Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Risposte
  3. Fattore V Leiden Aereo

Si può viaggiare in aereo avendo la mutazione del fattore V di Leiden?

Salve, sono una ragazza di 28 anni e 11 anni fa ho scoperto di avere la mutazione del fattore V di Leiden (eterozigosi) e la mutazione mthfr (omozigosi). A breve, dovrò affrontare un volo di 7 ore, scalo e altre 4 ore. Dovrei effettuare una profilassi? È necessario usare delle calze a compressione graduata?

Tre giorni prima di partire assumi Clexane 0,4 al giorno e bevi molto.

I voli aerei portano ad una maggiore emoconcentrazione con maggiore rischio di trombosi.

La forma eterozigote non rappresenta una controindicazione assoluta ai voli.

La stessa profilassi eparinica va ripetuta alla partenza. 
Hai trovato questa risposta utile?
Risposta a cura di:
Dr. Roberto Bosso
Dr. Roberto Bosso
Caserta
Risposte simili
Ematomi post intervento safena: sono normali?
Sì, è normale che ci siano degli ematomi nell'immediato post-operatorio di stripping della vena safena interna. Un'adeguata compressione e creme eparinoide accelerano il...
Sindrome di Churg-Strauss: cosa fare?
Per sindrome di Churg-Strauss, si intende un tipo di vasculite sistemica dei piccoli vasi. I sintomi e i segni clinici presentano sinusopatia, asma...
Cure termali: si possono fare in caso di trombosi venosa?
Il caldo può essere responsabile di gonfiore. Se poi la trombosi è dovuta ad una coagulopatia congenita, cioè ad una eccessiva tendenza alla coagulazione di...