaci presenti in questa pagina potrebbero non essere aggiornate. In caso di dubbi è possibile consultare La Banca dati Farmaci dell' AIFA.