Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Notizie di salute
  3. 5 Mosse Capelli Sani

Le 5 regole per mantenere sani i capelli

Alessandra Lucivero | Editorial Manager a Pazienti.it

Ultimo aggiornamento – 26 Marzo, 2014

Le 5 regole per mantenere sani i capelli

Capelli sani, lucidi e forti? Il sogno di tutte le donne… e se fosse possibile con qualche piccola attenzione in più?

Per prima cosa, è importante non trascurare la corretta detersione dei propri capelli. Presi dai ritmi frenetici di ogni giorno, sempre più spesso noi donne (ma anche gli uomini) dedichiamo poco tempo al lavaggio dei capelli, accontentandoci di sciacquarli sotto la doccia, tra una canzone e l'altra. 

In realtà, per far sì che il capello risplenda e sia sempre forte e sano, è importante usare lo shampoo giusto e utilizzarlo rispettando semplici regole.

Lavarsi bene i capelli in 5 mosse.

Addio al lavaggio approssimativo. Bastano 5 mosse e il gioco è fatto!

  1. Il nostro consiglio è quello di bagnare i capelli abbondantemente prima di utilizzare lo shampoo, che agisce più efficacemente in presenza d'acqua. 
  2. Subito dopo aver versato lo shampoo nel palmo di una mano, e non direttamente sui capelli, aggiungere dell'acqua e mescolarlo tra i palmi in modo che siano entrambi pieni. 
  3. Distribuire uniformemente lo shampoo sul cuoio capelluto e iniziare la frizione con un lieve massaggio, senza aggredire il cuoio capelluto e senza dimenticare la zona nucale, spesso trascurata. Il massaggio deve essere praticato in senso circolare con i polpastrelli, e la pressione esercitata deve cambiare a seconda della condizione dei capelli. 
  4. Lasciare agire lo shampoo per almeno tre minuti, e non meno, così che la sua azione sia completa.
  5. Alla fine, sciacquare abbondantemente con acqua tiepida. 

Ma la scelta dello shampoo può fare la differenza?

Non solo una buona tecnica di lavaggio, ma anche lo shampoo giusto può fare la differenza. 

Se sono i capelli secchi e troppo fragili il vostro tormento, lo shampoo di Canova Coral Oil Shampoo può essere la soluzione giusta per donare nuova vitalità al capello; la sua soluzione idrolipidica detergente è ideale per cuoio capelluto irritabile e i capelli sfibrati. L'innovativa formula a base di anfotero sodio oleanfoacetato si adatta a ogni situazione del cuoio capelluto, sia negli adulti che nei bambini.

Non dimenticate la maschera ristrutturante… pochi minuti in più e molti capelli in meno sulla vostra spazzola! La maschera Bioscalin Cronobiogenina pre shampoo, grazie a una serie di componenti selezionati, tra cui il Chitosano, ripara in profondità le cuticole danneggiate e previene le irritazioni del cuoio capelluto. 

Se la caduta dei capelli dovesse continuare, non esitate a rivolgervi a uno specialista, come consiglia il dottor Daniele Rizzo, dermatologo, il quale ci dice che "la caduta dei capelli è un problema complesso che molto spesso richiede la necessità di analisi approfondite. Consiglierei di eseguire un tricogramma ed eventualmente, se sussiste il dubbio che possa trattarsi di alopecia androgenetica, eseguire un test genetico specifico".

Se i vostri capelli sono invece abbastanza forti ed è l'effetto crespo il vostro nemico pronto a darvi la sensazione di essere sempre in disordine, combattetelo al meglio! Lo shampoo Phyto Phytolisse liscio perfetto è la scelta giusta, pensato per domare i capelli più indiciplinati. 

Insomma, una soluzione per tutto, anche per i temutissimi capelli grassi! Phyto Phytocedrat shampoo capelli grassicon la sua azione purificante, grazie agli oli essenziali di cedro, saponaria, tormentilla, geranio, ortica, rosmarino e salvia, agisce sulla ghiandola sebacea, rinnovando il cuoio capelluto. 

La bellezza parte proprio dai capelli. Svelati questi segreti e qualche consiglio in più, potrete avere sempre delle chiome invidiabili! Cosa aspettate, shampoo in mano, pronti partenza e viaa!

 

 

Mostra commenti
La nanomedicina, una nuova speranza per la lotta contro il cancro
La nanomedicina, una nuova speranza per la lotta contro il cancro
Dall’agave un dolcificante per il diabete
Dall’agave un dolcificante per il diabete
Contatta uno specialista Prenota un videoconsulto
Articoli più letti
Yogurt? Ok, ma solo se è al 100% naturale
Yogurt? Ok, ma solo se è al 100% naturale
Diabete di tipo 2: i pro e contro della metformina
Diabete di tipo 2: i pro e contro della metformina
Sono arrivati i 60 anni? La dieta che riduce il rischio di mortalità
Sono arrivati i 60 anni? La dieta che riduce il rischio di mortalità
Vitamina A: non fa bene alle ossa, quando assunta in eccesso
Vitamina A: non fa bene alle ossa, quando assunta in eccesso